MotoGP | GP Europa – Sintesi FP1: Miller conferma la sua abilità con pista umida e conquista il miglior tempo. Piove sul bagnato per Quartararo

Jack Miller conquista le FP1 del GP d’Europa MotoGP. L’australiano batte la concorrenza di Morbidelli e un sorprendente Bradl. Sessione da dimenticare per Quartararo che termina con l’ultimo tempo, battuto anche da Savadori.

Foto: profilo Twitter @jackmilleraus

Il Motomondiale approda in terra valenciana per il GP d’Europa. Il primo round dei due a Valencia sarà valido per la terz’ultima prova del Motomondiale 2020.

La classifica mondiale, ancora una volta, è più che mai aperta: Joan Mir, grazie ai due podi ad Aragon, si stabilisce in prima posizione con 137 punti, di cui 14 di vantaggio su Quartararo. Il francese, è chiamato ha un riscatto dopo i due deludenti round in terra aragonese per rimanere in scia di Mir. Più lontani in classifica, ma con ancora qualche chance mondiale, ci sono Franco Morbidelli e Maverick Vinales.

Nell’ultimo GP, corso sulla pista di Aragon, Franco Morbidelli ha dominato la gara sin dal primo giro, prendendosi la vittoria grazie a un’ottima gestione del vantaggio sugli inseguitori. Il GP di Teruel ha però visto emergere le Suzuki: entrambe le moto giapponesi hanno terminato a podio con la seconda posizione di Rins e la terza di Mir. Nonostante nel secondo weekend non ha raggiunto il podio, Aragon ha consegnato un Alex Marquez in grandissima forma e pronto a rendersi protagonista anche in MotoGP.

L’inizio di questo weekend porta con sé la penalità comminata alla Yamaha. Infatti, i due team che corrono con le moto giapponesi hanno ricevuto 20 e 37 punti di penalità nella classifica costruttori. I motivi della penalità sono delle irregolarità tecniche nel primo GP di Jerèz.

Non è ancora del tutto certa la presenza di Valentino Rossi in pista nel corso di questo weekend. Ieri il suo ultimo tampone è risultato negativo ed è subito volato a Valencia. Tuttavia, il Dottore dovrà avere un nuovo esito negativo per poter prendere parte al weekend. In attesa dell’esito del secondo tampone, a sostituirlo in pista ci sarà Garrett Gerloff. Lo statunitense, che ha debuttato quest’anno in Superbike con buoni risultati, ha esperienza nel Moto America e ha buona dimestichezza con le moto di cilindrata simile a quelle della MotoGP. Se Rossi ha l’opportunità di prendere parte al weekend di gara, questa opportunità non l’avrà Iker Lecuona. Lo spagnolo di Tech 3 è risultato positivo al tampone ed è in quarantena.

Da questo weekend Lorenzo Savadori sostituirà Bradley Smith in Aprilia.  Smith, nelle gare in cui è stato chiamato a sostituire Andrea Iannone, ha raccolto 12 punti, frutto di cinque piazzamenti a punti.

Le condizioni metereologiche a Valencia non sono assolutamente delle migliori. Le temperature saranno generalmente basse e il cielo sarà prevalentemente nuvoloso, con rischio di pioggia nel corso delle qualifiche di domani.

Sintesi FP1 GP Europa MotoGP


Il primo giro lanciato sorride alle Ducati. Le moto italiane, dopo due weekend complicati ad Aragon, si mettono subito nelle prime posizioni. Dopo i primi giri veloci la classifica vede Petrucci primo, seguito da Miller, Zarco, Pol Espargaro e Bradl.

Miller e Petrucci si confermano i migliori dello schieramento nelle condizioni di bagnato. I due ducatisti, infatti, hanno monopolizzato i primi 15 minuti della sessione con una battaglia a distanza a suon di tempi. I crono dei due esperti delle piste bagnate girano intorno al 1.42 e 2.

Grazie alla maggior confidenza con le condizioni di pista umida, arrivano anche altri piloti a girare sui tempi di Miller e Petrucci. A 30 minuti dal termine, Miller viene seguito da Morbidelli, uno stupefacente Bradl, Alex Marquez e Pol Espargaro. Scivola in sesta posizione Danilo Petrucci.

Dopo venti minuti anche Vinales entra nella top ten conquistando il settimo tempo. Pochi attimi dopo il termine del giro di Vinales, Bagnaia scivola in approccio a curva 2. Il pilota si è subito rialzato e ha immediatamente preso la strada per i box.

L’esordio di Gerloff e Savadori in queste FP1 del GP  d’Europa sta andando in maniera diversa tra i due piloti. Gerloff, che ha subito iniziato a girare, a metà sessione si stabiliva in quindicesima posizione. 0 apparso molto più in difficoltà Savadori. Il tester di Aprilia, dopo un primo stint, è rientrato ai box occupando l’ultima posizione.

Nei minuti successivi, i piloti si sono concentrati sullo studio della pista e la classifica dei tempi non ha visto novità particolari.

A otto minuti dal termine, cade Marquez in uscita dalla curva 6. Lo spagnolo non ha avuto conseguenze e, dopo aver faticato molto per far riaccendere la moto, ha ripreso il suo lavoro in pista.

Queste FP1 del GP d’Europa sono state tragiche per Fabio Quartararo. Il francese ha accusato una mancanza totale di feeling con la sua Yamaha e, nonostante delle modifiche nel setup, ha chiuso la sessione in ultima posizione.

La sessione termina senza novità sostanziali nella sua seconda parte. Miller chiude il lavorto in pista con il miglior tempo di 1.42.063. Salta all’occhio come i tempi si siano abbassati di soli due decimi rispetto ai primi minuti di sessione. Dietro all’australiano, si piazzano Morbidelli, Bradl, Zarco, Marquez, Petrucci, Pol Espargaro, Oliveira, Dovizioso e Vinales.

Rimangono fuori dai primi dieci le due Suzuki, Bagnaia ( che non è rientrato in pista dopo la caduta) e Quartararo, che viene battuto anche dall’esordiente Savadori. Chiude con il sedicesimo tempo Gerloff.

Seguici su Telegram

MotoGP | Binder penalizzato per Valencia dopo l’incidente con Miller

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico