MotoGP | GP Olanda – Sintesi FP1: Vinales domina dopo la terrificante prestazione in Germania. Tornano le difficoltà per Marquez

Maverick Vinales torna davanti a tutti nelle FP1 del GP d’Olanda MotoGP. Il pilota spagnolo si rilancia dopo le disastrose prestazioni viste al Sachsenring. Molto solida la prestazione di Pol Espargaro; mentre Marc Marquez torna a patire i problemi su una pista molto più tecnica e difficile come Assen.

Credits: Twitter

La MotoGP approda in terra d’Olanda con Quartararo che allunga in classifica generale su Zarco godendo ora di ventidue punti di vantaggio. Il terzo in classifica, Jack Miller, accusa un passivo di trentuno punti con 100 punti in classifica generale.

IL GP d’Olanda inaugura il turbinio di notizie che giungono nelle settimane antecedenti ai gran premi. La prima arrivata in questa settimana riguarda Morbidelli che, causa un infortunio patito in allenamento, è stato costretto a dare forfait. Il pilota di Petronas sarà sostituito in questo weekend dal pilota GRT in Superbike Garrett Gerloff. Lo statunitense, così, torna per la seconda nel Motomondiale dopo le Prove Libere del primo GP valenciano dello scorso anno.

La seconda importante notizia di questo weekend è stata quella dell’aggiornamento del calendario 2021 con l’annullamento del Giappone e la conferma del ritorno della Thailandia e della tappa di Austin.

Tante notizie hanno coinvolto Valentino Rossi. Infatti, il Dottore è stato interessato dall’ufficialità, nell’aria da giorni, della fornitura che Ducati darà al team VR46 in MotoGP a partire dal 2022. Hanno fatto notizia anche le parole del pesarese in conferenza stampa, dove ha ammesso che difficilmente sarà al via del prossimo mondiale.

Sintesi FP1 GP Olanda MotoGP


La sessione si è svolta sotto cielo parzialmente nuvoloso, con temperatura atmosferica di 16°C e senza la presenza di vento

Il primo tempo di sessione viene segnato dalla Honda di Pol Espargaro che ferma subito il cronometro sul 1.38.457. Successivamente, dopo che tutti i piloti hanno terminato il primo giro cronometrato, la miglior prestazione va tra le mani di Mir che conclude il suo primo giro in 1.36.752.

Nei primi minuti la grafica dei tempi fornita dalla regia internazionale vede costantemente dei settori rossi accendersi per la quasi totalità dei piloti che, prima di tentare il passo gara, hanno scelto di fare l’attacco al tempo. Dopo i primi dieci minuti di sessione la situazione si calma con Marc Marquez  in testa alla classifica dei tempi in 1.34.644, precedendo il compagno di squadra Pol Espargaro, Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Takaaki Nakagami.

Bastano due minuti ad Aleix Espargaro per migliorare di oltre un decimo la migliore prestazione del pilota di Cervera. Subito dopo è Quartararo a limare di qualche centesimo il tempo del pilota Aprilia. Poco dopo ancora è Pol Espargaro, grazie alla scia di Marc Marquez, a migliorare la migliore prestazioni di quasi due decimi, fissando l’asticella a 1.34.091.

Leggi anche:

Superbike | GP di Most: nessuna restrizione per i tifosi

A metà sessione arriva Vinales che si mette in testa grazie a un giro in 1.33.442 che migliora di tanto il tempo precedentemente segnato da Pol Espargaro che, dopo venticinque minuti di sessione, manteneva il secondo miglior crono. A seguire il duo di testa nella classifica dei tempi si trovavano, in ordine, Quartararo, Aleix Espargaro, Marc Marquez, Miller, Nakagami, Petrucci, Rins e Bagnaia. Successivanente, Pol Espargaro si riporta davanti a tutti grazie a un tempo di 1.33.392

La sessione di Garrett Gerloff termina con diciotto minuti d’anticipo le FP1 del suo primo GP d’Olanda MotoGP. Lo statunitense viene scaricato a terra  dalla sua Yamaha che viene scarenata andando sulla ghiaia.

A dodici minuti dal termine Vinales strappa nuovamente il miglior tempo a Pol Espargaro. Lo spagnolo, girando in 1.33.308, migliora di otto centesimi il tempo precedentemente segnato dal suo connazionale di Honda.

Dopo dieci minuti dove i piloti non hanno migliorato i loro tempi, a tre minuti dal termine Rins sale dalla dodicesima alla terza posizione. Insieme a Rins, anche Petrucci sale la classifica e aggancia la quinta posizione.

Al penultimo tentativo utile, Vinales legittima ulteriormente il suo miglior tempo, migliorandolo di ulteriori tre decimi e fissando il tempo di riferimento in 1.33.072.

La sessione termina senza ulteriori cambiamenti nelle prime posizioni della classifica dei tempi. Vinales, dopo le pesanti difficoltà patite in Germania, torna in testa a una sessione della MotoGP precedendo Pol Espargaro e Alex Rins. Quartarao, Nakagami, Zarco, Petrucci, Aleix Espargaro, Marc Marquez e Savadori completano una top ten ricca di sorprese. Non entrano nei migliori dieci, per ora, le due Ducati di Miller e Bagnaia e la Suzuki del campione del mondo Mir.

motogp.com

La MotoGP tornerà in pista oggi pomeriggio alle 14 per la seconda sessione di Prove Libere.

Seguici su Telegram

Classifica MotoGP, Moto2 e Moto3 dopo il GP di Germania del Sachsenring

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico