MotoGP | GP Austria – Sintesi FP1: Zarco il migliore davanti alle due Suzuki

Johann Zarco è il pilota più veloce nella FP1 del GP d’Austria MotoGP. Il francese precede le due Suzuki di Mir e Rins in una sessione con piloti concentrati in pochissimi secondi tra il migliore e il peggiore. Grande sfortuna per Quartararo e Aleix Espargaro che hanno subito gli effetti dei problemi tecnici delle loro moto.

FP1 GP Austria MotoGP
Credit: Twitter

Le FP1 del GP di Austria MotoGP vede i piloti scendere nuovamente in pista sul circuito del Red Bull Ring che settimana scorsa ha ospitato il GP di Stiria. Il GP d’Austria vede la MotoGP affacciarsi con Quartararo che vede iniziare timidamente ad avvicinarsi il traguardo finale con annessa vittoria nel Mondiale. Infatti, il francese di Yamaha precede di ben quaranta punti il connazionale Zarco e gode di un vantaggio quantificato in 51 punti sul Campione del mondo in carica Joan Mir.

Come sempre in estate, il periodo tra due weekend di gara è sempre ricco di novità. Se settimana scorsa il weekend è iniziato con l’annuncio del ritiro di Valentino Rossi, questa volta il giovedì ha portato l’annuncio di Yamaha che, per motivi disciplinari, ha deciso di non far correre Vinales in questo weekend.

Leggi anche:

MotoGP | Yamaha esclude Viñales dal GP d’Austria

Al pilota spagnolo, ai ferri corti con Yamaha dopo l’annuncio della rescissione del contratto a fine stagione e della separazione tra il team Vinales (gestito dal padre di Maverick) e la casa dei tre diapason, viene contestato il fatto di aver usato la frizione e il cambio in un modo non “congruo”. Infatti, da quanto emerge dalla telemetria pubblicata da Yamaha, Vinales avrebbe sgasato e scalato le marce in modo anticipato, portando il motore andando fuori giri, aggirando l’effetto del limitatore. Yamaha, insieme ad annunciare l’assenza di Vinales, ha comunicato che nessun pilota lo sostituirà sulla seconda moto ufficiale.

Altra notizia, che solo sfiora la MotoGP, è quella che vede il ritiro di Petronas dalla partnership con Sepang Racing Team e la conseguente chiusura del team di Moto3 e Moto2. Per la MotoGP, invece, Petronas continuerà a sponsorizzare la struttura malese di Kuala Lumpur solo se sarà garantita la presenza di piloti di livello all’interno della squadra. Un’altra notizia arriva dalle parole di Pit Beirer che non ha escluso un possibile approdo del marchio GasGas in MotoGP. Il modello sarebbe quello già visto in Moto3 con il team Aspar. Il team spagnolo corre con una KTM rimarchiata con il marchio spagnolo. Insieme al team in Moto3, nei prossimi anni questa soluzione dovrebbe essere adattata anche dal team Tech3.

Non sarà in pista dopo la caduta di domenica scorsa Lorenzo Savadori. Il pilota italiano non è stato sostituito da Yamaha.

Sintesi FP1 GP Austria MotoGP


La sessione si è svolta sotto un cielo parzialmente nuvoloso, con temperatura atmosferica di 20°C e di 31°C per l’asfalto.

Il primo tempo di questa FP1 del GP d’Austria MotoGP lo segna Alex Rins, che ferma il cronometro in 1.25.833. Il tempo dello spagnolo viene subito battuto da diversi piloti che, al termine del primo tentativo di tutti i piloti in pista, fermano il riferimento in 1.25.404 con Bagnaia. Lo stesso copione si riprensenta nel giro successivo, quando le due Suzuki si migliorano e portano la migliore prestazione in 1.24.584. Tuttavia, come nel giro precedente, il passaggio del gruppo abbassa di ulteriori quattro decimi l’asticella di riferimento.

Al termine dei primissimi giri Nakagami si attesta in prima posizione nella classifica dei tempi grazie a un giro percorso in 1.23.810. Il giapponese si mette a precedere il compagno di marca Marc Marquez e il Campione del mondo Mir. Nei 10 minuti successivi i piloti rientrano ai box o si mettono a lavorare sul passo gara. Nelle posizioni di vertice l’unico cambiamento è quello di Quartararo che si pone in seconda posizione.

Dopo il primo quarto d’ora la classifica vedeva ben 19 piloti in un secondo. Tali piloti erano, in ordine: Nakagami, Quartararo, M. Marquez, Zarco, Mir, Bagnaia, Martin, P. Espargaro, A. Marquez, Rins, A. Espargaro, Bastianini, Marini, Oliveira, Binder, Miller, Petrucci, Rossi, Lecuona e Crutchlow.

A venti minuti dal termine Bagnaia segna un buon giro e sale dalla sesta alla quarta posizione. Nei minuti successivi anche Zarco sorpassa nei tempi Marc Marquez e Bagnaia, posizionandosi in terza posizione nella classifica dei tempi, dietro solo a Nakagami e Quartararo.

A un quarto d’ora dal termine si ferma Aleix Espargaro. L’Aprilia del pilota spagnolo ha accusato un problema alla pompa della benzina in uscita dai box.

Gli ultimi sei minuti vedono iniziare i time attack. Il primo a migliorarsi è Rossi che sale in quindicesima posizione. Pochi secondi dopo Mir si prende la migliore prestazione in 1.23.625, migliorando di quasi due decimi il tempo di Nakagami. Quattro minuti più tardi  Rins si mette secondo e, subito dopo Zarco si mette in testa con un tempo di 1.23.408. Quaranta secondi dopo è Aleix Espargaro che si migliora e, dalla undicesima posizione, sale in quinta.

Nel giro successivo Zarco abbassa di ulteriori 6 decimi il suo riferimento, fermando il cronometro in 1.22.827. Negli stessi momenti si ferma la moto di Fabio Quartararo per un problema tecnico che gli impedisce di prendere parte ai time attack finali.

La sessione finisce con il miglior tempo di Zarco che, con l’ultimo tempo segnato, da otto decimi di ritardo a Joan Mir. Inoltre, Il giro del francese abbassa di circa un decimo il record della pista.

La sessione vede poi, in ordine, Rins, Nakagami, A. Espargaro, Quartararo A. Marquez, Bagnaia, M. Marquez, Martin, P. Espargaro ed Enea Bastianini. Questi piloti, attualmente, entrerebbero direttamente in Q2 domani pomeriggio.

I piloti che saranno chiamati a migliorarsi nella seconda sessione di Prove Libere sono: Marini, Rossi, Oliveira, Binder, Miller, Petrucci, Lecuona e Crutchlow. Le FP2 si terranno oggi pomeriggio a partire dalle 13.

 

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Austria – Conferenza stampa piloti: Quartararo: “Non mi sorprende la sospensione di Viñales”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico