MotoGP| Alex Rins rinnova con Suzuki fino al 2022

Suzuki ha deciso di dare un forte segnale di continuità annunciando il rinnovo di Alex Rins per altre due stagioni.

Foto: profilo Twitter @SuzukiOfficial

Alex Rins continuerà a vestire i colori Azzurro-grigi di Suzuki per altri due anni. Come si evince da un comunicato apparso sul sito ufficiale della Motogp, lo spagnolo ha rinnovato con la casa giapponese fino al 2022. Questa comunicazione va vista come un segnale di continuità in questo periodo di sosta forzata per via dell’epidemia di Covid-19.

il capo progetto di Suzuki in MotoGP Shinici Sahara  si è detto “orgoglioso di questo rinnovo di altri due anni con Alex Rins perché rappresenta un elemento fondamentale nel nostro progetto per far crescere i giovani piloti e progredire al loro fianco. Con questa estensione, siamo rimasti con un giovane, talentuoso, determinato e veloce come Alex per un totale di 6 anni, ed è esattamente quello che ci eravamo prefissati al momento del suo ingaggio nel 2017.

Sulla stessa lunghezza d’onda si pone Davide Brivio:“Siamo molto felici di confermare Alex Rins come Factory Rider del Team Suzuki MotoGP per altre due stagioni; 2021 e 2022. Con questo accordo portiamo la nostra relazione a 6 anni e crediamo che questa stabilità si dimostrerà positiva per tutti noi. Devo dire che questo accordo stava solo aspettando un “francobollo”, perché sia ​​Suzuki che Alex avevano la volontà di continuare insieme e un accordo di base per la continuazione era già stato raggiunto mesi fa.”

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

la scelta del rinnovo rientra nel piano di Suzuki di tornare nelle posizioni di vertice con piloti cresciuti in casa. Alex Rins è in Suzuki sin dalla sua prima stagione in MotoGP nel 2017. Il pilota approdò in classe regina reduce da una terza posizione nel campionato di Moto2 nel 2016 dietro solo a Tom Luthi e Johann Zarco. La prima stagione in MotoGP, segnata da un infortunio rimediato nel weekend del GP di Austin. lo fece concludere la stagione al sedicesimo posto con pochi acuti.

Leggi anche:

MotoGP | Analisi inizio stagione: Suzuki bella e veloce

Il riscatto viene l’anno dopo quando, libero dagli infortuni, si posiziona stabilmente in top five diventando il pilota di riferimento per Suzuki. L’anno scorso la consacrazione con le vittorie conquistate dopo grandi duelli contro Rossi a Austin e contro Marquèz nel GP di Gran Bretagna,

Le attese del pubblico, degli addetti ai lavori e della stessa Suzuki nei confronti di Rins è altissima; sopratutto dopo i risultati nei test prestagionali che hanno evidenziato un predominio della casa di Hamamatsu.

MotoGP | Il Direttore KTM Beirer negativo sulla ripresa: “Difficile correre prima di Settembre!”.

Seguici su Telegram