MotoGP | GP Austria, sintesi qualifiche: Marquez primo, poi le Ducati

Marc Marquez prende la pole position al Red Bull Ring, seguito a ruota da Dovizioso, secondo, e Lorenzo, che scatterà dalla terza casella.

Purtroppo il Q1 non è bastato a Valentino Rossi per accedere alla fase successiva delle qualifiche: il pilota della Yamaha, infatti, domani scatterà dalla quattordicesima casella dopo delle prove libere e delle qualifiche più complicate del previsto. Passano invece al Q2 Alvaro Bautista e Alex Rins, con i rispettivi tempi di 1.24.195 e 1.24.230. La Ducati e la Suzuki dei due spagnoli si dimostrano piuttosto performanti sul circuito austriaco. Aleix Espargaro, reduce dall’incidente al Sachsenring, resta fuori dal Q2.

La lotta per la pole è stata, com’era prevedibile, un testa a testa continuo tra la Honda di Marc Marquez e le Ducati. Jorge Lorenzo aggressivo con gomme soft sia all’anteriore che al posteriore, sfonda per primo il muro dell’1.24 con un 1.23.415. Marquez, con gomma media all’anteriore e soft al posteriore, risponde con un solidissimo 1.23.241, ma non è finita: entrambi continuano a migliorarsi, ai due si aggiunge Dovizioso con gomma soft all’anteriore e media al posteriore. L’italiano, però, rallenta inaspettatamente nell’ultimo giro lanciato, prendendo solo una seconda posizione che avrebbe potuto diventare pole. Lorenzo segue il compagno con il terzo tempo, mentre Marquez agguanta l’ennesima pole con soli due millesimi di vantaggio su Dovizioso.

GP Austria-Qualifiche Moto3, Bezzecchi-Martin protagonisti assoluti

mm

Martina Andreetta

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.