MotoGP | GP Francia – Miller mago sul bagnato, sue le FP2

Un fantastico crono di Miller gli garantisce la testa della classifica delle FP2 del GP di Francia. Rimangono per ora fuori dal Q2 le Suzuki, Quartararo e Dovizioso.

 

FP2 GP Francia
Credits: Unknown

 

Nel turno pomeridiano di libere è sceso in pista anche Stefan Bradl dopo aver saltato le FP1. Il pilota tedesco era arrivato tardi nella notte a Le Mans dopo che ha preso parte ai test di Portimao nelle giornate di mercoledì e giovedì. Per non correre troppi rischi, Honda e il suo pilota hanno deciso di scendere in pista solo nelle FP2 del GP di Francia. A prendersi la vetta della classifica combinata è stato Jack Miller.

La pista è migliorata col passare delle ore, grazie alla pioggia che ha smesso di cadere, rimanendo però ancora piuttosto umida. Queste condizioni particolari hanno fatto si che i piloti scendessero in pista con gomme differenti: Rossi e Morbidelli hanno infatti scelto le slick, facendo qualche giro lento per comprendere meglio l’asfalto. I due piloti Suzuki hanno invece optato per fare alcuni giri con gomme da bagnato, con Mir che nel primo giro è subito riuscito a migliorare il tempo fatto da Smith in mattinata.

Anche Zarco ha deciso di provare un time attack con gomme rain, prendendo provvisoriamente la testa della sessione con 1:40.943. Il francese di Esponsorama ha lamentato problemi elettronici sulla sua Ducati, che lo hanno costretto per lungo tempo nel suo box.

Jack Miller è stato il primo a scendere sotto 1’40”, firmando un buon 1:39:629, migliorato costantemente fino a 1:36.432 dimostrando come le slick fossero la scelta giusta per fare un buon crono. Solamente dopo 20 minuti hanno deciso di scendere in pista anche le KTM, seguite dal leader del mondiale Quartararo. A pochi secondi l’uno dall’altro sono caduti entrambi i piloti Aprilia. Dopo la buona prova di Smith nelle FP1, nel turno pomeridiano entrambe le moto di Noale sono rimaste fuori dai primi 10. Caduto anche Dovizioso, che ha concluso in diciannovesima posizione.

Negli ultimi minuti si è delineata la classifica, con tutti i piloti che hanno provato un time attack. Miller si è dimostarto un esperto in condizioni di asfalto misto, prendendo la testa della classifica in 1:34:133. Bene Zarco (+0.819) e Petrucci (+0.921) che hanno concluso 4° e 6° confermando la buona forma della Ducati sulla pista francese.

Ottima prova delle Honda, soprattutto quelle del team di Cecchinello, con Nakagami (+0.724) 3° e Crutchlow (+1.008) 7°, Marquez (+1.204) su Honda ufficiale che ha concluso appena dietro all’inglese. Yamaha ufficiali che si sono riconfermate davanti con Vinales (+0.367) 2° e Rossi (+0.879) 5°. I due piloti avevano parlato di “buone sensazioni” dopo le FP1. Chiudono la top 10 Morbidelli (+1.236) e P. Espargaro (+1.241).

Fuori per ora dai  primi 10 nella classifica combinata Quartararo, Mir e il suo compagno Rins e anche Dovizioso.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

MotoGP | Leopard in trattativa con Dorna per avere una squadra in MotoGP