MotoGP | GP Olanda – Sintesi gara: Fabio Quartararo laureato ad Assen

Il francese guida la doppietta Yamaha in MotoGP al GP di Olanda: dietro Viñales e sul podio pure Mir. Grande rimonta di Marquez, 7°.

MotoGP GP Olanda

Laurea a pieni voti per Fabio Quartararo in MotoGP nel GP di Olanda: il francese vince ad Assen, nell’università del motociclismo. Dopo una partenza non perfetta, il francese si è liberato di Francesco Bagnaia e con un paio di giri veloci si è guadagnato un distacco rassicurante. Questa è la quarta vittoria per El Diablo in stagione, che guida la doppietta Yamaha completata da Maverick Viñales, partito da grande favorito. Lo spagnolo ha faticato a passare gli avversari nella prima parte di gara, ma nelle ultime fasi si è dimostrato competitivo. Chiude il podio Joan Mir, autore della solita rimonta in stile Suzuki.

Fuori dai tre gradini Johann Zarco, che è stato nel podio virtuale per gran parte della gara, salvo poi venir passato da Mir. Continua il gran momento di forma Miguel Oliveira, che chiude al 5° posto in rimonta dopo aver remato ai margini dei primi dieci ad inizio gara.

Sesto è Francesco Bagnaia, autore di un’ottima partenza: purtroppo per l’alfiere Ducati un Long Lap Penalty ha rovinato la gara del torinese. Dopo aver scontato tempestivamente la propria penalità, Pecco è rimasto nel traffico a lottare con Marc Marquez (7°) e Aleix Espargaro (8°). Chiudono la top 10 Takaaki Nakagami e Pol Espargaro. Il giapponese ha lottato per il podio, ma dopo una serie di errori si è ritrovato in una posizione che non lo soddisfa a pieno.

Undicesima posizione per Alex Rins: il pilota Suzuki è stato coinvolto in un contatto con Zarco al secondo giro, che ha spedito lo spagnolo nel ghiaione. La rimonta di Rins è stata furiosa, fino ad arrivare ai margini dei primi dieci, pienamente all’interno della zona punti. Seguono le due KTM di Brad Binder e Danilo Petrucci, con Alex Marquez ed Enea Bastianini a chiudere la zona punti.

Da segnalare la 17^ posizione del debuttante Garrett Gerloff in sella alla Yamaha del team Petronas. Brutta caduta invece per Valentino Rossi, scivolato in curva 7 ad alta velocità. L’italiano ne è uscito illeso, ma con l’amaro in bocca.

Sintesi della gara

Gran partenza di Bagnaia, che si mette in prima posizione dopo un duello con Quartararo. Bene anche Nakagami, al momento 3°. Grande scatto nelle retrovie anche per Marc Marquez, che ha recuperato ben 10 posizioni nell’arco di una tornata. Contatto tra Zarco e Rins, con lo spagnolo che ha la peggio ed esce di pista, rientrando ultimo.

Dopo una brutta uscita di curva da parte di Bagnaia, Quartararo prende la testa della corsa, tentando subito la fuga. Zarco passa la Suzuki di Mir per la 5^ posizione. Quartararo non si fa attendere: nel primo giro senza traffico segna subito il giro veloce. Brutta caduta per Valentino Rossi, che scivola alla veloce curva 7 senza conseguenze.

Bello scambio di sorpassi tra Nakagami e Bagnaia: prima il giapponese passa il torinese, che si riprende la seconda posizione un paio di curve dopo. La storia si ripete il giro dopo, con il pilota Ducati che riesce a mantenere la posizione. Subito dopo la Direzione Gara assegna un Long Lap Penalty al #63, che lo sconta subito. Nel momento di confusione Viñales si prende la 2^ posizione, mentre Zarco sale virtualmente sul podio davanti a Mir. Cade Miller, che conferma il momento di difficoltà.

Va in difficoltà Nakagami, che con un paio di errori si ritrova in nona posizione. Ritiro anche per Jorge Martin, che non ha retto il dolore causato dall’incidente in Portogallo. Il soprasso di Mir su Zarco lo mette virtualmente sul podio. Cade Iker Lecuona, con la RC16 che rimane nel mezzo dell’ultima chicane.

Ormai le prime due posizioni sono consolidate, con una feroce lotta per il podio tra Mir, Zarco ed Oliveira. Segue il quartetto capitanato da Bagnaia, con Marquez ed Espargaro in agguato: più staccato Nakagami. Espargaro infila Marquez per la settima posizione, con un bel sorpasso all’ultima chicane.

Quartararo vince davanti al compagno di squadra e Mir!

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Moto2 | GP Olanda – Sintesi Gara: Raul Fernandez vince e conclude un week-end perfetto

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.