MotoGP | GP Austria – Anteprima e orari TV del weekend al Red Bull Ring

L’anteprima del GP d’Austria della MotoGP, che ritorna per il secondo weekend al Red Bull Ring: orari TV, approfondimenti e molto altro.

MotoGP GP Austria anteprima

Il paddock della MotoGP  corre il GP d’Austria, per la seconda volta sul tracciato del Red Bull Ring in un caldo Ferragosto. La gara corsa nella giornata di ieri ha visto la prima vittoria in classe regina per il rookie Jorge Martin e per il team Ducati Pramac. Il Gran Premio di Stiria è stato fortemente condizionato dall’incidente con conseguente incendio che ha visto coinvolte le due moto di Daniel Pedrosa e Lorenzo Savadori. Proprio l’italiano non prenderà parte alla seconda gara in Austria, a causa di una frattura al malleolo per la quale sarà operato. Ad oggi non si sa ancora se Aprilia deciderà di schierare un secondo pilota in griglia oppure correrà con una sola moto. Facciamo il punto della situazione.

MotoGP

Rimane leader incontrastato Fabio Quartararo, che esce rigenerato dal 3° posto ottenuto nel primo appuntamento austriaco. In una pista dove Yamaha fatica, e non poco, il francese limita eccome i danni conquistando un podio che ha il sapore di vittoria. Ora il #20 vola a 172 punti in classifica generale, esattamente 40 lunghezze davanti al connazionale Johann Zarco, solo 6° domenica. Occhi puntati questo weekend sui due dominatori della scorsa gara: Jorge Martin e Joan Mir. I due hanno avuto un ritmo maggiore alla concorrenza durante tutto l’arco della gara. Il rookie ducatista sarà galvanizzato dal successo, mentre il pilota Suzuki può finalmente contare sul grande aiuto dato dall’abbassatore, tanto rudimentale quanto efficace.

Ci si aspetta un netto balzo in avanti dal team ufficiale di Borgo Panigale: Francesco Bagnaia ha chiuso la gara lontano dai primi dopo un problema di gomme. Il taboo della prima vittoria deve assolutamente essere sfatato per il torinese. Jack Miller invece ha condotto una gara più che discreta, fino alla caduta che lo ha visto protagonista in curva 7, mentre era 4° e tallonava Quartararo. L’australiano è chiamato ad un buon risultato se vuole tenere vive le speranze di campionato.

Chiamati ad una buona gara anche le KTM: Brad Binder ha chiuso 4° con un ultimo giro da urlo, nel quale ha passato sia Nakagami che Zarco. Storia diversa per Miguel Oliveira, ritiratosi per un problema tecnico alla sua RC16.

Moto2 e Moto3

Nelle classi minori il GP di Stiria regala due situazioni di campionato opposte: partiamo dalla Moto3. Pedro Acosta ha dato l’ennesima prova di forza, vincendo su un Red Bull Ring umido lo scontro diretto con Sergio Garcia, diretto rivale in campionato. Il rookie spagnolo ora ha ben 53 punti di vantaggio sul connazionale, che nonostante la caduta a due curve dalla fine, è riuscito a portare la GasGas al traguardo in 2^ posizione. Conferma la terza posizione in campionato Romano Fenati, sul gradino più basso del podio ieri. Il pilota Husqvarna ha superato Jaume Masia proprio all’ultima curva per conquistare un sudatissimo podio.

Se quindi in Moto3 la situazione sembra cristallizzata, discorso opposto si può fare per la Moto2. La vittoria di Marco Bezzecchi, la prima del 2021, riapre completamente il campionato. Il pilota Sky Racing Team VR46 vince di forza in una pista che interpreta come pochi nella classe di mezzo. Sul podio con lui due outsider come Aron Canet ed Augusto Fernandez, con ben poche ambizioni di classifica. Sprecone Remy Gardner, che dopo aver perso la leadership del GP commette un errore banale in curva 4, compromettendo il risultato della gara. Sotto la bandiera a scacchi il figlio d’arte è solo 4°, pur guadagnando punti sul compagno di squadra Raul Fernandez (7°).

Bezzecchi deve sfruttare il suo momento favorevole, cercando di bissare il successo appena ottenuto. Ora Gardner ha 35 punti di vantaggio su Fernandez e 44 su “Bez“. Ottima prova anche per l’altro pilota VR46, Celestino Vietti. Il rookie conquista una 6^ posizione che fa morale e setta l’asticella per una seconda parte di campionato in progressione.

MotoE

Sulle montagne austriache torna anche la MotoE, al rientro dopo il GP di Olanda. La serie elettrica sorride per il momento all’Italia, con Alessandro Zaccone e Octo Pramac in vetta alla classifica con 70 punti. Il #61 si deve guardare le spalle dal ritorno dei più esperti: Jordi Torres, 2° ad Assen, ora si trova solo a -7. Lo spagnolo è molto veloce e concreto, non a caso è il campione in carica. Ancora più pericoloso è Eric Granado: il brasiliano ha vinto la scorsa gara e le sue ambizioni di campionato riprendono vita dopo delle gare da buttare. Sempre in agguato anche Dominique Aegerter, sempre più dominatore della Supersport 600. Quello di questo weekend è un ritorno al Red Bull Ring per la MotoE, che ha corso qui nel 2019. La gara bagnata ha visto la vittoria di Mike Di Meglio.

Orari TV (diretta: Sky Sport MotoGP e DAZN)

Giovedì 12 Agosto

17:00 Conferenza stampa MotoGP (esclusiva Sky Sport MotoGP)

Venerdì 13 Agosto

09:00 FP1 Moto3

09:55 FP1 MotoGP

10:55 FP1 Moto2

11:50 FP1 MotoE

13:15 FP2 Moto3

14:10 FP2 MotoGP

15:10 FP2 Moto2

16:50 FP2 MotoE

Sabato 14 Agosto

08:15 FP3 MotoE

09:00 FP3 Moto3

09:55 FP3 MotoGP

10:55 FP3 Moto2

12:35 Qualifiche Moto3

13:30 FP4 MotoGP

14:10 Qualifiche MotoGP

15:10 Qualifiche Moto2

16:10 E-Pole

Domenica 15 Agosto

08:40 Warm-Up Moto3

09:10 Warm-Up Moto2

09:40 Warm-Up MotoGP

11:00 Gara Moto3

12:20 Gara Moto2

14:00 Gara MotoGP

15:30 Gara MotoE

Orari TV (differita: TV8)

Sabato 14 Agosto

15:35 Sintesi Qualifiche Moto3, Moto2 e MotoGP

Domenica 15 Agosto

14:05 Gara Moto3

15:25 Gara Moto2

17:05 Gara MotoGP

18:30 gara MotoE

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP Stiria – Miller: “Ho letteralmente buttato via il podio”

 

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.