MotoGP | GP Italia – Rossi: “Dopo certe notizie è sempre difficile correre e oggi lo è stato di più”

Una buona gara per Valentino Rossi nel suo Gran Premio di casa che passa sotto la bandiera a scacchi in decima posizione. Anche per lui, come il resto dei suoi colleghi, ha dischiarato che è stato difficile correre oggi dopo la notizia della scomparsa di Jason Dupasquier. MotoGP GP Italia Rossi

MotoGP GP Italia Rossi

Partendo dalla diciannovesima posizione, Valentino Rossi riesce a passare sotto la bandiera a scacchi in decima posizione. Dopo una partenza non brillantissima, riesce a recuperare e a fare sorpassi grazie ad un passo migliore rispetto a chi aveva davanti a sé. Il passo dimostrato oggi in gara è stato migliore rispetto a quello che ha fatto vedere durante tutto il week end.  MotoGP GP Italia Rossi

Le parole di Valentino Rossi MotoGP GP Italia Rossi

“Innanzitutto volevo fare le condoglianze alla famiglia di Jason, al Team e ai suoi amici. Già ieri sera sapevamo che la situazione era molto critica, perchè aveva preso una gran botta e tra l’altro Sasaki lo aveva preso in testa, la situazione era disperata, però un conto è sapere che la situazione è grave, un altro sapere che non c’è più. Ti fai delle domande, se abbia un senso correre oppure no, poi però penso che quello che abbiamo fatto oggi non poteva cambiare quanto successo ieri. E’ sempre difficile correre e oggi lo è stato di più”.

“Purtroppo alla prima curva Maverick ha fatto un piccolo errore, si è un po’ imbarcato, io ho dovuto frenare e mi sono ritrovato nel sandwich tra Pirro e Lecuona. Ho perso una vita ed ero penultimo. E’ stato un peccato perchè in gara il mio passo era decente, poi però ho fatto qualche sorpasso, sono arrivati nei dieci e ho preso qualche punto. Siamo riusciti a migliorare durante il weekend e oggi in gara ero decente”.

“Al Mugello ci sono tante buche e facevo fatica in frenata, oggi abbiamo fatto una moto più morbida e abbiamo messo a posto l’elettronica. Abbiamo fatto un buon lavoro, anche se uscivo piano dall’ultima curva e perdevo un po’ in rettilineo. Qui vanno tutti molto forte e quindi nell’arco del weekend non si deve sbagliare. Venerdì facevo fatica in frenata, poi da ieri siamo migliorati da questo punto di vista. Sapevo comunque che qui al Mugello avrei faticato, anche nel 2019 non avevamo vissuto un buon weekend. Bisogna lavorare per migliorare ed essere più competitivi”.

Seguici anche su Telegram

MotoGP | GP Italia – le parole di Bagnaia: “Oggi è morto un ragazzino di diciannove anni. Non me ne frega di essere caduto”

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.