MotoGP | 6 contendenti, 3 gare, 1 solo Campione

La MotoGP si prepara alle ultime tre gare della stagione: 75 punti disponibili, e 6 piloti racchiusi in soli 32 punti, chi sarà il Campione del Mondo 2020? chi vince mondiale motogp

motogp classifica ultime gare valencia portimao chi vince il mondiale 2020 mir quartararo dovizioso morbidelli vinales rins
motogp.com

Domenica la MotoGP torna in pista, a Valencia, per la prima delle ultime tre gare della stagione 2020. Uno dei più bei campionati di sempre sta volgendo al termine: 8 diversi vincitori, 15 piloti a podio, e 6 piloti ancora in piena lotta per la vittoria finale. A dir la verità sono ben 15 i piloti che ancora potrebbero vincere il titolo, a 3 gare dalla fine, cosa mai successa nella storia della MotoGP. Bensì sono solo 6 quelli con reali possibilità: Mir, Quartararo, Vinales, Morbidelli, Dovizioso e Rins. chi vince mondiale motogp

Il leader

Joan Mir comanda dall’alto la classifica Mondiale, con 14 punti di vantaggio sul secondo, Quartararo. La Suzuki ha mostrato di essere l’unica moto che va forte su ogni circuito, e lui è il pilota più costante della griglia: non a caso è primo in classifica, con ben 6 podi in stagione. È ovviamente il favorito alla vittoria finale, ma non ha ancora vinto alcuna gara, e questo potrebbe metterlo sotto pressione più del dovuto nelle ultime gare stagionali.

L’inseguitore

Ad Aragon, Fabio Quartararo ha perso la testa del Mondiale dopo due gare assolutamente anonime. Il francese ha già vinto 3 gare in stagione, ma non è mai andato altre volte sul podio. La continuità non è certo il punto forte della Yamaha in questa stagione; ma se il Diablo riesce a preformare bene nelle due gare di Valencia, può arrivare all’ultima gara di Portimao con ancora grandi chance di trionfo.

La mina vagante

A 19 punti da Mir, e a soli 5 da Quartararo troviamo Maverick Vinales. 2 podi ad inizio stagione ad Jerez, una vittoria a Misano, e in mezzo tante gare anonime. Viste le sue difficoltà con la Yamaha è quasi strano vederlo così in alto in classifica. Maverick però ha comunque sempre concluso in top ten, tranne che a Brno, e quando trova il feeling giusto è difficile stargli dietro. Se non pensa al Campionato, ma solo gara per gara, senza pressione, può dar davvero fastidio a Quartararo e Mir.

Gli outsider

Il primo italiano in classifica è Franco Morbidelli, a 25 punti dalla vetta, il punteggio di una vittoria. Reduce dal trionfo ad Aragon, Morbido è carichissimo per questo finale di stagione, e crede ancora nel Mondiale. Se riesce a battere le Suzuki anche a Valencia, potrebbe davvero avvicinarsi alla vetta, e giocarsi tutto nell’ultima gara della stagione, a Portimao.


Il secondo degli italiani è Andrea Dovizioso, unico pilota Ducati in mezzo a Yamaha e Suzuki. Se escludiamo la gara sul bagnato di Le Mans, il Dovi non entra in top 5 dal GP di Stiria, ad Agosto, sette gare fa. Il feeling con la gomma posteriore non è mai arrivato, ma Andrea è stato bravo a non mollare e a restare in lotta per il Mondiale. I 28 punti che lo separano da Mir sono tanti, e pensare di poterli recuperare è complicato, ma in un Mondiale in prevedibile come questo, mai dire mai.

Ultimo per classifica, ma primo per forma dimostrata nelle ultime gare, Alex Rins. 32 punti lo separano dal compagno di squadra in testa alla classifica. L’infortunio alla prima gara, e poi le due cadute in Austria e a Le Mans lo avevano escluso dalla lotta Mondiale. Ma il primo e il secondo posto di Aragon certificano che il pilota c’è, e la moto pure. Non ha nulla da perdere, se riesce a mettere pressione al suo compagno di squadra, può davvero giocarsela sino all’ultima gara.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Nuovo lockdown in Portogallo, a rischio il GP di Portimao

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1