MOTOGP – GP OLANDA QUALIFICA – Il diavolo veste Yamaha: altra pole per Quartararo

Il pilota francese del Team Yamaha Petronas annichilisce il suo record della pista di questa mattina e si prende la terza pole position di carriera in MotoGP. Alle sue spalle Vinales e Rins, passato dal Q1. Male Valentino Rossi, solamente 14o.

Credit: MotoGP.com

Ancora una volta in pole ci va Fabio Quartararo (Yamaha). Dopo la pole a Jerez e quella a Barcellona, il pilota francese si conferma uno specialista del giro secco e conquista la migliore casella in griglia anche qui ad Assen.

Clamoroso il tempo di 1.32.017, con il quale annienta il record della pista che lui stesso aveva stampato questa mattina.

Completano la prima fila Maverick Vinales (Yamaha), che sembra avere nelle mani un ottimo passo gara per domani, con il tempo di 1.32.157 (anche lui sotto il vecchio record della pista) e Alex Rins (Suzuki), che dopo delle prove libere non brillantissime e il passaggio della Q1, stampa un 1.32.458 che gli vale la 3a posizione.

La seconda fila si apre con il leader del campionato Marc Marquez (Honda) che, oltre ad essersi reso autore di uno dei suoi soliti salvataggi, ferma il cronometro sull’ 1.32.731. Alle sue spalle la Suzuki di Joan Mir, in 1.33.085, e la Honda di Cal Crutchlow, in 1.33.228.

Per trovare la prima Ducati dobbiamo scendere fino alla 7a casella, dove si piazza Danilo Petrucci, con il suo 1.33.282. L’alfiere della casa di Borgo Panigale precede Takaaki Nakagami (Honda) in 1.33.295, e l’altro pilota del Team Yamaha Petronas Franco Morbidelli, che chiude in 1.33.314.

È un’altra Ducati ad aprire la quarta fila. In 10a posizione troviamo infatti Jack Miller che grazie al suo 1.33.323, precede la Ducati ufficiale di un delusissimo Andrea Dovizioso che firma un 1.33.692 staccato di 1.6 secondi da Quartararo.

Ultimo tra i piloti prendenti parte alla Q2 è Pol Espargaro (KTM), che dopo essere passato dal Q1 ferma il cronometro sull’ 1.33.762.

Pessima qualifica invece per Valentino Rossi, che in una pista congeniale sia a lui che alla Yamaha, non riesce a superare il taglio della Q1 e partirà solamente 14o.

Per quel che riguarda gli altri italiani scatterà 13o Francesco Bagnaia (Ducati), mentre è 20o Andrea Iannone (Aprilia).

Assente dalla gara di domani Jorge Lorenzo (Honda), che dopo la frattura di due vertebre ne avrà per almeno un mese.

Credit: MotoGP.com

Appuntamento quindi alle 14 di domani pomeriggio, quando scatterà il GP d’Olanda.

Principati indiziati per la gara di domani sono proprio Quartararo e Vinales, veri mattatori dell’intero week-end. Attenzione anche a Rins, che sembra aver sistemato la sua Suzuki nelle ultime prove libere.

Gara in rimonta invece per Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, che dovranno cercare di ritornare in posizioni che più si addicono ai loro nomi.

 

MotoGP | La fortuna non sempre aiuta gli audaci: il periodo buio di Jorge Lorenzo

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.