MotoGP | Conferenza Stampa GP Assen: piloti pronti all’esaltante sfida olandese

Per il settimo appuntamento del Campionato 2019, la Moto GP arriva in terra olandese sul circuito di Assen, meglio conosciuto come “l’Università delle due ruote“. Vediamo i pensieri dei piloti presenti alla solita Conferenza Stampa di apertura del weekend. conferenza stampa gp assen

conferenza stampa gp assen
Foto: Box Honda Repsol

La Moto GP per il suo settimo appuntamento della Stagione 2019 fa tappa in terra olandese sul Circuito di Assen, meglio conosciuto al mondo come “Università delle due ruote”. Presenti in Conferenza Stampa di apertura del weekend: il leader del Mondiale Marc Marquez, Alex Rins, Danilo Petrucci, Jack Miller, Fabio Quartararo ed il leader della classifica di Moto2 Alex Marquez. conferenza stampa gp assen

I pensieri principali sono stati rivolti ai risultati ottenuti da ciascun centauro lo scorso gran premio a Barcellona e quali sono i presupposti per l’imminente ed esaltante sfida olandese.

Marc Marquez conferenza stampa gp assen

“Mancano ancora 12 gare, però certamente sono molto contento della performance in questa stagione. In generale stiamo girando bene, cerchiamo di gestire le varie situazioni che si presentano davanti a noi durante il weekend al meglio; ma sappiamo che arriveranno delle gare in cui avremo delle difficoltà o magari ci saranno dei momenti in cui dovremo essere più concentrati e mettercela di più, lavorare ancora più sodo. Abbiamo due gare prima della pausa estiva, qui e al Sachsenring in Germania, dove sarebbe bello continuare in questa direzione, per goderci al meglio le vacanze.”

L’anno scorso siamo arrivati qui con dei dubbi perchè di solito è un circuito sul quale abbiamo un po’ di difficoltà, a differenza della Yamaha e della Suzuki che solitamente qui vanno benissimo. Tuttavia siamo riusciti a portare a casa un ottimo weekend: avevamo una buona guida, un buon passo, eravamo veloci. In gara c’era un grosso gruppo in uno dei momenti forse più divertenti per i fan da vedere, ma siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Cercheremo di mantenere questo feeling speciale anche questo weekend su questo circuito che ci piace molto – soprattutto, il settore 3 e il settore 4 – e cercheremo di trovare la soluzione migliore per domenica; speriamo per il podio o ancor meglio per la vittoria.”

Alex Rins conferenza stampa gp assen

Domenica scorsa, quando ero secondo, sicuramente stavo cercando di superare Marquez. Ma forse per le condizioni o per altri motivi non ce l’ho fatta; abbiamo avuto difficoltà là e anche durante la gara nel sorpasso delle Ducati. Ad un certo punto la moto stessa sembrava galleggiare, stavo quasi cadendo e comunque sono tornato a casa con dei punti. E’ questa la cosa sicuramente importante.”

Questo circuito è un buon tracciato per la Suzuki, ma lo è anche per la Yamaha. Possiamo vedere anche l’anno scorso: un gruppo molto compatto nelle prime posizioni e cercheremo di fare lo stesso. Mi sono divertito molto a sorpassare, soprattutto nelle curve veloci. Cercherò di fare un buon lavoro.

Danilo Petrucci

Siamo in un momento sicuramente positivo per noi. A Barcellona abbiamo avuto qualche difficoltà rispetto a Le Mans o al Mugello, però comunque ce l’abbiamo fatta a portare a casa un podio. Ovviamente devo dire che sono stato fortunato a non essere stato coinvolto nell’incidente dei piloti e sono riuscito a gestire bene la gara con Alex (Rins, ndr) e Fabio (Quartararo, ndr) che erano molto veloci ed è stato difficile stare lì con loro. Penso che possiamo lottare per il podio anche in questa gara e speriamo che il weekend sia con buone condizioni meteo. Sono contento di essere qui.”

Jack Miller

Sono spesso in Top5 e questo mi fa molto piacere. A Barcellona abbiamo avuto un weekend niente male su un tracciato che a me non piace molto; la Ducati di solito gira bene lì ma non so se per un motivo o per un altro io non riesca ad avere grandi performance. Essere nella Top5 e fare un po’ di bagarre con Danilo (Petrucci, ndr), Alex (Rins, ndr) e Fabio (Quartararo, ndr) mi ha fatto piacere, però non sono riuscito a stare con loro fino alla fine. Ho perso grip, anche se eravamo con le medie ho cercato di gestirle al meglio però non ce l’ho fatta. Gli ultimi 4 o 5 giri sono stati difficili, però è stato divertente e forse sarà così anche qui.”

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

“Sono sempre stato molto veloce qui ad Assen, ho avuto qualche successo in passato. L’anno scorso semplicemente ero indietro, non riuscivamo a colmare questo gap ed è andata in quel modo. Questa volta speriamo di essere un po’ più avanti nel gruppo per riuscire a divertirci un po’ di più.”

Fabio Quartararo

Il feeling è sicuramente molto meglio rispetto a Barcellona. Ho raccolto molta esperienza dal Qatar a qui ed è andata bene finora devo dire. Qui farò lo stesso lavoro: cercheremo di lavorare bene al venerdì, di essere in Q2 e cercare di portare a casa buoni risultati la domenica.

Innanzitutto il nostro punto debole è la partenza: in un modo o nell’altro, perdiamo quattro o cinque posizioni. A Barcellona ne abbiamo perse solo due, anche se ho cercato di restare attaccato a Marc (Marquez, ndr). Dobbiamo migliorare la nostra performance in partenza ed è quello che stiamo facendo.”

Alex Marquez

E’ la settima gara di questa stagione, la forma è buona e siamo felici. Dobbiamo continuare a lavorare duro. In passato, avevo la velocità però non ero costante, soprattutto durante la gara. A partire da Jerez, abbiamo scelto di fare dei cambiamenti, piccole modifiche, soprattutto dal punto di vista della mentalità perchè quando credi in te stesso e sai che ce la puoi fare, allora questa è la cosa più importante. Adesso possiamo dire di essere in buona forma e dobbiamo continuare a lavorare in questo modo.”

Questa è una pista che mi piace molto. In passato ho portato a casa dei buoni risultati però speriamo di fare la stessa cosa che ho fatto nelle ultime gare di quest’anno: cercare di portare a casa buoni punti.”

Sto vincendo le gare e cerco di vincere questo campionato perchè questo è il mio sogno. Quello che devo fare è esattamente questo. Sta tutto nelle mie mani; se ci riuscirò o meno non lo so però se dovessi rimanere in Moto 2 rimarrò con il mio team attuale. Sto lavorando molto bene, ci sono le persone giuste accanto a me. Vedremo per il futuro cosa succederà.

 

MotoGP | Anteprima e orari GP Assen Sky e TV8

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.