MotoGP | GP Algarve – Esponsorama: top ten per Bastianini, Marini chiude dodicesimo

Entrambi i piloti di Esponsorama hanno terminato il GP di Algarve in zona punti. Enea Bastianini ha chiuso la sua rimonta in nona posizione. Dodicesima piazza per Luca Marini.

Bastianini Esponsorama GP Algarve
Foto: Avintia Esponsorama Racing Twitter

Il team Esponsorama piazza entrambi i suoi piloti a punti al termine del GP di Algarve corso sulla pista di Portimao. Bastianini recupera quattro posizioni e coglie il suo ottavo piazzamento nella top ten nella sua stagione di esordio in MotoGP. Luca Marini ha confermato la posizione ottenuta il sabato in qualifica, classificandosi al dodicesimo posto.

Enea Bastianini il GP di Algarve in nona posizione dopo essere partito dalla tredicesima casella in griglia. Il riminese, dopo il bellissimo terzo posto colto nella gara precedente a Misano era arrivato in Portogallo convinto di poter continuare la striscia di risultati positivi.

Già dalle prove libere del venerdì, però, il week end portoghese di Bastianini si è presentato in salita. Il pilota italiano ha ottenuto il sedicesimo tempo più veloce della classifica combinata, migliorato poi in qualifica con un tempo che gli è valso la tredicesima casella.

Bastianini non ha perso posizioni alla partenza e, grazie al suo ottio ritmo nella parte finale di gara, ha potuto raggiungere e superare le due KTM di Binder e Oliveira e terminare il GP in nona posizione.

Con il settimo posto ottenuto da Jorge Martin, Bastianini ha un vantaggio di tre punti in classifica nei confronti dello spagnolo. I due piloti si giocheranno il titolo di Rookie of the Year nell’ultimo round di Valencia, appuntamento nel quale Bastianini darà il massimo per tornare a lottare per le posizioni di vertice.

Luca Marini ha terminato la sua gara in dodicesima posizione dopo una partenza difficile che lo ha relegato nelle ultime posizioni dello schieramento.

Il pilota VR46 ha concluso le qualifiche di sabato con il dodicesimo tempo e una caduta che non gli ha permesso di tentare l’assalto al Q1. In gara, Marini ha sofferto la fase di partenza che gli è costata diverse posizioni. Il #10 è riuscito, però, a rimontare fino alla quattordicesima posizione anche grazie alla scelta azzeccata della gomma dura all’anteriore della sua Ducati, che gli ha permesso di avere un ritmo di gara costante e veloce.

L’incidente tra le KTM di Lecuona e Oliveira che ha messo anticipatamente fine alla gara, ha permesso a Marini di recuperare altre due posizioni e di concludere al dodicesimo posto con 22 secondi di ritardo dalla vetta.


Leggi anche: MotoGP | GP Valencia-Anteprima e Orari TV Sky, DAZN e TV8


Le parole di Enea Bastianini e Luca Marini

Marini Esponsorama GP Algarve
Foto: Avintia Esponsorama Racing Twitter

Enea Bastianini: “Una piccola rimonta. Abbiamo fatto la top ten, cosa non scontata viste le difficoltà del weekend. Alla fine sono contento. La gara non è stata delle più belle, non avevo feeling come nelle ultime gare. Nei primi 5-6 giri non riuscivo a staccare. Succede, l’importante è imparare e continuare a lavorare come stiamo facendo.”

“Adesso dobbiamo tornare nelle posizioni che contano. Dobbiamo lavorare bene a Valencia. La moto ha del potenziale anche se non è la più facile. Cercherò di fare il massimo. Non mi aspettavo questo finale di stagione, mi aspettavo molte più gare come quella di oggi. Abbiamo dimostrato di essere cresciuti e di chiudere in top ten nonostante le difficoltà.”

Luca Marini: “Una brutta partenza ha compromesso la mia gara. Questo è il nostro punto debole. Ad un certo punto in questo campionato, tutti hanno fatto un enorme salto in avanti in questo aspetto, mentre noi no. Ho perso molte posizioni alla prima curva e poi ho iniziato a girare forte.”

“Sono contento di aver scelto la gomma dura all’anteriore perché mi dava molta confidenza, anche se ho avuto delle difficoltà a sorpassare. Lavoreremo sodo per migliorare nella prossima stagione.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

MotoGP | GP Algarve – Bagnaia vince la gara davanti a Mir e Miller. Ducati si aggiudica il titolo costruttori