MotoGP | GP d’Austria – Cronaca in diretta della gara del Red Bull Ring: Dovizioso si prende la vittoria nella pista preferita alle Ducati

La MotoGP giunge in Austria per la prima delle due gare sul circuito di Spielberg. seguite con noi la cronaca LIVE della gara del GP d’Austria MotoGP. Andrea Dovizioso, il giorno dopo l’annuncio della separazione con Ducati nel 2021, vince il GP d’Austria MotoGP. A completare il podio ci sono Mir e Miller. Rossi chiude quinto.

insella.it

La MotoGP giunge al GP d’Austria per correre la quarta gara stagionale. Nella giornata di ieri si è rivisto Andrea Dovizioso. Il forlìvense partirà dalla quarta posizione nel weekend in cui è arrivata la notizia del divorzio con Ducati a fine stagione.

Le qualifiche di ieri hanno consegnato una prima fila composta da Vinales, Miller e Quartararo. Dietro a Dovizioso che, come già detto, partirà quarto, ci saranno Pol Espargaro e Joan Mir. Partirà solo settimo Morbidelli con Rins e Zarco a scattare subito dietro. Valentino Rossi scatterà dalla dodicesima casella.

In classifica generale Fabio Quartararo, nonostante a Brno abbia concluso in settima posizione, è ancora in vetta con 17 punti di vantaggio da Maverick vinales che, come Quartararo, è stato artefice di una prestazione opaca nel GP di Repubblica Ceca. Terzo in classifica è Franco Morbidelli, che paga molto il ritiro nel GP di Andalusia. A pari punti con lui troviamo Andrea Dovizioso. Rossi è, momentaneamente, settimo in classfica.

Anche in questo Gran Premio non correranno Francesco Bagnaia e Marc Marquéz. Entrambi i piloti dovrebbero tornare in pista a Misano. I due saranno sostituiti, rispettivamente, da Pirro e Bradl.

Alle 14, con lo scatto della gara, è previsto l’arrivo della pioggia. Questo potrebbe sconvolgere gli equilibri in pista e far ritardare la partenza della gara.


Cronaca in diretta del GP d’Austria MotoGP

15:17 – Termina qui la cronaca live del Gran Premio d’Austria MotoGP. Rimanete aggiornati sul nostro sito e sui nostri social per leggere le dichiarazioni di Rossi e dei tre piloti andati a podio. L’appuntamento per il Motomondiale in pista è per il prossimo weekend dove si correrà il Gran Premio di Stiria.

15:15 Ancora nessuna comunicazione da parte della direzione gara. Con i piloti che stanno salendo sul podio, si può considerare definitivo il podio di Miller. Eventuali cambiamenti decisi dalla direzione gara saranno comunicati nei nostri prossimi articoli.

15:07 Esiste ancora un dubbio sulla composizione del podio. Miller, all’uscita della penultima curva dell’ultimo giro, ha messo le gomme sul verde. Secondo il regolamento, Miller potrebbe subire la retrocessione di una posizione. Ciò porterebbe Brad Binder sul podio.

15:03 – Non ce la fa Valentino Rossi a prendere la quarta posizione a Brad Binder. Dopo di loro, si classificano Nakagami, Petrucci, Quartararo, Lecuona e Vinales.

15:02 – ANDREA DOVIZIOSO VINCE IL GP D’AUSTRIA! Il pilota Ducati, all’indomani dall’annuncio della sua separazione con Ducati, fa un’ottima prestazione e si classifica davanti a Mir e Miller.

Ultimo giro – Tutte le attenzioni sono sul duello tra Miller e Mir. Il pilota Suzuki si prende la seconda posizione all’ultima curva dopo che l’australiano si è scomposto in uscita dalla penultima curva.

2 giri al termine – Vinales si mette in decima posizione sorpassando Aleix Espargaro. Nell’ultimo giro potrebbe nascere un duello tra Rossi e Binder per la quarta posizione. Il dottore sta, seppure lentamente, ricucendo il vantaggio sul quarto in classifica.

4 giri al termine – La gara, negli ultimi giri, ha visto delle posizioni ormai cristallizzate. Dovizioso, che è sempre primo, ha messo un secondo tra lui e Il duo composto da Miller e Mir che ha, a sua volta, oltre tre secondi di vantaggio da Binder.

5 giri al termine – Il dottor Zasa, responsabile della clinica mobile, ha parlato ai microfoni di Sky e ha dichiarato che Morbidelli, dopo essere stato sottoposto alla tac che ha dato esito negativo per eventuali fratture, passerà 24 ore in osservazione all’ospedale di Spielberg per precauzione.

6 giri al termine – Sembra che Vinales abbia risolto i suoi problemi. Lo spagnolo sta recuperando posizioni e, attualmente, è in undicesima posizione.

7 giri al termine – I primi tre hanno ben 3 secondi da Binder che occupa la quarta posizione. Dietro al sudafricano, in ordine, troviamo Rossi, Nakagami, Petrucci, Quartararo e Lecuona.

8 giri al termine – Morbidelli esce dalla clinica mobile con avanbraccio fasciato e dito medio destro steccato. In pista, Mir si mette definitivamente negli scarichi di Miller.

10 giri al termine – Dovizioso e Rins superano un Miller che appare in difficoltà e che viene raggiunto anche da Mir. Nello stesso giro, Rins sorpassa Dovizioso ma entra troppo forte alla curva 6, subisce la chiusura dell’anteriore e cade a terra. Il pilota sta bene, ma la gara, per lui, finisce anzitempo.

12 giri al termine – CADUTA PER POL ESPARGARO. Lo spagnolo, che era andato lungo alla quattro, viene falciato da Oliveira che, a sua volta, era andato largo in uscita di curva. Per entrambi gara finita.

12 giri al termine – Rins tenta il sorpasso su Dovizioso ma si toccano e Rins perde qualche decimo dal pilota di Forlì.

13 giri al termine – La ripartenza non ha fatto bene alle Yamaha. Oltre a Vinales, che naviga nelle ultime posizioni per problemi alla moto, Quartararo naviga intorno alla tredicesima – quattordicesima posizione. Rossi, invece, è decimo.

13 giri al termine – Il più veloce in pista è Rins che, dopo essersi liberato dalla KTM di Espargaro, si è messo in coda alla Ducati di Dovizioso che, a sua volta, sta accorciando su Miller.

15 giri al termine – Arriva il definitivo sorpasso di Rins alla 6. Espargaro sembra in difficoltà e, poche curve dopo aver subito il sorpasso da Rins, inizia a essere inpensierito da Mir.

16 giri al termine –  Dopo Miller, anche Dovizioso alza il ritmo, e mette 5 decimi da Pol Espargaro che, sbagliando l’approccio alle ultime due curve, viene sorpassato di Rins. Il pilota della Ktm si riprende la posizione al termine del rettilineo dei box

17 giri al termine – Si rinnova il duello tra Rins e Mir, con Rins che sorpassa il compagno di squadra alla penultima curva e si prende la quarta posizione.

18 giri al termine – Miller impone il ritmo e arriva a mettere ben un secondo su Dovizioso e Pol Espargaro. Il gruppo delle due Suzuki e Oliveira hanno richiuso il distacco con il duo Dovizioso-Espargaro.

19 giri al termine – Miller, nuovamente, si riprende la posizione su Espargaro. Loro due e Dovizioso mettono qualche decimo di vantaggio sul trio composto da Mir, Rins e Oliveira che lottano per la quarta posizione. Più indietro, Rossi e Binder lottano per la settima posizione.

20 giri al termine – Problemi per Vinales. Nel primo giro è finito in ultima posizione. Per lui, probabilmente, qualche problema alla moto.

14:32 – SI riparte e parte bene Mir e Pol Espargaro. Miller, però, si prende la prima posizione alla prima curva. La risposta di Espargaro arriva alla 3 e si riprende la prima posizione.

14:31 – Inizia il giro di ricognizione. Morbidelli è ora al centro medico ed è sottoposto a una tac per controllare eventuali danni alla testa.

14:30 – I piloti si schierano nuovamente sulla griglia.

14:28 – Si apre la pit lane. I piloti avranno 30 secondi per uscire dalla pit lane.

14:26 – I piloti si schiereranno in griglia seguendo le posizioni rilevate al passaggio dell’ottavo giro.

14:24 – la gara ripartirà alla 14:30 con un procedura velocizzata di riposizionamento in griglia alle 14:28.

14:22 – Ci vorrà del tempo prima che la gara possa ripartire. Prima della ripartenza, i marshall dovranno riposizionare le barriere gonfiabili che sono state distrutte dalla moto di Morbidelli.

14:20 – La regia ha trasmesso ora un’immagine di Morbidelli che sale in Ambulanza sulle sue gambe. Questo esclude gravi infortuni per il pilota italiano che ha davvero subito una brutta caduta.

14:14 – Zarco e Morbidelli sono stati i piloti coinvolti. Zarco si è rialzato sulle sue gambe, mentre Morbidelli è stato portato via in barella. Zarco, nel rettilineo tra la 1 e la 3, taglia letteralmente la strada a Morbidelli e gli va in contro. Morbidelli viene disarcionato dalla moto che rientra in traiettoria alla 3 rischiando di colpire Rossi e Vinales. Zarco, dopo il contatto, cade dalla moto che continua a proseguire sull’erba e rientra anch’essa sul tracciato in curva 3. Per fortuna, nessun altro pilota è rimasto coinvolto.

20 giri al termine – GROSSO INCIDENTE IN CURVA 3 CON BANDIERA ROSSA

21 giri al termine – Dovizioso supera Mir e Miller e si rimette secondo. Il gruppo dei primi quattro, formato da Miller, Dovizioso, Espargaro hanno 6 decimi di vantaggio su Oliveira che sta risalendo.

22 giri al termine – Quartararo va lungo alla quattro e scende fino alla ventiduesima posizione. Nel mentre è arrivato il sorpasso di Pol Espargaro su Miller. Questo lungo rischia di compromettere la gara del francese.

23 giri al termine –  continua la rimonta di Oliveira che segna il giro veloce e recupera la posizione anche su Quartararo e Vinales.

24 giri al termine – Alla 3 arriva la risposta del Dovi su Pol Espargaro. Il ducatista prende la posizione ma lo spagnolo incrocia e si tiene la terza posizione. Tra la curva 4 e la 5 arriva anche il sorpasso di Mir su Dovizioso. Sta facendo una buona gara anche Oliveira che, in un giro ha superato Morbidelli e Rossi.

25 giri al termine – Vinales tira una staccata fortissima alla 3 e va lungo. Lo spagnolo trova, sulla sua traiettoria, Mir e rischia di andarlo a tamponare. In uscita dalla quattro arriva il sorpasso di Pol  Espargaro su Dovizioso.

26 giri al termine – I primi 5 segnano i giri più veloci. Le prime 5 posizioni sono occupate da Miller, seguito da Dovizioso, Pol Espargaro, Joan Mir e Vinales.

27 giri al termine – alla 3 va lungo Rins che perde 4 posizioni e rientra in pista undicesimo.

28 giri al termine – Miller prova subito a mettere del distacco su Dovizioso. Il primo giro non è felice per Vinales che scende in quinta posizione.

28 giri al termine – Scatta bene Miller, Vinales e Dovizioso. Parte malissimo Quartararo che retrocede in ottava posizione.

13:59 – Termina il giro di ricognizione. Tra  pochi secondi il via del GP d’Austria

13:58 – Inizia il giro di ricognizione. Il circuito del Red Bull Ring, ristrutturato dal marchio di energy drink nel corso degli anni duemila, è lungo 4 km e conta 7 curva a destra e solo 3 a sinistra. L’anno scorso la gara l’ha vinta Dovizioso che riuscì a superare Marquéz solo all’ultima curva.

13:55 – Amici di F1inGenerale, buon pomeriggio e benvenuti al GP d’Austria MotoGP. Ad ora, la pioggia non ha ancora fatto capolino la pioggia che è attesa nelle prossime ore. Gli ultimi aggiornamenti prevedono la pioggia in arrivo solo alle 15:30.

Seguici su Telegram

MotoGP | Michelin risponde alle accuse su aiuti a KTM

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico