MotoE | Le parole dei protagonisti ai primi test stagionali di Jerez

Sentiamo le dichiarazioni dei piloti della Coppa del Mondo MotoE in vista della stagione 2021, che comincerà il 2 Maggio proprio a Jerez.

MotoE Test Jerez

La prima sessione di test ufficiale ha preso il via due giorni fa per i piloti della MotoE, categoria elettrica giunta ormai al terzo anno di vita. Molte squadre hanno ingaggiato nuovi portacolori nel corso dell’inverno per la nuova annata. Durante la seconda giornata di test sulle tre disponibili, Eric Granado svetta nella classifica dei tempi, facendo segnare 1:48.143, scalzando così lo svizzero Dominique Aegerter: il #51 dichiara.

“Sono molto contento, abbiamo provato tante cose nuove ed ora abbiamo tante informazioni per poter lavorare e migliorare in vista della stagione”.

Aegerter paga 280 millesimi dal rivale brasiliano, ma rimane comunque in seconda posizione.

“Sono contento di essere tornato in pista con la MotoE e IntactGP: i primi giri sono stati traumatici, non è facile ritrovare il feeling con una moto elettrica dopo qualche mese. Sono contento di poter provare le nuove sospensioni così come le gomme. Speravo fossero stati fatti dei passi avanti riguardo il peso e la potenza. Per i nuovi piloti non è affatto facile adattarsi a questa moto: possiamo fare solo 6 o 7 giri per tre volte in una giornata, ma so che potranno giocarsela là davanti con noi”.

La vera sorpresa di questo test è senza dubbio Fermin Aldeguer: il sedicenne in forza al team Aspar arriva dalla vittoria del campionato europeo Superstock 600, facendo così il salto nel mondiale. Non c’è nemmeno bisogno di dire che il percorso che ha portato il classe 2005 tra i migliori del Mondo non è il solito. Debuttare in una categoria difficile come la MotoE non sarà facile per il ragazzo, ma al momento paga solo mezzo secondo da Granado.

Da segnalare l’ottima prestazione di Maria Herrera, unica nota rosa del motomondiale, che si aggiudica la quarta posizione dietro al giovane compagno. Dietro è il campione del 2019 Matteo Ferrari, ormai un esperto della categoria. Buono il debutto di Alessandro Zaccone, pilota italiano che arriva dal CEV Moto2 con Octo Pramac MotoE.

“Sono davvero felice di far parte di questo team: dopo un anno difficile era proprio quello che ci voleva. La mia performance è aumentata di sessione in sessione, mi piace molto la moto e mi sono divertito molto, mi sento bene. Sono in un buon momento, ho finito il CEV Moto2 lo scorso anno con molti podi e voglio ripetermi”.

Leggermente in difficoltà il campione uscente Jordi Torres, 12° al momento ad oltre un secondo dalla vetta.

“È sempre bello tornare su questa moto, ma devo adattarmi di nuovo a questo stile di guida. I miei avversari quest’anno saranno più agguerriti che mai, ma sono pronto a lottare per cercare di ripetere la vittoria dello scorso anno”.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Morbidelli: “Nel 2021 voglio migliorare, ma non sarà facile”

 

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.