MotoGP | Dovizioso sulla rottura con Ducati: “Nessuna offerta di rinnovo, non so perché non mi volessero più”

Andrea Dovizioso è tornato a parlare della rottura con il team Ducati MotoGP. La ragione del divorzio del forlivese dal team italiano è legata ad una frattura tra lui e Gigi Dall’Igna.

Dovizioso Ducati

Andrea Dovizioso ha chiuso la stagione MotoGP 2020 senza grandi soddisfazioni, dando l’addio a Ducati, squadra con cui aveva corso le precedenti otto stagioni. Non avendo una sella per la stagione 2021, il forlivese ha deciso di concedersi un anno sabbatico nella speranza di ritornare nel mondiale nel 2022. La comunicazione della rottura tra Dovizioso e la Ducati era arrivata alla vigilia del Gran Premio di Austria, vinto proprio da “Dovi”.

La ragione del mancato accordo sembrava essere di tipo economico, poiché Ducati non era intenzionata ad accontentare le richieste economiche del tre volte vice-campione del mondo. Proprio Dovizioso ha, però, tenuto a precisare, in una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, che la ragione del divorzio è stata diversa e da ricollegare ad una frattura tra lui e Gigi Dall’Igna avvenuta nel corso del 2017.

Le Dichiarazioni di Dovizioso

Come vanno i rapporti con Gigi? Stanno a zero.ha commentato Dovizioso. “Prima eravamo al 30% ma quando nel 2017 è arrivato Lorenzo la mia squadra è rimasta un po’ isolata.”

Non abbiamo più parlato dello sviluppo della moto, non abbiamo più svolto meeting per svilupparla. In Ducati c’era la potenza per farlo perché la competenza e il livello dei tecnici sono molto elevati. L’unica cosa di questi otto anni che mi fa arrabbiare è che potevamo fare di più.”

“Gigi e io non abbiamo più parlato serenamente dal 2017. All’inizio del 2016 c’era la possibilità di prendere Marc Marquez ma Gigi aveva già deciso che voleva Lorenzo.”

Dovizioso ha parlato di uno scontro avvenuto con Dall’Igna durante un meeting tecnico nel 2019. Da quel momento non c’è stata più possibilità di recuperare la relazione tra i due e questo ha reso impossibile un accordo per la stagione 2021.

“Gigi ha detto di aver capito che era finita nel 2019, durante un meeting svolto tra il Sachsenring e l’Austria. Doveva essere una riunione tecnica, avevamo idee differenti, ci sono stati degli attriti e ci siamo riuniti con tutti gli ingegneri.


Invece che una riunione tecnica è diventata uno scontro tra di noi. Gigi si è sentito attaccato e da quel momento ha chiuso le porte.”

Sul problema presunto delle questioni economiche per il rinnovo di contratto con la Ducati Doviziosa ha commentato: “Hanno detto che volevo questo e quello. Tutte bugie. Non c’è mai stata una offerta, non ci sono state negoziazioni. Non so perché non mi hanno più voluto. Quello che hanno detto è stata la conferma che per Dall’Igna era finita già nel 2019.

Dovizioso ha anche aggiunto che se avesse avuto una maggiore conoscenza del suo stato all’interno della squadra avrebbe “considerato la proposta di KTM in maniera differente”.

Il forlivese non ha escluso la possibilità di un accordo con Honda nel caso in cui Marquez non riesca a recuperare dall’infortunio per la stagione 2021. Non ha però rilasciato delle dichiarazioni in merito alla situazione. Dovizioso è pronto ad analizzare la proposta, qualora arrivi, per prendere la decisione migliore.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Le reazioni della Suzuki all’addio di Brivio