MotoGP | Aprilia cerca un possibile sostituto di Iannone: chi è in lizza?

Con la riconferma di Iannone positivo a sostanze dopanti, Aprilia deve cercare al più presto un pilota che possa sostituire Andrea con la molto probabile e imminente squalifica. Vediamo chi potrebbe prendere il suo posto. Aprilia sostituto Iannone

Aprilia sostituto Iannone
Foto: Instagram Andrea Iannone

Il campione B esaminato ha riconfermato la presenza di sostanze dopanti: ora scatta la fase 2. Le strade del pilota di Vasto e del team veneto sono ‘costrette’ a separarsi, nonostante il CEO della squadra Massimo Rivola abbia espresso tutta la sua solidarietà verso l’atleta. “Ha dato un contributo prezioso. La sua sarebbe una perdita grave: ci ha aiutato a capire cosa non va e ad avere una moto veloce sulla distanza”, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport. Aprilia sostituto Iannone

Andrea rischia la sospensione o, nel peggiore dei casi, un ban e sarebbe costretto a saltare non solo i test pre-stagionali, ma addirittura una parte o tutto il campionato.

Entrambi gli scenari sono ostici, ma senza dubbio il secondo è peggiore.

Una scelta difficile su cui ponderare a lungo

Durante i test sarà Bradley Smith, test rider Aprilia, ad aprire le danze; nella seconda fase passerà la moto a uno dei due piloti ufficiali: Espargarò e Iannone. In caso Andrea non potesse correre nemmeno in campionato, Smith potrebbe prendere il suo posto, lasciando, però, il posto dello sviluppo vacante. Aprilia non può di certo permettersi di mandare all’aria una stagione per l’assenza di un test rider permanente.

A questo punto si fa avanti la figura di Karel Abraham che, appiedato, potrebbe entrare ufficialmente nella squadra di Vasto. La scelta probabilmente più logica implicherebbe lasciare a Bradley il ruolo di tester, per cui era stato inizialmente assunto.

Aprilia ha anche una terza scelta: Lorenzo Savadori, l’alto tester. L’italiano è impegnato in SBK, ma il suo futuro nella categoria è incerto causa problemi di sponsor.

Il team del Veneto, di per se già fragile dentro e fuori pista, ha davanti una scelta molto difficile da prendere, che avrà importanti conseguenze sulle performance nella stagione 2020.

Seguici sul nostro nuovo canale Telegram interamente dedicato alle due ruote, per non perderti nessuna news della MotoGP e della SBK.

MotoGP | Nuovi pneumatici posteriori Michelin per la stagione 2020

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.