MotoE | GP San Marino – Sintesi E-Pole: Chi per ultimo arriva, meglio alloggia.Torres rimane in pista fino all’ultimo momento e coglie la Pole Position

In una sessione stravolta nel format per via dei ritardi accumulati nelle FP3 precedenti, Jordi Torres ha colto la Pole Position all’ultimo passaggio sul traguardo e ha fattto meglio di Granado e Zaccone che partiranno dalla prima fila nelle gare di oggi pomeriggio e di domani.

GP San Marino MotoE
Credit: Twitter

La MotoE giunge a Misano per le ultime due gare del Mondiale. Infatti,nel GP di San Marino, il format del campionato di MotoE vedrà due gare: una in seguito alle Qualifiche della Moto2, e una nello slot orario ormai classico delle 15:30 della domenica.

La lotta del mondiale è ancora a dir poco aperta: la classifica generale vede Alessandro Zaccone (promesso sposo di Gresini Moto2 2022) comandare con 80 punti; dietro di lui, a sette lunghezze di differenza, Eric Granado. La teza posizione nella classifica iridata è in mano a Jordi Torres che gode di 72 punti. Pochi punti più indietro si trova Aegerter (che ha saltato il GP di Catalogna Supersport per essere a Misano) che si sente ancora in corsa per il titolo nonostante i tanti rivali e gli undici punti di ritardo sul pilota del team Pramac.

Le due prima sessione di Prove Libere, svoltesi con pista asciutta, ha rispecchiato gli equilibri visti nella stagione: a migliore prestazione è stata colta da Eric Granado che ha girato in 1.43.883. A seguire, nei tempi, il pilota brasiliano sono stati Torres e Zaccone. Pons, invece ha saputo fare meglio di Aegerter  che si è dovuto accontentare del quinto tempo. La seconda sessione, invece, ha visto la pioggia farla da padrona. I risultati, come facilmente immaginabille, sono stati particolarmente fuori dal comune. Miguel Pons ha confermato di trovarsi bene sulla pista riminese cogliendo la migliore prestazione in 1.53.003, con tre decimi di vantaggio su Torres e otto su Aldeguer. Granado ha colto il quinto miglior crono, Zaccone l’ottavo e Aegerter solo l’undicesimo. La pioggia e i pochi giri segnati dai piloti hanno condizionato non poco i risultati della seconda sessione, rivelandola poco utile al lavoro in pista.

Sintesi E-Pole GP San Marino MotoE


Per via del ridotto tempo a disposizione per via del fitto programma e le diverse cadute che hanno ritardato la chiusura delle sessioni di FP3, la sessione si è svolta nel classico format delle Qualifiche.  Dunque, si è svolta una sola sessione con i piloti liberi di scendere in pista nei quindici minuti a disposizione, con la possibilità di fare un massimo di cinque giri (compresi quelli di uscita e di rientro ai box). Questo format anomalo si è già visto a Le Mans quando, sotto pista pesantemente bagnata, ha costretto i commissari di gara a optare per questo format.

La sessione si è svolta sotto un cielo sereno, con temperature di 30°C per l’atmosfera, e di 37°C per l’asfalto.

L’E-Pole ha visto Zaccone mantenere per tutta la sessione il miglior tempo, dando un decimo ai tempi di Casadei ed Aegerter. La sessione di Zaccone si è fermata a due minuti dal termine, dopo aver completato i cinque passaggi sul traguardo concessi dal regolamento.

Leggi anche:

Classifica MotoGP, Moto2, Moto3 e MotoE dopo il GP di Austria

L’aver terminato anzitempo i giri a disposizione si è ritorta contro al pilota leader del Mondiale che perde la Pole ai danni di Torres, e la seconda posizione ai danni di Granado.

Al termine di una E-Pole assai particolare nel GP di San Marino, Jordi Torres conquista la Pole Position e scatterà con Granado e Zaccone dalla prima fila. Si è dovuto accontentare della seconda fila Dominique Aegerter che è stato preceduto nei tempi anche da Casadei. Dietro allo svizzero oggi pomeriggio partirà Matteo Ferrari.

Come detto, la MotoE tornerà in pista oggi pomeriggio alle 16:15 per Gara1 del GP di San Marino.

 

Seguici su Telegram

MotoGP | GP San Marino – Bagnaia il più veloce nelle libere 3

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico