MotoGP: enigma Dovizioso parla Dall’Igna

Da un paio di settimane ormai sono iniziate le trattative per il rinnovo di Dovizioso in Ducati. Il pilota italiano dopo l’exploit del 2017, stagione nella quale stava per vincere il titolo mondiale, ha iniziato la stagione 2018 alla grande, anche se a Jerez ha perso la leadership e la possibilità di fare punti, a seguito della caduta con il suo compagno di squadra e Pedrosa.

Dovizioso

Il rinnovo del Dovi sarebbe dovuto essere una formalità, ma così non è stato. A inizio stagione la Ducati ha fatto il migliore proposta possibile a Dovizioso per il 2019 ( circa 5 milioni di euro), ma l’italiano ha rifiutato ciò perché la sua richiesta era superiore (6 milioni di euro).

Così Dall’Igna, intercettato alla gara di SBK ad Imola, ha fatto un po’ di chiarezza sull’intera situazione. Il Direttore Generale della Rossa ha dichiarato che l’obiettivo fondamentale del team è quello di rinnovare il contratto di Dovizioso. La deadline per trovare un accordo con l’italiano è durante il gran premio del Mugello (3 Giugno), poiché il team e lo stesso pilota devono essere concentrati sul proseguo del campionato.

Ma per quale motivo la Ducati non può spingersi oltre i cinque milioni di euro per Dovizioso?

Il problema arriva dall’altra parte del box, ossia quella di Jorge Lorenzo. Il maiorchino, in queste due stagioni, è risultato poco a suo agio con una moto aggressiva come la Ducati, completamente differente alla Yamaha.

Il campione spagnolo doveva essere il fulcro del progetto Ducati,. Per queste due stagioni Lorenzo ha guadagnato 12 milioni di euro all’anno, nettamente di più dello stipendio preso da Dovizioso sin ad ora ( un milione di euro a stagione più bonus).

Lo spagnolo è quasi certo che a fine stagione andrà via, andando probabilmente in Suzuki. Al posto del campione iberico potrebbe tornare a Borgo Panigale Andrea Iannone.

Se dovesse essere così la situazione, la Ducati farebbe una scelta a “doppio taglio”,;perché Dovizioso e Iannone sono due grandi piloti, ma la precedente convivenza tra i due non era stata certamente idilliaca.

La Ducati non può però stare tranquilla, perché secondo alcuni rumors, la Honda vorrebbe fare una proposta a Dovizioso.

Il team giapponese vorrebbe un top rider di punta che affianchi Marc Marquez e la scelta sarebbe ricaduta su Dovizioso. E’ ovvio che se l’italiano dovesse arrivare in HRC, non sarebbe certamente primo pilota.

Quindi poco tempo per riflettere per entrambe le parti e una decisione da prendere.

Molto probabilmente il rinnovo ci sarà, ma con dei benefits in più per il pilota italiano, passando probabilmente a prima guida.

Per quanto riguarda la stagione in corso, a Jerez entrambi i piloti Ducati hanno provato un nuovo telaio. Dall’Igna, a seguito della dichiarazione rilasciata a MotoriOnline, non si sbilancia sul fatto se verrà utilizzato a LeMans da entrambi i piloti.

“Non si tratta di un vero e proprio telaio nuovo: Dovizioso lo aveva già usato a inizio stagione, la differenza tra quello che monta ora e questo non è molta. Abbiamo deciso di non farlo provare a Lorenzo in passato perché volevamo che prima arrivasse a essere in grado di valutare correttamente la differenza tra i due. Dopo Jerez pensiamo che sia pronto, quindi lo faremo provare anche a lui. Non è comunque una cosa completamente diversa.”

MotoGP: enigma Dovizioso parla Dall’Igna
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).