MotoGP | Sintesi FP2: Jack Miller guida la doppietta Ducati in Qatar

L’australiano strappa negli ultimi minuti la miglior prestazione della giornata davanti al compagno di squadra in Qatar per la classe MotoGP.

Jack Miller Qatar

Il secondo turno di prove libere chiude la prima giornata della stagione 2021 di MotoGP sul circuito del Qatar. Rispetto a questa mattina la pista è decisamente più veloce rispetto alla mattinata, quando Franco Morbidelli ha stampato la miglior prestazione in 1:54.921. È importante entrare nei primi 10 questa sera per evitare il Q1 in qualifica domani. La sessione si interrompe dopo meno di dieci minuti a causa di una bandiera rossa: un pezzo di legno è rimasto nel rettilineo principale. Dopo qualche minuto i marshall hanno prontamente tolto l’ostacolo, facendo così riprendere il turno.

Appena ripresa l’attività in pista, Aleix Espargaro si mette subito in testa alla classifica, girando con una coppia di gomme Soft, nuova al posteriore e usata sul davanti. Il pilota Aprilia stampa 1:53.7. Anche le Ducati ufficiali si sono messe a martellare, mentre le Yamaha del team Petronas hanno preferito puntare sul passo gara nella prima metà del turno. In particolare, Franco Morbidelli ha svolto molti giri con la gomma Media al posteriore, su un passo davvero competitivo, al di sotto dell’1:55.

A poco più di venti minuti dalla fine della sessione iniziano i primi time attack, con le Ducati e Yamaha ufficiali decisamente sugli scudi. Alla fine del turno è Jack Miller a scamparla, che chiude con 1:53.387, a solo un paio di decimi dal record della pista fatto segnare durante i test. A seguire c’è il proprio compagno di box, Francesco Bagnaia, che sfrutta un ottimo quarto settore chiudendo solo a 35 millesimi dalla vetta. Terza posizione per Fabio Quartararo, prima Yamaha in classifica davanti alla Ducati del team Pramac guidata da Johann Zarco, a meno di due decimi dall’australiano. Quinta posizione per Alex Rins, con una Suzuki che è emersa solo negli ultimi minuti solo con il #42.

Sesto è Maverick Viñales, che precede il proprio compagno di marca Franco Morbidelli, non brillante sul giro secco quanto sul passo gara. Ottavo è Aleix Espargaro, che migliora di solo una manciata di centesimi il tempo fatto segnare ad inizio turno. Nona posizione per Valentino Rossi, a meno di due decimi da Morbidelli e quasi sicuro del passaggio in Q2. Chiude i 10 Pol Espargaro su Honda, che è caduto all’ultimo giro del turno: lo spagnolo è già a quota due cadute in questo weekend.

Fuori il campione del Mondo Joan Mir per soli 13 millesimi, il quale dovrà trovare un giro perfetto domani mattina per scampare alla Q1. Parlando degli italiani, molto bene i rookie Enea Bastianini (15°) e Luca Marini (17°), che continuano il loro apprendistato con la Desmosedici. Danilo Petrucci (20°) e Lorenzo Savadori (22°) faticano con le loro moto e chiudono la classifica.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP Qatar – sintesi FP1: Franco Morbidelli mattatore di sessione. Confermate le prestazioni di Aprilia

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.