MotoGP | GP Qatar – sintesi FP1: Franco Morbidelli mattatore di sessione. Confermate le prestazioni di Aprilia

Franco Morbidelli conquista il miglior tempo nelle FP1 del GP del Qatar MotoGP. Il pilota Petronas dimostra una grande capacità nella gestione dei pneumatici anche nel time attack. Dietro di lui uno scatenato Aleix Espargaro e un Jack Miller che si è visto rovinare la sessione da una caduta.

FP1 Qatar MotoGP
Foto: profilo Twitter @zazoomblog

È la mattina del 26 marzo, tutto è tranquillo, ma all’improvviso si riprende a sentire il rumore di una strana sirena e di tanti motori che si accendono. La tranquillità scompare subito e si riaccende la passione perché è tornato il Motomondiale! Questo weekend corrono, con orari simili, sia Formula Uno, che la MotoGP. La stagione della classe regina torna a iniziare in Qatar dopo che, nella scorsa stagione, si disputarono le gare solo di Moto3 e Moto2. Era il weekend dell’otto marzo e si iniziavano a intravedere i lockdown nazionali e le chiusure delle frontiere. Oggi, ad un anno di distanza, si torna in pista per le FP1 del GP del Qatar MotoGP in una situazione assai simile a quella dell’anno scorso. Cosa è cambiato? È cambiato molto a livello sportivo, e a livello sanitario. A livello sportivo, la MotoGP ha di nuovo, dopo venti anni, un campione del mondo che corre per Suzuki, non avrà Marc Marquez al via della prima gara e non c’è Valentino Rossi al via con i colori ufficiali Yamaha. A livello sanitario, invece, adesso esistono protocolli sicuri e, soprattutto, vaccini.

Proprio i vaccini sono stati al centro delle polemiche di questa settimana. Infatti, il Qatar ha offerto i vaccini a tutti i piloti di MotoGP; alcuni hanno felicemente accettato, altri hanno preferito rifiutare per evitare effetti collaterali (febbre, malessere, ecc…) nel weekend di gara. Tra i piloti che hanno rifiutato il vaccino troviamo proprio Joan Mir. Il campione del mondo, in conferenza stampa, ha fatto trapelare la sua non volontà di vaccinarsi in un momento tanto delicato della stagione, e si è detto sorpreso dall’assenza di Marquez.

Questa stagione, per la prima volta dal 2001, non ci sarà Andrea Dovizioso. Il forlivese, rimasto senza sella a termine della scorsa stagione, si sta dedicando al motocross, in attesa di trovare l’offerta giusta per tornare. Tale offerta potrebbe arrivare da Aprilia, con cui il pilota compirà una sessione di test il prossimo 12 aprile, e con cui potrebbe correre sei Wild Card nel corso della stagione.

Sintesi FP1 GP Qatar MotoGP

A Doha si sente molto il caldo. La temperatura è di circa 34°C e, se ha dato sicuramente fastidio ai piloti, è stata ottimale, invece, per le gomme. Il vento era solo di 14 km/h e non ha permesso alla sabbia di spostarsi tanto sulla pista.

Il primo giro cronometrato lo segna Jack Miller in 1.46.683. Negli stessi momenti c’è stata la prima scivolata di stagione che ha visto protagonista Zarco. In pista c’è subito stata una grande attività, con i piloti ansiosi di accumulare giri. Già nel giro successivo Miller migliora, spostando l’asticella sul 1.56.0. Lo stesso tempo lo segna Aleix Espargaro con l’Aprilia. La casa di Noale ha mostrato ottimi miglioramenti nei test, ed è l’unica casa ad aver potuto intervenire sul motore 2020.

Sempre lo spagnolo di Aprilia è il primo ad abbattere il muro del 1.56. Pochi secondi dopo, però, è Quartararo a portarsi sul 1.55.6.

Bagnaia è sul pezzo sin dai primi minuti e lo conferma dopo il primo quarto d’ora, scalzando Quartararo e abbassando il riferimento di un decimo. Pochi attimi dopo lo hanno seguito Franco Morbidelli e Maverick Vinales che, a sua volta, abbassa di un ulteriore decimo.

La pista è evidentemente in veloce progressione. Merito di ciò è anche riconducibile alle temperature alte presenti in Qatar.

Con queste condizioni le Yamaha si trovano particolarmente a loro agio. A dimostrarlo, il grande numero di Yamaha nella top 5 dopo venti minuti. A quasi metà sessione, il tempo di riferimento era di Morbidelli con un 1.55.266.

Quando si arriva a metà sessione la situazione rimane invariata. Morbidelli guida la classifica ed è seguito da Vinales, Bagnaia, Aleix Espargaro e Quartararo. Miller è sesto, le due Suzuki ottava e nona, Rossi decimo e un’ottimo Bastianini in tredicesima posizione.

Leggi anche:

Quote scommesse MotoGP 2021: Marquez sì, o Marquez no?

Proprio a metà sessione cade Jack Miller nello stesso punto dove era caduto poco prima il compagno di marca Zarco. Due minuti dopo cade anche Pol Espargaro alla curva sei. Lo spagnolo di Honda non è stato protagonista di una grande sessione, che lo vedeva, al momento della caduta, occupare la sedicesima posizione.

Nei dieci minuti successivi non ci sono grandi avvenimenti. La sessione viene riaccesa da Morbidelli che, a dodici minuti dal termine, abbassa di quasi due decimi il suo miglior tempo. Il pilota Petronas abbassa così il riferimento a 1.55.092. Negli ultimi minuti compare finalmente anche la Suzuki che, con Rins, si prende il quarto tempo.

Anche Aleix Espargaro si mette ad andare veloce e si posiziona a pochi centesimi dal tempo di Morbidelli. Al tentativo successivo, lo spagnolo si prende il miglior tempo abbassando di 4 centesimi il tempo di Morbidelli che gli risponde subito riprendendosi la vetta della classifica con un giro super, completato in 1.54.921, migliorando di un decimo e due il tempo di Espargaro. La cosa che sorprende di Morbidelli, è che riesce a segnare ottimi tempi con gomme usate.

Negli ultimissimi secondi cade anche Bastianini alla curva uno. Entrambe le Avintia/Sky VR46 hanno manifestato problemi nella stabilità sul posteriore in forte staccata.

Franco Morbidelli conquista così le FP1 del GP del Qatar MotoGP. Il pilota Petronas anticipa Aleix Espargaro e Jack Miller. Le Yamaha si dimostrano in palla anche con i risultati di Quartararo e di Vinales. Rossi risulta attardato e chiude in nona posizione. Le Suzuki sono apparse abbastanza anonime; Mir ha terminato con il quinto tempo, Rins con il settimo. Gravi difficoltà, invece, per Honda che, probabilmente, anche per questa gara rimpiangerà la presenza di Marc Marquez.

motogp.com

La MotoGP torna in pista alle 18 per la seconda sessione di Prove Libere del GP del Qatar.

 Seguici su Telegram

MotoGP | Morbidelli pronto per il Qatar: “Obiettivo podio”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico