MotoGP | Carlo Pernat e Livio Suppo sul caso Marquez: “Gestione pessima”

Carlo Pernat e Livio Suppo dicono la loro sul caso Marquez e sulla sua gestione mediatica. Secondo i due italiani Honda non è stata in grado di gestire la questione post-infortunio nel migliore dei modi.

pernat suppo marquez
motogp.com

Carlo Pernat e Livio Suppo hanno commentato a GPOne la terza operazione di Marc Marquez e le conseguenze che questa avrà sul futuro del pilota spagnolo nel motomondiale. Secondo i due manager italiani il recupero è tutto in salita e non escludono che il numero 93 non torni in pista nel 2021.

L’operazione è stata molto complicata, diversi specialisti sono intervenuti”, ha spiegato Pernat. “Credo sia difficile vedere Marc in pista nel 2021, lui stesso ha dichiarato che non vi farà ritorno finché non si sentirà pronto al 100%. Questo è un momento particolare per lui, la sua carriera è in gioco. Speriamo tutti in meglio, perché lui è un fenomeno.”

Suppo ha poi proseguito: “Ho sentito un’intervista di un dottore e ha detto che Marc dovrebbe tornare alla sua condizione originaria. Ovviamente, per quanto riguarda il ritorno in pista dopo tanti mesi, dipende dal pilota: per esempio Stoner tornò dopo 8 mesi di separazione dalle moto ed ottenne immediatamente dei buoni risultati.”

L’ex team manager Ducati e Honda ha poi voluto esprimere la sua opinione sul come è stata gestito mediaticamente dalla casa motociclistica giapponese il caso Marquez.

Honda ha sbagliato nel gestire le comunicazioni riguardanti Marquez. Ho lavorato con i giapponesi e so quanto sia difficile convincerli a fare determinate cose, ma questa volta hanno sbagliato. Hanno lasciato che venissero fatte troppe supposizioni sull’infortunio e in fondo non c’era nulla da nascondere.”

In conclusione Pernat ha dichiarato che, dal su punto di vista, siano i dottori che hanno dato il permesso a Marquez di fare ritorno in pista a pochi giorni dall’operazione, i maggiori imputabili.

“Credo che il problema principale siano stati i dottori che gli hanno dato il permesso di tornare in pista. Parliamo di piloti che correrebbero anche se feriti mortalmente e Marc è uno di quelli.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

MotoGP | Marquez, calvario infinito: rischio osteomielite

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.