MotoGP | GP Portogallo – Jack Miller: “Quest’anno sono tornato a sentire il feeling con la moto”

Jack Miller saluta il team Pramac, con cui ha passato tre anni, con un grande secondo posto in questo GP del Portogallo MotoGP. L’australiano, dopo aver conquistato il secondo posto in gara, ha dichiarato di essere felice per aver trovato nuovamente il feeling con la Ducati Desmosedici.

Foto: profilo Twitter @teammiller43

Il venerdì del GP del Portogallo per Jack Miller è iniziato con una prima sessione di Prove Libere molto difficile, e conclusa in sedicesima posizione. L’australiano ha sofferto non poco il primo assaggio con la pista portoghese di Portimao. Già nel pomeriggio, con temperature più alte, l’australiano ha iniziato a migliorare le proprie prestazioni, completando la sessione con il nono tempo.

Sabato mattina, nel corso delle FP3, Miller è definitivamente emerso e, grazie a un giro completato in 1.39.205, si è preso il primo posto della classifica dei tempi e, conseguentemente, l’approdo diretto alle Q2 del pomeriggio.

Le qualifiche hanno visto Jack Miller conquistare il terzo tempo. Jack, nel tentare il giro veloce, ha accusato il divario con Oliveira e Morbidelli che lo hanno preceduto.

Oggi, dopo una gara passata a trovare un varco utile per sorpassare Morbidelli, l’australiano ha rotto gli indugi nell’ultimo giro e ha conquistato un prezioso secondo posto.


Le parole di Jack Miller

“Miguel oggi era di un altro livello. Ho provato a gestire la gara inizialmente, ma lui è andato subito in fuga molto rapidamente e, nonostante io e Franco avessimo un buon passo, lui è riuscito comunque a scappare. Oggi ho dato davvero il massimo che potevo. Sorpassare si è rivelato più difficile di quanto pensassi a essere onesto. Volevo superare franco prima, ma lui sfruttava meglio le staccate, che qui a Portimao sono una dietro l’altra. E quindi è stato difficile staccare più tardi e non andare largo. Alla fine ho dovuto forzare all’ultimo giro e, per fortuna, ci sono riuscito. Devo fare i complimenti a Miguel perché il risultato di oggi sembrava già scritto e lui è stato bravo a non mollare. Alla fine di quest’anno sono tornato a sentire il feeling con la moto e sono sicuro che l’anno prossimo farò ancora meglio. Devo ringraziare Paolo (Ciabatti) e Francesco (Guidotti) e tutti i membri del team Pramac per questi tre anni in cui sono riuscito ad arrivare a questo livello.”

“È stata una gara bella e lunga. Mi sono divertito tanto e alla fine sono riuscito ad avere la meglio di Franco questa settimana. Peccato perché è valsa solo la seconda posizione. Purtroppo Miguel era inarrivabile e ha fatto una gara grandiosa. Di lui mi ha impressionato il suo passo che, soprattutto all’inizio, era davvero incredibile. Abbiamo cercato di dare il massimo e sono molto contento. Devo dire grazie a tutti i ragazzi del mio team per tutto quello che hanno fatto in questi tre emozionanti anni. Sono triste di dover lasciare questo team, ma non vedo l’ora di vestire di rosso l’anno prossimo.”

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Portogallo – Miguel Oliveira: “Oggi avevo deciso di vincere”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico