MotoGP | GP Austria: la pioggia rende la pista troppo pericolosa

La pioggia potrebbe giocare un ruolo preponderante in Austria, al Red Bull Ring, una pista poco amata dai piloti a causa della scarsa sicurezza con cui viene gestita. Per questo weekend di gara sono previste precipitazioni che potrebbero potenzialmente rendere la pista impraticabile sulle due ruote.

MotoGP GP Austria

Dalla scorsa stagione, il circuito d’Austria non è particolarmente piaciuto alla maggioranza dei piloti,;che hanno fatto notare un’importante mancanza di grip anche in condizioni normali; solo i piloti della Moto2 hanno girato su pista bagnata, durante la prima sessione di prove libere,;e l’ulteriormente ridotta aderenza ha provocato un gran numero di cadute, specialmente in curve lente come la uno e la tre.



Dopo i test a Brno avvenuti all’inizio di questa settimana,;alcuni piloti di punta hanno affermato di non voler rischiare troppo in caso di pioggia al Red Bull Ring, mostrandosi anche delusi dal fatto che, dal 2017,;l’organizzazione del circuito non abbia messo in atto alcuna misura per rendere la pista più sicura. La mancanza di grip, l’eccessiva vicinanza alla pista di alcune barriere,;e la mancanza di spazio sufficiente nelle vie di fuga rendono il circuito austriaco decisamente poco apprezzabile per molti piloti,;che sicuramente si esprimeranno a riguardo con la commissione per la sicurezza.

L’area del circuito è già stata colpita da pioggia pesante, tempeste di fulmini e grandine subito dopo l’arrivo del paddock in Austria. La gara di domenica si dovrebbe disputare in condizioni di asciutto,;ma restano forti dubbi per quanto riguarda le prove libere del venerdì e tutta la giornata di sabato, per le quali è prevista pioggia pesante.

MotoGP | GP Repubblica Ceca, Lorenzo: “Gara spettacolare, felice del risultato”

mm

Martina Andreetta

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.