MotoGP | Cronaca LIVE del GP d’Europa: Mir trionfa, Quartararo cade e chiude quattordicesimo. Il mondiale si riduce a una lotta tra i due Suzuki

Una marcia che non è entrata a Rins regala la vittoria del GP d’Europa MotoGP a un grande Mir che ha combinato Concentrazione e prestazione. Quartararo cade nel primo giro e dice addio al mondiale.

Foto: profilo Twitter @polespargaro

Il GP d’Europa della classe MotoGP sarà fondamentale. Il campionato è arrivato alla terz’ultima prova, e la classifica generale, vistasi allungare nelle ultime tappe, potrebbe fare ulteriormente selezione ed escludere ulteriori piloti dalla lotta per il titolo.

Uno dei piloti che, per parole sue, in questa gara dirà addio alla lotta mondiale è Maverick Vinales. Per lo spagnolo, che partirà dalla Pit Lane per aver sostituito il motore per la sesta volta, sarà difficile risalire fino alle primissime posizioni.

Chi ha già visto andare via le speranze mondiali è Valentino Rossi. Il Dottore, dopo aver saltato 2 gare per la positività al Covid, è rientrato solo nella giornata di ieri. Il pesarese, che ha saltato le Prove Libere del venerdì, paga un pesante passivo nel feeling con la pista e, nella giornata di ieri, si è qualificato con il diciassettesimo tempo.

Iker Lecuona, risultato positivo al tampone, non ha preso parte al weekend. Il team Tech3 ha scelto di non sostituirlo in questa prima gara sul circuito di Valencia.

Le qualifiche di ieri hanno visto Pol Espargaro prendersi la prima casella dello schieramento di oggi, a seguirlo in prima fila Rins e Nakagami. Zarco, che ha avuto il crucio di non riuscire ad affrontare bene l’ultimo settore, partirà quarto, precedendo Mir e Miller. Aleix Espargaro, che doveva partire sesto, partirà nono per non aver rispettato una bandiera blu in uscita dalla Pit Lane. Quartararo, apparso in grave difficoltà lungo tutto il weekend, partirà undicesimo, davanti a un deludente Dovizioso.

Questo weekend è stato particolarmente ricco di notizie. Riassumendole, troviamo:

La Dorna ha pubblicato la bozza del calendario 2021. Nell’ipotesi di calendario manca Brno, e sono inserite tre prove di riserva;

Luca Marini correrà in MotoGP e sarà il compagno di squadra di Enea Bastianini in Avintia;

Lo Sky Racing Team VR46 si ritirerà dalla Moto3 e, nel 2021, correrà in Moto2 con Bezzecchi e Vietti;

La Yamaha è stata penalizzata nel campionato costruttori per aver montato delle valvole del motore non regolari nelle due gare di Jerèz.

Cronaca LIVE GP Europa MotoGP


14:51 – Termina qui la cronaca LIVE del GP d’Europa MotoGP. Vi ringraziamo di averci seguito e vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito per leggere le parole dei protagonisti. La MotoGP torna in pista il prossimo weekend per il secondo round sulla pista valenciana.

14:48 – La regia immortala Fabio Quartararo in lacrime nel suo box. Il francese, con il quattordicesimo posto di oggi, dice probabilmente addio al mondiale. Con questa gara, la classifica generale lo vede terzo, a pari punti con Rins e con un distaccodi 37 punti su Mir che, grazie a questa vittoria, si avvia verso il mondiale. Dietro a Rins e Quartararo troviamo Vinales con 41 punti di distacco e il duo Morbidelli-Dovizioso con un passivo di 45 punti.

14:46 – Si festeggia anche nel box di Nakagami e in quel di Oliveira. I due piloti hanno chiuso quarto e quinto. A completare la top ten troviamo: Miller, Binder, Dovizioso, Zarco e Petrucci.

14:45 – Questa è la prima doppietta Suzuki dopo il ritorno in MotoGP. Sul podio, insieme ai due spagnoli, salirà un terzo iberico, Pol Espargaro.

14:42 – Grazie a un regalo del compagno di squadra, Joan Mir vince il GP d’Europa MotoGP. Allo spagnolo va il merito di aver fatto una gara perfetta e, dopo il regalo/errore di Rins, di aver impresso un ritmo impressionante.

27° giro – Inizia l’ultimo giro.

25° giro – Zarco, dopo una buona gara, probabilmente sta patendo un calo delle sue gomme e, in due curve, subisce il sorpasso di Dovizioso e Binder. Il sudafricano, indiavolato dopo aver fatto un Long Lap Penalty, supera anche il romagnolo poche curve dopo.

