MotoE | GP Francia – Sintesi E-Pole: Aegerter conquista la prima E-Pole sul bagnato

Dominique Aegerter conquista la prima E-Pole sul bagnato della storia della MotoE nel corso del GP di Francia. La sessione, svoltasi in modalità “classica” e senza la classica Superpole, ha visto lo svizzero precedere Pons e Okubo.

Foto: profilo Twitter @DomiAegerter77

La MotoE torna per la seconda volta in pista nel 2021 per il GP di Francia. Nella prima gara di Jerez ha visto diverse cadute (quattro in totale) e la vittoria di Zaccone davanti ad Aegerter e Torres.

Granado, quello con più da recriminare dopo il weekend, ha segnato il miglior crono nella classifica combinata dei tempi di tutte e tre le sessioni di Prove Libere.

Nella mattinata di oggi, dove si sono svolte le FP3, è stato Hikari Okubo. Il rookie, su pista bagnata, ha completato il giro migliore in 1.44.036, facendo meglio di Hernandez e Granado. Zaccone, invece, ha concluso la sessione con l’ottavo tempo.

Le condizioni meteo per questa E-Pole del GP di Francia MotoE erano di forte pioggia e temperature di circa sedici gradi.

Sintesi E-Pole GP Francia MotoE


Prima dell’inizio della sessione la commissione gara ha deciso di dichiarare bagnata la sessione. Ciò comporta la cancellazione dalla normale E-Pole, che verrà sostituita da una classica sessione da dodici minuti in cui i piloti potranno sfruttare, al massimo, quattro giri lanciati.

La pioggia battente non ferma la procedura di via della sessione che, alle 16:12, inizia regolarmente con una condizione della pista a dir poco proibitiva. Tuttavia, dopo che Granado, Zaccone, e pochi altri sono scesi in pista, la commissione gara espone la bandiera rossa. I piloti scesi in pista, in questo modo, perdono uno dei 6 giri totali permessi dalla direzione gara.

Alle 16:28 il duo Uncini-Cpirossi danno il via libera alla ripresa della sessione dopo il termine del forte acquazzone che si era abbattuto su Le Mans.

Bisogna annotare che Perolari, in seguito ad alcuni contatti particolarmente poco ortodossi nel corso della gara di Jerez, verrà penalizzato di tre posizioni in griglia.

I piloti sono tutti scesi in pista assieme al momento del via dei dodici minuti di sessione. Questa scelta ha portato non pochi problemi ai piloti in coda al gruppo che hanno subito gli effetti della grande mole d’acqua sollevata dalle Energica.

Leggi anche:

MotoGP | GP Francia – Qualifiche: Quartararo si prende la pole all’ultimo secondo!

I primi crono si attestano intorno ai due minuti e tre secondi. Il miglior tempo, in 2.03.417 lo segna Aegerter.

Nel primo giro arriva anche la prima caduta che interessa Tulovic che perde il controllo in uscita alla tre. La moto, danneggiata, non era nelle condizioni per continuare e, di conseguenza, la E-Pole del GP di Francia MotoE termina anzitempo per lui.

Il secondo a cadere è, abbastanza rovinosamente, Yonni Hernandez. Anche lui, come Tulovic, non ha potuto riprendere la sessione. A riprendere la sessione, invece, è Eric Granado che subisce un brutto high side in uscita alla tre.

Per quanto riguarda i tempi, Granado, come tutti i piloti, ha migliorato di oltre tre secondi il miglior tempo, stabilendo il riferimento a 2.00.315.

Nel giro successivo è solo Aegerter a c’entrare l’obbiettivo di migliorare il crono di Granado. Lo svizzero abbassa di soli sei centesimi il tempo da Pole.

Nel penultimo tentativo si è acceso Pons che, dopo tre caschi rossi, migliora il tempo di Pole a1.58.384, migliorando di un secondo e otto sul tempo del pilota Dynavolt. Lo svizzero non aspetta a rispondere e si riprende subito la Pole con un crono di 1.58.283.

Nel corso dell’ultimo tentativo arriva un brutto high side per Casadei all’ultima curva. Il pilota sta bene e chiude la sessione con il decimo tempo.

L’ultimo tentativo termina senza cambiamenti per via del limite di giri raggiunto dai piloti. Di conseguenza, Dominique Aegerter conquista la E-Pole del GP di Francia MotoE. La griglia di partenza di domani sarà composta da Aegerter, Pons e Okubo in prima fila; Aldeguer, Granado e Torres in seconda; Ferrar, Zaccone e Cardelus in terza; Iwema, Casadei e Mantovani in quarta; Perolari, Zannoni ed Herrera in quinta; Hernandez, Tulovic e Pires in ultima.

 

La MotoE torna in pista domani alle 15:30 per la gara. L’orario è stato posticipato a seguito dello spostamento del Warm Up per evitare temperature troppo fredde nel mattino di Le Mans.

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico