MotoGP | Cecchinello: “Felice di continuare con Honda”

Lucio Cecchinello, dopo il rinnovo per altri due anni con Honda, ha giurato fedeltà alla casa giapponese, rivelando di aver ricevuto proposte anche da altri marchi in passato.

 

Cecchinello Honda
Credit: Unknown

Lucio Cecchinello ha ormai una lunga storia che lo lega alla Honda. Dal 2006, anno in cui debuttò in MotoGP, il team LCR e la Honda non si sono mai separati. Negli ultimi anni, grazie anche a Cal Crutchlow, la squadra italiana si è anche tolta la soddisfazione di ottenere alcune vittorie, mentre nella passata stagione, nonostante sia un team satellite, LCR è riuscita a rimanere davanti alla squadra ufficiale HRC nella classifica del Mondiale.

In un’intervista a Speedweek, Cecchinello ha parlato del suo rapporto con la Honda e dell’ultimo rinnovo di contratto che lo legherà ad HRC per altre due stagioni. “Solitamente firmo contratti da un anno con la Honda, questa è la prima volta che firmo un rinnovo per due anni” ha esordito Cecchinello. “In passato non ho mai cercato di avviare trattative con altri costruttori. Nella primavera del 2016 però, sono stato contattato da KTM, Aprilia e Suzuki svela il manager italiano. “Sono state semplici discussioni, brevi e concise. Nonostante ciò, siamo sempre molto interessati a conoscere i programmi futuri degli altri costruttori. Ma se devo essere onesto, sono molto contento della mia situazione con la Honda.”

“Fedele alla Honda da sempre”

Se ripenso alla mia carriera con la Honda,” ha continuato Cecchinello, “mi vengono alla mente molti successi. Io stesso ho guidato le moto della Honda negli anni ’90, nella categoria 125cc. Conosco molte persone in Honda e HRC e devo dire che ci rispettiamo reciprocamente. Se Honda me ne darà l’opportunità, sarò felice di lavorare con loro anche dopo il 2022. Continuerò ad essere fedele e sarò felice di continuare a competere con questo costruttore in futuro.”

Dal prossimo anno nel suo team Cecchinello avrà a disposizione ben due moto ufficiali. Sulle RC213V del team LCR ci saranno due piloti molto talentuosi: Taka Nakagami e Alex Marquez. Nonostante la perdita di un pilota esperto come Crutchlow, Cecchinello potrà contare su due ragazzi che vorranno sicuramente fare bene. Il giapponese nella passata stagione si è classificato come miglior pilota Honda, senza però mai riuscire a salire sul podio. Alex Marquez, dopo un inizio molto complicato, è riuscito a terminare il suo anno da rookie con due podi, e il team di Cecchinello sarà il luogo perfetto dove continuare a crescere.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Pit Beirer: “Se ci saranno richieste valuteremo un terzo team”