24° giro – Dovizioso si riprende la posizione su Marquez che tira la staccata alla uno e, senza riuscire a sopravanzare il Dovi, gli si chiude l’anteriore e scivola. Anche per lo spagnolo la gara termina in anticipo.

23° giro – Con 5 giri ancora da percorrere, Mir alza il vantaggio su Rins a un secondo.

22° giro – Alex Marquez supera Andrea Dovizioso  si prende l’ottava posizione.

20° giro – mentre, in mezzo giro, Mir alza il vantaggio a sette decimi, Miller infila Zarco in fondo al rettilineo iniziale e si prende la sesta posizione. Il francese restituisce la posizione a Miller dopo appena poche curve.

19° giro – dopo soli due giri, Mir ha già messo poco meno di 4 decimi tra lui e il suo compagno di squadra che, probabilmente, si sta pentendo della scelta di lasciarlo sopravanzare.

17° giro – Il replay mostra come Rins abbia fatto passare volontariamente lo spagnolo. Per quanto appare, la mossa di Rins è stata una sua iniziativa e non un’idea del suo box.

17° giro -Mir tira la zampata a Rins e si prende la vetta della gara.

15° giro – Dopo giri di calma piatta, Nakagami riapre la sessione di sorpassi  infilando Oliveira per la quarta posizione. Nello stesso giro si ritira Rabat che è rientrato ai box.

14° giro – La classifica generale virtuale vede Mir primo con 27 punti di vantaggio su Rins e 34 su Quartararo.

13° giro – Nonostante i due piloti Suzuki siano saldamente nelle prime due posizioni, non riescono a fare il vuoto sugli inseguitori. Infatti, Rins e Mir godono di soli sei decimi su Pol Espargaro.

11° giro – La gara sta vivendo un momento molto pacifico. Le posizioni sono cristalizzate. Le uniche notizie di rilievo sono il ritiro definitivo di Savadori, e l’avvicinamento di Vinales alle ultime posizioni dello schieramento.

8° giro – Al termine del rettilineo, Miller infila un Morbidelli in difficoltà nell’entrare in curva. Subito dopo, anche Marquez si mette negli scarichi del pilota Petronas.

7° giro – La classifica recita: Rins, Mir, Espargaro, Oliveira, Nakagami, Zarco, Morbidelli, Miller, Marquez, Dovizioso, Bradl, Petrucci, Binder, Rabat, Vinales, Quartararo e Savadori.

6° giro – Cade alla curva 2 Bagnaia. Il pilota Pramac era in quattordicesima posizione. Sei curve dopo, cade anche Crutchlow. Per entrambi la gara termina anzitempo.

5° giro – Si ferma Valentino Rossi. La sua Yamaha ha accusato un problema tecnico (probabilmente al motore).

4° giro – Al secondo tornantino anche Mir si mette all’interno di Espargaro e prende seconda posizione. Incredibile come la Suzuki sia bilanciata e non si scomponga di nemmeno un centimetro.

3° giro – all’ultima curva cade e si ritira Lorenzo Savadori. Termina subito la gara di esordio in MotoGP per il tester della casa di Noale.

2° giro – Pol Espargaro viene infilato al tornantino da Rins. Subito dopo, anche Mir inizia a prendere le misure allo spagnolo di KTM.

1° giro – Cadono Quartararo e Aleix Espargaro alla otto. Entrambi i piloti sono scivolati alla stessa curva e sono successivamente ripartiti. Nonostante sia ripartito,  il francese occupa l’ultima posizione e, ad ora, accusa un passivo di 28 punti in classifica generale su Mir. Lo spagnolo, poco prima della caduta di Quartararo, ha infilato Nakagami per la terza posizione.

14:00 – PARTITI! Scatto impetuoso al via di Pol Espargaro e Rins.  Nakagami, insidiato da Mir, mantiene la terza posizione.

13:59 – Iniziato il giro di ricognizione.

13:54 – Le gomme scelte dai piloti: Quartararo e Morbidelli montano le Hard. Il pilota italiano avrà il vantaggio di aver già girato con le gomme dure nel Warm Up. Vanno in contro tendenza Dovizioso e Rins che monteranno le medie Medium all’anteriore.

13:50 –  Amici di F1inGenerale, buon pomeriggio e benvenuti alla cronaca in diretta del GP d’Europa MotoGP. le condizioni meteo sono ottimali. Il cielo è sereno, la pista è asciutta e le temperature sono superiori ai 15°C.

Seguici su Telegram

Moto3 | GP Europa – A Valencia vince Fernandez, quarto Arbolino. KO quasi tutti i contendenti al titolo

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico