MotoGP |GP Indonesia-Bastianini: “Ho faticato a trovare il feeling giusto con la moto”

Problemi di feeling e ambientamento sul bagnato sono i principali motivi del risultato non ecclatante del team Gresini al GP di Indonesia. La squadra italiana, nonostante una buona Qualifica, ha chiuso il weekend con entrambi i piloti fuori dalla top ten. L’unica soddisfazione arriva dall’aver mantenuto il primato in classifica generale di Bastianini.

gresiniracing.com

Rispetto alla gara del Qatar, l’inpronosticabile weekend del GP d’Indonesia è stato sicuramente più sottotono per il team Gresini. Infatti, sulle condizioni miste del tracciato di Mandalika, il team italiano non è riuscito a portare a casa un risultato migliore di un undicesimo posto con Bastianini e un diciottesimo con il rookie Di Giannantonio.

Il venerdì, all’insegna dell’incostanza metereologica, ha visto le due Desmosedici chiudere le FP1 in ottava e in diciottesima posizione; con un Di Giannantonio in evidente difficoltà sul tracciato inedito. Nel pomeriggio delle FP2 del GP di Indonesia, il team Gresini ha saputo strappare il pass per il Q2 con Bastianini, capace di cogliere il quinto tempo. Per Diggia, invece, sono proseguite le difficoltà di ambientamento con la pista indonesiana. Infatti, il debuttante ha chiuso la FP2 con il quattordicesimo tempo.

Leggi anche:

MotoGP | GP Indonesia – Problemi tecnici in gara per il Mooney VR46 Racing Team

Nelle FP3 Bastianini non ha praticamente girato, segnando un solo tempo, al di fuori del 107%. Il suo compagno invece, ha segnato nuovamente il diciottesimo tempo. Le Qualifiche hanno visto, oltre a un exploit di Di Giannantonio nel Q1 dove ha saputo tenersi alle spalle piloti come Mir e Marquez, Bastianini conquistare il quinto tempo, mentre il compagno di team si è dovuto accontentare dell’undicesimo crono.

In gara entrambi i piloti Gresini hanno avuto una partenza difficile. Infatti, Sia Enea Bastianini che Fabio Di Giannantoniohanno avuto bisogno di qualche giro per trovare sensazioni e ritmo, ma nella seconda parte di gara sono stati protagonisti di una buona rimonta che ha visto il numero 33 giocarsi la top10 e il numero 49 avvicinarsi alla zona punti.

Nonostante un risultato ben al di sotto di quello centrato in terra qatariota, Bastianini va via dall’Indonesia ancora con la leadership del Mondiale. Il pilota italiano, infatti, gode ancora di due punti di vantaggio su Brad Binder, e di tre punti sul Campione del Mondo in carica.

Le parole dei piloti Gresini

Enea Bastianini: “Ci ho messo un po’ troppo a trovare il feeling giusto, ma i primi giri non si vedeva nulla a causa della tanta acqua in pista, quindi ho fatto un po’ fatica. Poi piano piano sono tornato. Quando ho trovato il mio ritmo riuscivo andavo forte. Gli ultimi dieci giri li ho fatti molto bene ma purtroppo, quando ho raggiunto il gruppo di sette piloti li ho passati e sono arrivato a Darryn Binder che mi ha allargato alla curva2, sono andato fuori rientrando nuovamente dietro al gruppo. Poi sono risalito e alla fine undicesimo non è male. Potevo fare ottavo e mi dispiace per quello, ma l’importante è aver fatto dei punti, e comunque una buona gara”.

Fabio di Giannantonio: “Non posso dire di essere contento perché avrei preferito essere nel gruppo davanti. Oggi però sono riuscito a partire più avanti quindi mi sarebbe piaciuto giocarmela e consolidare magari la posizione di ieri. Però, prima della gara ha iniziato a piovere e non ho mai guidato una MotoGP in condizioni full wet, è stata la mia prima volta in assoluto. Ho preso il ritmo solo alla fine della gara quando eravamo troppo lontani per riuscire ad avanzare. Sono comunque contento perché è tutta esperienza. Mi mangio un po’ le mani perché avrei voluto fare bene, ma in questo momento stiamo facendo un po’ fatica, però credo anche che sia parte del processo di apprendimento.”

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Indonesia – Bagnaia: “Sono a -29 dalla vetta e bisogna svoltare in fretta”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico