MOTOGP | GP Francia – Danilo Petrucci: “Un podio di cui avevo bisogno”

Marc Marquez vince magistralmente il Gran Premio di Francia, seguito dalle Ducati di Dovizioso, Petrucci e Miller. Dopo una prima fase di gara complicata, Danilo Petrucci ha cominciato la sua rimonta che lo ha condotto fino al terzo gradino del podio, non sottraendosi ad una meravigliosa ed onesta lotta con Dovizioso negli ultimi giri per il secondo posto. gp francia petrucci

Danilo Petrucci Gp Francia
Danilo Petrucci: foto: Ducati MotoGp

Marc Marquez vince magistralmente il Gran Premio di Francia, ottenendo la terza vittoria stagionale su cinque gare disputate. Alle sue spalle tre Ducati racchiuse in poco più di un secondo rispettivamente con Dovizioso, Petrucci e Miller. gp francia petrucci

Dopo una prima fase di gara complicata nonostante l’ottimo scatto dalla seconda casella, Petrucci comincia la sua trionfale rimonta verso il terzo gradino del podio. Una lotta leale e meravigliosa con Dovizioso negli ultimi giri ha reso il finale di gara un po’ più acceso.

Al suo primo anno come pilota della Casa Ufficiale, Danilo Petrucci conquista il primo podio della stagione con la Ducati: “Un podio di cui avevo bisogno. Voglio ringraziare tutti i membri del mio team e la mia famiglia.”

“All’inizio della gara Marc (Marquez, ndr) non aveva un ritmo esagerato, probabilmente stava capendo le condizioni. Miller mi ha superato, la curva dopo sono andato largo e ho perso due posizioni. Due giri dopo, per recuperare sono andato di nuovo largo e ad un certo punto mi sono ritrovato sesto. Mi sono detto: “No, oggi no, per una volta che parto davanti.”. E sono andato a riprenderli.”

“Nel finale ero un po’ più veloce in ingresso curva, ma Andrea (Dovizioso, ndr) è un po’ più bravo in accelerazione, quindi succedeva sempre che frenavo ma gli arrivavo molto vicino a centro curva.”

Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso gp francia
Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso; foto: Ducati MotoGP

A causa della bella lotta negli ultimi giri, il rapporto armonioso tra Dovizioso e Petrucci, il quale si traduce in una vera e propria amicizia tra i due, è stato oggetto di discussione principale dell’intervista post gara del pilota di Terni: “Io ed Andrea abbiamo due stili molto simili ma in certi punti differiscono. Lui è molto più bravo di me a gestire l’accelerazione mentre io sono un po’ più veloce in ingresso curva e cerco sempre di portare la velocità dentro.”

“Il problema è che oggi per passarlo mi prendeva sempre quei due metri in accelerazione e io dovevo frenare molto tardi. Quelle due/tre volte che ci ho provato non ce l’ho fatta a chiudere la curva.”

Andrea lo voglio ringraziare perchè questo podio è anche merito suo. Lui a Forlì mi ha praticamente adottato. Mi dà tanti consigli anche sullo stile di vita. Però ci ho provato lo stesso a sorpassarlo e non mi sono risparmiato. Chiaro che non ho fatto un ingresso brutto nè ho cercato di portarlo fuori; io magari potevo non andar largo una volta in più che mi ha fatto perdere 1 secondo e poi per recuperarlo è stata molto dura.”

Andrea mi dà tanti consigli come quello di non affliggermi tanto, di non pensare sempre di essere “il brutto anatroccolo”. E’ una bravissima persona prima di tutto. Sono andato ad abitare a Forlì che ero da solo e con lui praticamente stiamo insieme tutte le sere, con i suoi amici, la sua famiglia. Mi ha aiutato tanto. Nel suo comportamento e nel suo modo di fare gli rubo sempre qualcosa che può essere utile. Quando siamo a casa siamo come due persone normali, come due amici.

Essendo in Casa Ufficiale, l’obiettivo di Petrucci adesso sarà quello di mostrare buone performance anche su piste in cui in passato aveva incontrato delle difficoltà: “C’è stato un miglioramento in Argentina e ad Austin dove in passato ho sempre faticato, però chiaramente non sono stato della partita come lo sono stata a Jerez e qui.”

Adesso ci saranno delle gare che potrebbero essere positive per noi, questo podio ci fa bene. Arriviamo al Mugello carichi e lì sarebbe bello spostare le posizioni di un posto in avanti.”

 

MOTOGP | GP Francia – Andrea Dovizioso: “Sensazioni non speciali da venerdì, ok il secondo posto”

 

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.