MotoGP | GP Emilia Romagna – Cronaca LIVE: Bagnaia cade, vince Marquez e Quartararo è CAMPIONE DEL MONDO

Una caduta di Bagnaia, a pochi giri dal termine mentre era in testa, laurea Quartararo Campione del Mondo MotoGP 2021. Il pilota francese chiude quarto dopo che, all’ultimo giro, si vede sorpassato da un rimontante Bastianini. Marquez vince il secondo GP consecutivo in quello dell’Emilia Romagna MotoGP. Seconda posizione per Pol Espargaro.

GP Emilia Romagna MotoGP
Credit: Twitter

La MotoGp arriva al GP dell’Emilia Romagna con la consapevolezza che il Mondiale può essere deciso in questo weekend. La classifica generale, infatti, vede Fabio Quartararo in vantaggio di cinquantadue punti su Pecco bagnaia. Il pilota piemontese, per tenere aperto il mondiale, dovrà raccogliere almeno tre punti in più del francese di Yamaha. Bagnaia, però, ha Joan Mir a soli ventisette punti da lui.

Questo weekend vede sia Ducati, sia Aprilia schierare tre piloti in griglia. Ducati ha mandato in pista il collaudatore Michele Pirro, mentre Aprilia, che rabbraccia Vinales dopo la tappa in Texas, ha schierato anch’ella il collaudatore Lorenzo Savadori che, però, ha subito la frattura della clavicola nelle FP3 ed è stato costretto a interrompere la sua attività in pista.

Dopo le FP1 e FP2 di venerdì, i tempi della classifica combinata sono stati stravolti nelle Prove Libere 3 di ieri, dove, con condizioni di pista umida, i piloti hanno migliorato i tempi segnati sul bagnato nella giornata di ieri. Già dal venerdì le Ducati hanno ben figurato, con il solo Bagnaia ha faticare intorno all’ottava posizione. La situazione non è cambiata nel sabato mattina, con Zarco, Martin e Miller a occupare le prime tre prestazioni, e con Bagnaia che non è riuscito a segnare un tempo tra i migliori dieci. Quartararo, invece, non è mai apparso in top ten per tutto il weekend.

Entrambi i piloti in lotta per il Mondiale sono passati per il Q1 delle Qualifiche del sabato pomeriggio. Se Bagnaia, con una prova estremamente solida, ha saputo cogliere agilmente il pass per il Q2, Quartararo ha faticato a rimanere nei primi due e, a fine sessione, è stato estromesso da Iker Lecuona. Quartararo, dunque, partirà dalla quindicesima casella.

Leggi anche:

MotoGP | GP Emilia Romagna – Warm-Up: Takaaki Nakagami è in testa

Il Q2 ha consegnato la Pole Position a Bagnaia, che sarà affiancato dal compagno di team Miller, e da uno strepitoso Luca Marini. La seconda fila sarà composta da P. Espargaro, Oliveira e da un ritrovato Morbidelli. La terza sarà composta da M. Marquez, Lecuona e Petrucci, mentre dalla quarta partiranno Zarco, A. Espargaro e Jorge Martin. Tra gli esclusi al Q1 figurano: Rins (13°), A. Marquez (14°), Bastianini (16°), Mir (18°), Vinales (19°), Dovizioso (21°) e Rossi ultimo.

Cronaca LIVE GP Emilia Romagna MotoGP


14:52 – Termina qui la cronaca LIVE del GP dell’Emilia Romagna MotoGP. L’invito è di rimanere su F1inGenerale per leggere le parole dei principali protagonisti, e per, stasera, seguire il GP degli Stati Uniti della F1.

14:51 – Lunghi festeggiamenti anche per Valentino Rossi, sotto la sua tribuna.

14:48 – Riviviamo il 2021 di Quartararo nella clip del profilo ufficiale della MotoGP.

14:46 – Red carpet lungo la pista per Quartararo allestito dai suoi meccanici. Marquez, arrivato al parco chiuso, esulta per la seconda vittoria consecutiva.

14:44 – Giro d’onore per Fabio Quartararo, neo Campione del Mondo MotoGP 2021. Stessa cosa per Valentino Rossi, all’ultima gara in Italia della sua carriera.

14:42 – MARC MARQUEZ DA DUE SU DUE E VINCE IL GP DELL’EMILIA ROMAGNA MOTOGP! precede il compagno di squadra Pol Espargaro e uno STREPITOSO Bastianini che sorpassa il CAMPIONE DEL MONDO Quartararo al Carro.

Ultimo giro – Dopo un ventiseiesimo giro senza variazioni, inizia la passerella finale per Marquez, che si avvicina alla seconda vittoria consecutiva, e per Quartararo che è a un passo dal laurearsi Campione del Mondo 2021!

Giro 25 – Con la caduta di Bagnaia, Marquez va in parata verso la vittoria della gara. Si profila anche una doppietta Honda, con Pol Espargaro secondo. Quartararo, grazie anche alla caduta di Oliveira arrivata in sincrono con quella di Pecco, sale in terza posizione, tenendosi allle spalle Bastianini, Zarco, Rins, A. Espargaro, Vinales, Marini e Binder.

Giro 23 – CADUTA PER BAGNAIA. Clamorosa caduta per Pecco alla Misano 2. Arrivando a traguardo, Quartararo diventa Campione del Mondo MotoGP 2021.

Giro 22 – Alla Misano 1 del giro precedente arriva il sorpasso i Rins su Aleix Espargaro che scende in settima posizione. Poche curve dopo subisce il sorpasso anche di un Bastianini in grandissima rimonta. Bagnaia sembra aver tirato il colpo definitivo su Marquez, portandosi a sei decimi.

Giro 21 – Bagnaia mantiene un ritmo di un decimo inferiore rispetto a quello di Marquez che accusa tre/quattro decimi

Giro 19 – Marini subisce il sorpasso di Zarco ma, incrociando, si riprende l’ottava posizione. Al tramonto Aleix va lungo, Quartararo ringrazia ma sbaglia in trazione e viene sorpassato nuovamente dall’Aprilia. Il sorpasso definitivo, però, arriva al curvone. Quartararo, adesso, si trova a otto secondi e tre dal duo Pol Espargaro e Oliveira.

Giro 18 – Quartararo segna un gran giro, ricuce tre decimi su Rins e lo sorpassa per la sesta posizione. Davanti a lui, adesso, c’è un Aleix Espargaro in crisi di gomme.

Giro 17 – Passaggio lampo di Bagnaia in 1.32.171, mettendo quattro decimi sull’otto volte Campione del Mondo. A dieci giri dal termine, la classifica era la seguente: Bagnaia, M. Marquez, P. Espargaro, Oliveira. A. Espargaro, Rins, Quartararo, Marini, Zarco, Bastianini e Morbidelli.

Giro 16 – Viene comminato un Long Lap Penalty a Binder per somma di Track Limits.

Giro 15 – Grande bagarre alla variante del Parco e alle due Rio tra Rins, Marini, Quartararo e Morbidelli. Al termine, Rins sale sesto, tenendosi alle spalle Quartararo, Marini, Zarco e Morbidelli. Nel mentre, Bagnaia segna il giro record 1.32.4

Giro 14 – Michelin parla di rischio drop delle gomme per le soft all’anteriore di Marquez e Quartararo. Marini, invece, si difende con le unghie e con i denti su Quartararo. Al Carro Rins affonda su Morbidelli, che incrocia e si difende.

Giro 13 – Brutta caduta alla uno per Martin che rimane seduto a terra nella via di fuga. Per lui, che occupava l’undicesima posizione, gara finita. Al Carro Marini viene superato da Rins, e viene subito pressato da Quartararo.

Giro 12 – I primi quattro girano in fotocopia sul 1.32.5/1.32.7. Quartararo, ancora in nona posizione, arriva ad accusare quattro decimi di ritardo su Rins dopo un errore.

Giro 11 – Si ferma a bordo pista Alex Marquez che accusa un problema tecnico sulla sua Honda. Alla variante del Parco arriva anche la caduta per Iker Lecuona.

Giro 10 – Caduta per Nakagami nel T4. Il pilota, rimasto fuori dalle inquadrature, ha ripreso la strada della pista. Cala il ritmo per Oliveira e Pol Espargaro, con il loro distacco dai primi che tocca i tre secondi.

Giro 9 – Rins supera Martin e si libera momentaneamente dalla pressione di Quartararo, fermo in decima posizione. Quartararo, però, si libera facilmente di Martin e si rimette alla caccia della Suzuki superstite.

Giro 7 – Quartararo abbassa alza l’intensità del ritmo, girando in 1.33.0. Marquez, invece, fatica ora a tenersi negli scarichi di un Pecco che tiene un ritmo intono al 1.32.5.

Giro 6 – Altro giro record di Marc Marquez in 1.32.256, che gli permette di francobollarsi al codone di Bagnaia. Nel mentre, i due portano a due secondi e due su Pol Espargaro. Quartararo, invece, sale in decima posizione, superando Zarco.

Giro 5 – La caduta di Miller porta Bagnaia ad avere quattro decimi di vantaggio su Marquez che, a sua volta, mantiene il secondo e sette su Pol Espargaro.

Giro 4 – Giro veloce di Marc marquez in 1.32.734. Bagnaia, invece, soffre la mancanza di stabilità con l’asse posteriore della sua Desmosedici. Quartararo si trova dodicesimo, alle spalle di Rins. alla prima del Rio arriva una rovinosa caduta per Miller che distrugge la moto e dice addio alla gara.

Giro 3 – Non fa tempo Mir a scontare la penalità. Alla variante del Parco perde l’anteriore e trascina a terra anche Danilo Petrucci. Bagnaia, in testa, gode di due decimi su Miller. Marquez, terzo, mode di un secondo e sette sul compagno di squadra.

Giro 2 – Sul traguardo la top ten era la seguente: Bag, Mil, M. Mar, Oli, P. Esp, Mor, Mar, A. Esp, Lecuona e Rins. Pol Espargaro supera Oliveira al Tramonto e prende la quarta posizione. Arriva un doppio Long Lap Penalty a Mir per scontare una falsa partenza.

14:00 PARTITI! Scatta bene Miller, con  Bagnaia che tira la staccata all’esterno. al Parco Oliveira sale in seconda posizione, prima che Miller lo scavalcasse nuovamente. Partenza a gambero per Marini che, al Tramonto, era già settimo. Al Carro Quartararo prende la quattordicesima posizione su Nakagami.

13:58 – Inizia il giro di ricognizione del GP dell’Emilia Romagna MotoGP. Al termine, il via alla gara.

13:56 – Quartararo è chiamato a risalire per terminare in un piazzamento che gli permetta di chiudere il Mondiale con due tappe d’anticipo. L’impresa data per impossibile fino a ieri, con la pista asciutta diventa possibile. Bagnaia è chiamato a una gara da leader in solitaria per sventare ogni possibile minaccia.

13:52 – Qualche problema nel giro d’uscita dai box per Brad Binder, che è scivolato alla Quindici. Il pilota è comunque regolarmente in griglia e prenderà parte al Gran Premio.

13:50 – Amici di F1inGenerale, buon pomeriggio e benvenuti alla cronaca LIVE del GP dell’Emilia Romagna MotoGP.  Tra dieci minuti il via della gara di Misano. La gara si correrà sotto un cielo sereno, con temperature di 19°C per l’atmosfera, e di 24° C per l’asfalto.

Seguici su Telegram

 

Moto2 | GP Emilia Romagna – Sintesi Gara: Doppietta Marc VDS con Lowes e Fernandez. Cadono Raul Fernandez e Bezzecchi

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico