MotoGP | Conferenza Stampa GP San Marino: i pensieri dei piloti tra Silverstone e Misano

Valentino Rossi, Alex Rins, Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Maverick Vinales, Lorenzo Dalla Porta, presenti alla classica conferenza stampa del giovedì, inaugurano il weekend del Gran Premio di San Marino. Vediamo quali sono state le parole dei sei piloti alle domande dei giornalisti presenti in sala. conferenza stampa gp san marino

conferenza stampa gp san marino
Foto: MotoGP

Con la consueta conferenza stampa del giovedì comincia ufficialmente il weekend del Gran Premio di San Marino. Presenti Valentino Rossi, Alex Rins, Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Maverick Vinales e Lorenzo Dalla Porta i quali hanno risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala esprimendo le loro opinioni tra lo scorso Gran Premio di Silverstone e l’imminente gara a Misano. conferenza stampa gp san marino

Valentino Rossi conferenza stampa gp san marino

Il campione del motociclismo italiano ha avuto modo di guidare la sua M1 per le strade della sua natia Tavullia: un’emozione che resterà per sempre impressa nel suo cuore.

E’ stato un grande momento: un sogno che avevo quando ero bambino. Conoscevo molto bene quella strada perchè andavamo sempre avanti e indietro con il nostro scooter perchè è una strada divertente con tante curve. Quindi mi sono detto: “Sarebbe bello provare la mia M1 a Tavullia” ed è stato finalmente possibile. Ho provato delle buone sensazioni, anche in strada; mi aspettavo fosse più difficile, invece la moto è andata bene.”

Misano è sempre un gran premio speciale per me perchè è il vero gran premio di casa. Nelle ultime gare sono andato un po’ meglio, ma a Siverstone dopo un solido weekend volevo provare a lottare per il podio ma non ero abbastanza forte per farlo. Quindi cercheremo e ci proveremo un’altra volta qui.”

Abbiamo fatto dei test importanti nei quali il mio passo è stato abbastanza buono; mi sento abbastanza bene in moto e quindi ci proveremo. Siamo pronti e vedremo se saremo abbastanza forti per lottare per il podio.

Alex Rins

Con la straordinaria vittoria ottenuta a Silverstone, il pilota spagnolo si sente più forte e consapevole delle sue capacità.

E’ stato incredibile la vittoria che ho conquistato, specialmente per la battaglia che ho avuto con Marc (Marquez, ndr). Ho rivisto la gara almeno sei o sette volte. Dopo quelle vittoria, mi sento un pochino più forte in gara. Si è visto che in gara possiamo lottare.

Arriviamo qui dopo un buon test nel quale abbiamo provato alcune cose; due giorni di test che ci hanno aiutato a capire il nostro assetto. Però sarà difficile perchè tutti i piloti saranno lì. E’ una pista piccola e sarà un weekend divertente.”

“Più o meno un po’ tutti i venerdì cerchiamo di migliorare l’assetto, di verificare alcune cose, di fare tanti giri sulle gomme ed ora mi sento pronto a fare un giro secco. Era un pochino più difficile prima concentrarmi sul giro veloce e a Silverstone ho continuato a faticare su quello. Devo cercare di far meglio qui per arrivare nelle prime posizioni.

Marc Marquez

Il Campione spagnolo arriva a Misano leader del mondiale in classifica con un ampio margine, tuttavia reduce dalle ultime due gare perse nell’ultima curva.

Le ultime due gare non sono state le migliori per l’ultima curva per noi, ma sono comunque contento perchè specialmente a Silverstone perchè è uno dei circuiti dove l’anno scorso abbiamo più faticato e quest’anno invece siamo stati lì.”

Per quanto riguarda il test di Misano, è stato interessante e verificheremo questo weekend, perchè per tutti il passo gara non è stato così veloce rispetto allo scorso anno ma siamo stati competitivi, specialmente i due piliti della Yamaha erano molto veloci. Dovizioso non era al 100% però sarà veloce qui, anche perchè è il vincitore dell’anno scorso.”

“A parte questo, abbiamo un buon vantaggio per il campionato; dobbiamo mantenere la calma e cercare di concludere le gare. Il circuito è molto difficile perchè ci sono due/tre punti di frenata nei quali è difficile essere costanti in tutti i giri; soprattutto nel terzo settore, nelle curve veloci, è difficile mantenere la regolarità per tutta la gara.

“Però è una pista che mi piace, partiremo nel mondo migliore, abbiamo dei nuovi pezzi che cercheremo di testare e verificare di nuovo ma tuttavia nel nostro box non c’è bisogno di fare follie. Con la base che abbiamo dobbiamo cercare di trovare il 100% ogni weekend e portare a casa i punti.

Andrea Dovizioso

Il pilota italiano è stato protagonista di una terribile caduta a Silverstone: lo spavento è stato grande, ma superato è pronto al 100% per il weekend romagnolo.

La gara di Silvestone è stata molto strana: credo che facesse molto caldo ed è stato difficile un po’ per tutti gestire le gomme. Qui, sicuramente avremo l’opportunità di lottare per il podio.

Mi sento bene per fortuna, abbiamo lavorato molto dopo la gara ed è stato importante fare un test qui prima del weekend. Le sensazioni non sono state perfette ma era importante fare dei giri. Mi sento bene, sto al 100%; per esserne sicuro, ho fatto un po’ di motocross in allenamento. Sono pronto.

Nei test, diversi piloti hanno dimostrato un buon passo però il weekend di gara è sempre diverso, le condizioni forse saranno un po’ differenti. Nonostante il grande gap di punti con Marquez, non cambierò il mio approccio perchè il modo migliore per me di ottenere risultati è continuare a gareggiare nello stesso modo che ho avuto finora. Quindi non ne resterò condizionato.”

“Per il campionato, 78 punti sono un divario importante però sarebbe ancora più grande se dovessi pensare di recuperare il distacco da Marc (Marquez, ndr). Non c’è motivo di pensare al campionato, specialmente perchè la nostra velocità in alcune gare è stata molto buona e in altre molto meno. Quindi dobbiamo migliorare su questo aspetto.”

Dell’incidente ricordo tutto perchè mi è tornata tutta la memoria dopo una mezz’ora. All’inizio ero normale, dopo ho dimenticato come ero caduto. Poi, quando Tardozzi mi ha ricordato tutto, mi sono reso conto che non era colpa mia e mi sono arrabbiato tantissimo. Adesso è tutto normale.”

“Rins ha perso il posteriore e credo che Quartararo abbia avuto un po’ paura. Tutti avevamo la gomma posteriore dura e sulla destra non era pronta perchè tutti avevano una gomma nuova e non era pronta al 100%. Nelle prime curve se sei molto aggressivo puoi perdere il posteriore e Quartararo credo abbia chiuso l’acceleratore, io ero troppo vicino e non ho potuto evitarlo.”

Maverick Vinales

Ottimo momento di forma del pilota della Yamaha: lo spagnolo arriva a Misano con tre podi nelle ultime cinque gare.

Cercheremo di proseguire di slancio. Mi sento molto bene in moto, specialmente ho molta fiducia in me stesso in questo momento. Cercherò di spingere come sempre, di portare la moto al massimo e di mantenere un buon livello per tutto il weekend per poi essere davanti in gara. Darò del mio meglio come sempre.”

I test sono andati molto bene, molto produttivi per me e quindi cercheremo di fare del nostro meglio.

Lorenzo Dalla Porta

Il giovane pilota italiano, dove qui lo scorso anno ha ottenuto la sua prima vittoria, arriva adesso leader della classifica di Moto3 e con il contratto già firmato per la prossima stagione.

L’anno scorso ho ottenuto la mia prima vittoria qui ed è stato molto importante per me. E’ stato impressionante perchè non me l’aspettavo. Quest’anno ho ottenuto degli ottimi risultati finora, sono molto contento finora.

Sto cercando di fare soltanto delle buone gare; ho percorso tanti giri da primo. Cercherò di iniziare bene questo weekend per fare poi una buona gara.”

L’Italtrans team è un team fantastico e per me il primo anno in Moto2 servirà per fare esperienza. Sono entusiasta di provare la nuova moto, non ho mai provato una moto con la cilindrata da 600 e spero di farlo il prima possibile. Ora però devo concentrarmi su questa stagione. Credo che Canet su questa pista sarà il mio rivale principale.

 

Seguici su Facebook!

MotoGP | GP San Marino – Ecco le mescole per la gara a Misano

 

 

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.