MotoGP | Alberto Tebaldi: “Non so se Vale correrà nel suo team il prossimo anno”

Nel corso dei prossimi Gran Premi sarà presa una decisione in merito alla motorizzazione che adotterà  Aramco Racing Team VR46 a partire dalla prossima stagione in MotoGP. Alberto Tebaldi Team VR46

Alberto Tebaldi Team VR46

Come annunciato nella giornata di ieri, il team di Valentino Rossi a partire dal prossimo anno correrà nella classe regina. Il nome c’è già, Aramco Racing Team VR46, ma ancora manca sapere con quale moto sarà in pista. Alberto Tebaldi, braccio destro di Valentino Rossi e CEO della VR46, ha spiegato le motivazioni che li hanno portati ad avere un team anche in MotoGP dopo averlo avuto per tanti anni in Moto3, poi anche in Moto2 e ora anche in MotoGP.

Avevamo sempre sognato di arrivare in MotoGP. Nell’ottica di sviluppo della nostra Accademy e della nostra squadra può essere funzionale ai nostri piloti. La voglia di avere un team in Moto3 era venuta perché i nostri ragazzi ne avevano bisogno, poi abbiamo iniziato ad andare forte ed è arrivata anche la Moto2. Anche lì siamo andati forti e abbiamo iniziato a pensare che sarebbe stato bello essere anche in MotoGP”. Alberto Tebaldi Team VR46

“Sappiamo che sarà un impegno completamente diverso, però l’idea era nata e dal quel momento in poi abbiamo cercato di capire come fare parlando con i nostri partner storici Sky e Monster. Nello stesso tempo due anni fa ho conosciuto l’architetto Marco Bernardini, che è la persona di fiducia del principe saudita, e abbiamo iniziato a parlare di una possibilità di realizzare un parco a tema VR46 come quello Ferrari ad Abhu Dhabi. Abbiamo parlato di molte cose e abbiamo pensato che sarebbe stato bello condividere anche questo impegno a livello sportivo. L’idea ha avuto un seguito, quindi prima è nata la sponsorizzazione per i team di quest’anno continuando a ragionare su una joint venture”.

“E’ una vera collaborazione e ci riempie di orgoglio perché è da molto tempo che ci lavoriamo e non è stato semplice. Per chi, come noi, insegue sogni sportivi avere un partner come questo è importantissimo”. Alberto Tebaldi Team VR46

“Non è detto che il team sia riservato solo ai piloti dell’Accademy. Noi speriamo e sogniamo che i nostri piloti raggiungano un livello tale per entrarci, ma sarà aperto anche ad altri. Tanto dipenderà anche dalla moto che sceglieremo perché anche il costruttore sappiamo che avrà le sue esigenze per quanto riguarda i piloti. Funzionerà come un team satellite con ovviamente un occhio di riguardo per i nostri piloti su cui stiamo investendo molto”.

“Per il Gran Premio di Le Mans al massimo per quello del Mugello potremo dare l’annuncio con quale moto correremo. Aprilia ha una moto competitiva ed hanno fatto un grande lavoro e non sono sicuro che Suzuki possa fare due moto in più. Quello che ci guiderà nella scelta sarà il supporto che ci verrà offerto della casa costruttrice”.

“Valentino ha sempre vissuto questa volta in maniera a se stante. Lui è un pilota, un pilota Yamaha e fa la propria strada e il team fa la sua. Il piano per entrare in MotoGP c’era già tanto che l’anno scorso avevamo preso l’opzione Esponsorama. Vale è contento perché viviamo di questo ed è bellissimo misurarsi in MotoGP. Sarà difficile ma cercheremo di farla al meglio partendo con calma come con l’Accademy”.

“Non so se Vale correrà nel suo team il prossimo anno. La prima cosa sarà la sua decisione se continuare o meno e poi dipenderà anche dalla moto che utilizzeremo”.

Seguici anche su Telegram

UFFICIALE: Il Team VR46 entra in MotoGP dal 2022 grazie al nuovo sponsor saudita Aramco

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.