MotoGP | GP Algarve – Sintesi FP1: Quartararo il migliore dopo un lungo duello a suon di tempi con Bagnaia

Fabio Quatararo, a sessione scaduta, beffa Pecco Bagnaia di 45 millesimi e coglie la migliore prestazione nelle FP1 del GP dell’Algarve, classe MotoGP. Miller coglie il terzo tempo davanti alle Suzuki di Rins e Mir.

FP1 GP Algarve MotoGP
Credit: Twitter

La penultima prova del Mondiale 2021 di MotoGP coincide con il GP dell’Algarve che ha il via con le FP1. La seconda prova stagionale sul circuito portoghese sarà una prova importante per Jorge Martin che, nella prima prova stagionale sul circuito lusitano, ha subito un brutto infortunio che lo ha portato anche a pensare al ritiro.

Marc Marquez non è presente a Portimao. L’otto volte Campione del Mondo è costretto all’ennesimo stop in questi ultimi due anni per via di una commozione cerebrale rimediata in una caduta in allenamento. Anche in questo caso, il pilota soagnolo viene sostituito dal tedesco Bradl, collaudatore della casa di Iwata.

La lotta in classifica generale, dopo che quella per l’iride è andata a Quartararo, è tutta per la seconda posizione. I protagonisti sono Bagnaia, chiamato a limitare i danni dopo aver perso il Mondiale a favore del francese di Yamaha, e Joan Mir. La classifica, ad oggi, vede Bagnaia precedere il pilota Suzuki di ventisette punti; con il piemontese a quota 202, contro i 175 punti del Campione del Mondo 2020.

Sintesi FP1 GP Algarve MotoGP


Le FP1 del GP dell’Algarve MotoGP si sono svolte in condizioni d’asciutto, sotto un cielo sereno, con temperature di 18°C per l’aria, e di 19°C per il tracciato.

Al termine del primo giro cronometrato di tutti i piloti, la migliore prestazione era nelle mani di Mir in 1.42.898. La pista, in rapida evoluzione nei primi minuti, porta i piloti ad abbassare progressivamente i tempi di riferimento. Anche nel secondo passaggio è Mir il migliore in 1.42.419; tempo battuto successivamente da Rins e Pol Espargaro.

Dopo i primi dieci minuti, erano Bagnaia e Quartararo a comandare la classifica dei tempi, con il pilota di Chivasso che godeva della migliore prestazione in 1.41.426. Nel giro successivo, il ducatista si migliore in 1.40.927.

A metà sessione Bagnaia abbassa ulteriormente il riferimento a 1.40.796. La classifica, in quel momento, era la seguente: Bagnaia, Quartararo, P. Espargaro, Miller, Rins, A. Marquez, Nakagami, Zarco, Morbidelli, Lecuona, Vinales, Binder, Mir, A. Espargaro, Dovizioso, Petrucci, Rossi, Martin, Bastianini, Oliveira, Bradl e Marini.

A venti minuti dal termine, e dopo diversi tentativi, Quartararo riesce a migliorare il tempo di Bagnaia girando in 1.40.768. Cinque minuti più tardi, Morbidelli si porta in terza posizione, dietro a Bagnaia, ma davanti a Pol Espargaro. Mir, precipitato in tredicesima posizione, si rialza in quei minuti e si porta in sesta posizione, davanti al tempo segnato dal connazionale Rins.

A tredici minuti dalla bandiera a scacchi, Bagnaia da uno scossone alla classifica, abbassando di tre decimi e mezzo il riferimento segnato da Quartararo con la sua M1.

L’ultimo stint vede Pol Espargaro essere surclassato dalle due Suzuki, con Rins terzo, davanti a Mir e Luca Marini. Successivamente, a tempo scaduto, Miller si mette terzo e Quartararo beffa Bagnaia, migliorando il riferimento di soli 45 millesimi.Le FP1 del GP dell’Algarve MotoGP terminano con Quartararo primo con il tempo di 1.40.192, davanti alle Ducati di Bagnaia e Miller.

Le Suzuki di Rins e Mir seguono i primi precedendo: Marini, P. Espargaro, Vinales, Morbidelli, A. Espargaro, A. Marquez, Nakagami, Zarco, Lecuona, Binder, Petrucci, Martin, Oliveira, Dovizioso, Bastianini, Bradl e Rossi.

La MotoGP torna in pista oggi pomeriggio alle 15 per le FP2 del GP dell’Algarve

Seguici su Telegram

Moto2 | GP Algarve – Le combinazioni disponibili a Remy Gardner per vincere il titolo

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico