Pubblicato il 18 Aprile, 2021 alle 15:51

MotoGP | GP Portogallo – Joan Mir: “Ho avuto dei problemi all’anteriore. Ho fatto il miglior risultato possibile”

Joan Mir, al termine di una gara che non lo ha mai visto in grado di lottare per le posizioni di vertice, si è detto soddisfatto della sua  prestazione “da otto/nove” e ha spiegato il motivo per cui non è mai riuscito a seguire il ritmo dei primissimi.

Foto: profilo Twitter @JoanMirOfficial

Joan Mir, come da tradizione in queste tre gare stagionali, è stato capace di crescere molto in gara dopo una qualifica difficile, che lo ha visto qualificarsi con il nono tempo che gli ha permesso di scattare solo in terza fila.

In gara, lo spagnolo è stato capace di mettersi nelle posizioni di testa già nelle prime curve. Nonostante le prestazioni non gli hanno permesso mai di ambire concretamente per la vittoria, il campione del mondo è stato capace di tenere testa a Marc Marquez nei primi giri e, successivamente, a vincere il duello con uno sfortunato Johan Zarco, caduto nel finale di gara.

Mir ha avuto modo di chiarire i motivi per cui, giunto in zona podio, il campione del mondo non è riuscito ad avere un ritmo abbastanza buono per andare a prendere i piloti in vetta alla classifica. Infatti, come spiegato nelle dichiarazioni che trovate qua sotto, Mir ha sofferto di qualche problema all’anteriore che non gli ha permesso di avere quel qualcosa in più per chiudere il gap con i primissimi.

Le parole di Joan Mir

Al parco chiuso: “è stata una gara davvero dura, molto veloce molto agguerrita e calda. Sono contento, ma penso che avremmo potuto migliorare ma forse ci siamo persi qualcosa. Facevo fatica con l’anteriore ma poi ho trovato un buon passo e ho cercato di sopravvivere con i mezzi a disposizione e dando il 200 percento; quindi devo essere soddisfatto e devo ringraziare il team. Penso sia stato un weekend difficile ma abbiamo fatto un grande lavoro e abbiamo raccolto un grandissimo risultato.”

Ai microfoni di Sky: ” Alla mia gara devo dare un voto alto perché, con poche risorse, ho saputo rimanere tra i primi e chiudere a podio. Quindi, mi darei un otto o un nove perché posso sempre migliorare; però sono contento di aver fatto una bella gara. Alex ha fatto un bel weekend e andava molto forte. Ho visto il suo ritmo a metà gara. Io non so come era messo con le gomme, ma  ho dovuto rallentare un pelino in quella fase.”

“La caduta è una delle cose che succedono in gara. Con Marquez è stato un normale contrasto da gara. Sarebbe stato così anche con qualsiasi pilota. So di essere stato aggressivo, ma sono altrettanto certo di non essere andato contro il regolamento. Sicuramente queste tre gare non sono state migliori di quelle del anno scorso. Tuttavia, abbiamo sempre lottato per il podio e sono sicuro di poter lottare ancora per il Mondiale.”

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Portogallo – Cronaca LIVE della gara di Portimao: Fabio Quartararo vince davanti a Bagnaia e Mir. Bastianini in top 10, Rossi cade a metà gara

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico
Disqus Comments Loading...