MotoGP | GP Italia – Warm-Up: sorpresa Nakagami al Mugello

Il giapponese firma il miglior tempo per la MotoGP nel GP d’Italia dimostrandosi molto competitivo per la gara. Seguono Zarco e Binder.

Nakagami GP Italia

La MotoGP scende in pista per l’ultima volta prima del GP d’Italia sullo splendido circuito del Mugello. Dopo la pole position di ieri firmata da Fabio Quartararo con record della pista, nella mattinata toscana è Takaaki Nakagami a segnare il miglior tempo della sessione con 1:46.746. Il giapponese di casa Honda si è dimostrato molto veloce sulle colline del Mugello, figlio anche della scelta dello pneumatico. Nakagami infatti è uno dei pochi piloti ad aver montato la gomma Soft al posteriore, vista la sua dolcezza sulle gomme. La maggioranza dei piloti ha preferito andare sulla gomma Media sia all’anteriore che al posteriore.

Seconda posizione per il solito Johann Zarco, sempre competitivo e galvanizzato dal podio in casa conquistato a Le Mans. Terza posizione per KTM e Brad Binder, che sfrutta al meglio il nuovo telaio montato dalla casa austriaca proprio per il team factory. Storia diversa invece per il compagno di box, Miguel Oliveira: il portoghese ha avuto un problema tecnico proprio all’inizio del turno, chiudendo poi solo 14°.

Quarta posizione per Suzuki e Alex Rins, decisamente veloce, ma come abbiamo visto, sarà la gara a decretare il progresso dello spagnolo. Quinto è Maverick Viñales: dopo aver masticato amaro per la qualifica di ieri, il #12 ha trovato un ritmo davvero costante e competitivo, stando sempre appena sopra all’1:47. Segue la coppia dei fratelli Marquez, con Marc che precede Alex: continuano le difficoltà proprio per il #93, autore anche di un salvataggio al Correntaio. Sarà una gara davvero complicata per l’alfiere Honda, con molte incognite sulla spalla.

Bene Danilo Petrucci ed Enea Bastianini, entrambi in top 10. Si marcano stretti Fabio Quartararo e Francesco Bagnaia, rispettivamente 11° e 12° nel turno mattutino. Entrambi hanno girato con gomme usate ed un ritmo abbastanza simile. Segue 13° Joan Mir, unico caduto nei 20 minuti di Warm-Up.

Mattinata difficile per il team Petronas: Franco Morbidelli chiude 16° e precede di soli 39 millesimi il compagno Valentino Rossi, 17°. Male anche Jack Miller, vincitore sia a Jerez che a Le Mans, che chiude 19°.

Piccola nota a margine: in attesa di aggiornamenti sulle condizioni di Jason Dupasquier, il team PruestelGP ha deciso di non prendere parte al GP con Ryusei Yamanaka. Non prenderà il via in Moto2 nemmeno Thomas Luthi, molto legato alla famiglia del giovane pilota coinvolto ieri nell’incidente in Moto3.

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Moto2 | GP Italia, qualifiche – Fernandez firma la pole davanti a Lowes e Navarro. P5 per Di Giannantonio

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.