MOTOGP | GP Francia – Andrea Dovizioso: “Sensazioni non speciali da venerdì, ok il secondo posto”

Il Gran Premio di Francia ha visto precedere Marc Marquez con una straordinaria prova di forza davanti il terzetto delle Ducati. La prima delle tre moto di Borgo Panigale è stata la numero 04 di Andrea Dovizioso; il pilota italiano è stato protagonista di una grande difesa nel duello con il suo compagno di squadra Danilo Petrucci per il secondo gradino del podio. gp francia dovizioso 

Andrea Dovizioso Gp Francia
Andrea Dovizioso; foto: Moto Gp

Il Gran Premio di Francia si è concluso con un’altra schiacciante vittoria di Marc Marquez. Il pilota spagnolo ha chiuso davanti il terzetto di Ducati formatosi alle sue spalle rispettivamente con Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Jack Miller. Il pilota forlivese negli ultimi giri si è reso protagonista di una grande difesa nel duello con il compagno di squadra Danilo Petrucci per il secondo gradino del podio. gp francia dovizioso

Con il secondo posto di oggi, Dovizioso si porta a meno 8 punti da Marquez, leader della Classifica, avendo però ben 41 punti in più rispetto allo scorso anno.

Ai microfoni di Sky Sport MotoGp, il pilota della Ducati ha analizzato a fondo la gara da poco conclusa:Le sensazioni non erano speciali da venerdì. La velocità c’era, siamo arrivati secondi e alla fine è un buon risultato. Ma non ero abbastanza a mio agio per poter spingere al 100% anche in gara. Il tempo sul giro era buono ma non sufficiente per stare con Marc (Marquez, ndr).”

Marc era un pochino più veloce, non tanto, ma non volevo correre rischi per stargli dietro perchè non ero abbastanza veloce. Abbiamo dovuto usare le gomme soft e all’inizio non ho potuto mantenere quel ritmo. Comunque il secondo posto è buono ma avremmo voluto qualcosa di più.”

Di secondi posti ne servono tantissimi, però c’è secondo e secondo. Oggi ho fatto una gran bella gara perchè prima della gara non avevamo un grande feeling da sperare in un grande risultato. Sapevamo però di essere nel gruppo e sono contento della gestione generale della gara.”

“Però questo dimostra che non basta ancora; in questo momento Marc e Honda sono un tantino più forti, di poco. Bisogna stare tranquilli e cercare di capire dove abbiamo margine di migliorare. Non sono troppo contento di questa gara perchè ero veloce ma non così come avrei voluto. Il consumo della gomma è stato un po’ troppo, su questo dobbiamo assolutamente capire se c’è margine perchè è sicuramente un aspetto che può fare la differenza.”

Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci Gp Francia
Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci; foto: Ducati MotoGp

Il rapporto armonioso tra i due piloti della squadra di Borgo Panigale è stato al centro di una lunga riflessione sia da parte dei nostri giornalisti sia da Dovizioso stesso. Una riflessione inevitabile dopo la corretta lotta tra i due per il secondo gradino del podio: “Una bella battaglia con Danilo. Lui è stato bravo, ci ha provato e non ha fatto cose da matto.”

E’ questione di intelligenza. Lui deve portare a casa il miglior risultato e non ha il contratto per il prossimo anno. Non può permettersi di non fare risultati quando li può fare. Ci ha provato due/tre volte, se non avesse voluto provarci non sarebbe entrato tre volte.”

Questo podio era troppo importante per tutti e due. Ha fatto bene a provarci per cercare di arrivare secondo ma non ha fatto il matto che conosco che in lotta quando vuole entrare, entra. Secondo, terzo e quarto per la Ducati e arrivare così al Mugello è positivo. Credo che tutti e tre possiamo fare molto bene.”

La prossima gara, tra due settimane, sarà al Mugello dove la Ducati arriva dopo due anni di vittorie consecutiveL’obiettivo è sicuramente quello (vincere, ndr) perchè comunque qui a Le Mans abbiamo fatto secondo, terzo e quarto e abbiamo dimostrato di avere una buona velocità.”

Mi aspetto Marc competitivo per giocarci la vittoria cosa che negli ultimi anni non lo è stato. Ma mi aspetto anche Yamaha particolarmente forte al Mugello, quindi come al solito quest’anno ci sono tanti piloti che possono giocarci la vittoria.

L’obiettivo è assolutamente la vittoria. Ma oltre la vittoria, dobbiamo capire cosa possiamo migliorare perchè il Marc di adesso è davvero molto forte. Se vogliamo giocarcela con lui dobbiamo fare uno step in avanti.”

Quanto sei forte dipende anche dagli avversari. Tu puoi migliorare di un bel po’ ma se gli avversari migliorano abbastanza, è tutto collegato. Non siamo messi peggio dell’anno scorso, anzi. Ma la Honda ha fatto un bel step in avanti e ci sono le Suzuki e le Yamaha più competitive dell’anno scorso. Questo è il motivo del perchè non siamo i più forti in questo momento.”

gp francia dovizioso gp francia dovizioso 

MOTOGP | GP Francia – Marc Marquez: “Mi sento bene. Oggi sono più contento per la vittoria di mio fratello”

 

 

 

 

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.