MotoGP | GP San Marino – Morbidelli: “Non sono al top della forma ma mi sono divertito”

Il GP di San Marino di Franco Morbidelli si è concluso in diciottesima posizione con un ritardo di 36 secondi dal vincitore Francesco Bagnaia. Il pilota Yamaha è tornato in pista dopo tre mesi di assenza a causa di un infortunio al legamento crociato sinistro e ha vestito per la prima volta i panni di pilota ufficiale. Ecco le sue parole al termine della gara.

Morbidelli GP San Marino
Foto: Monster Energy Yamaha MotoGP Twitter

Il GP di San Marino ha segnato il rientro di Franco Morbidelli che è tornato in sella ad una MotoGP a distanza di tre mesi dall’operazione al legamento crociato del ginocchio sinistro. Il pilota italiano ha vestito per la prima volta la divisa da pilota ufficiale Yamaha, ruolo che ricoprirà fino al termine della stagione 2023.

Sul circuito di Misano, Morbidelli ha dovuto fare i conti con una forma fisica non perfetta, a causa dell’operazione subita e dell’assenza prolungata dai campi di gara. Il pilota italiano ha staccato il sedicesimo tempo nella qualifica di sabato e, dopo una buona partenza, ha concluso il GP al diciottesimo posto alle spalle dell’ex-compagno di squadra Valentino Rossi.

“Morbido” si è detto abbastanza soddisfatto del ritmo di gara che è stato costante per tutti i 27 giri della corsa. Nonostante il dolore fisico provato nel corso del warm-up della mattinata, l’ex-campione del mondo Moto2 ha completato la gara anche grazie all’aiuto degli antidolorifici.

Morbidelli ha affrontato il suo primo week-end nel box del team ufficiale Yamaha come compagno di Fabio Quartararo, salendo in sella per la prima volta alla Yamaha M1 2021. La nuova moto, tecnicamente più aggiornata rispetto a quella che aveva a disposizione nel Team SRT, gli ha permesso di giocarsela con gli altri piloti, soprattutto sul rettilineo.


Leggi anche: MotoGP | GP San Marino – Rossi: “Per i piloti correre davanti ai tifosi cambia la vita”  


Le parole di Franco Morbidelli

Ai microfoni di Sky, Franco Morbidelli ha parlato della sua condizione fisica e della difficoltà che ha avuto nel portare a termine il Gran Premio.

“Sinceramente, dopo stamattina, non ero sicuro che sarei stato in grado di affrontare la gara. Però con l’adrenalina e gli antidolorifici sono riuscito a fare una gara abbastanza costante. Sono partito bene e sono riuscito a stare con il gruppetto all’inizio. È andata bene, sono contento, anche se la posizione è quella che è. Conosco la mia condizione fisica e so di avere margine. Dobbiamo lavorare e cercherò di migliorare la mia forma più in fretta che posso.”

“Stamattina ho fatto più fatica con la moto e, di conseguenza, anche con la gamba. Non riuscivo bene a compensare e non riuscivo a raddrizzarla nelle frenate a sinistra. Dopo otto giri facevo molta fatica e mi chiedevo se sarebbe stato possibile completare tutti i 27 passaggi della gara. Per la gara abbiamo fatto una modifica e mi sono sentito meglio. Con gli antidolorifici sono riuscito a completare tutta la gara.”

“Ovviamente non è una condizione ideale ma è buono essere qui e ripartire. Sono contento di essermi buttato nella mischia anche se non sono al top della forma. Oggi mi sono divertito.”

A Misano, Morbidelli ha vestito per la prima volta il ruolo di pilota ufficiale ed ha corso con la versione 2021 della M1, tecnicamente più aggiornata della moto su cui correva prima dell’infortunio. L’italiano ha già potuto constatare la bontà della nuova moto rispetto alla versione precedente ma ha bisogno di più tempo e più giri per adattarla alle sue caratteristiche di guida.

Ho bisogno di fare dei giri per poter adattare la messa a punto della moto alle mie caratteristiche. Abbiamo margine sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista tecnico. I primi giri li ho fatti nel gruppo e ho visto che i piloti non riuscivano a superarmi sul dritto ma dovevano farlo in staccata. Sono contento di aver visto questo perché vuol dire che la moto è più veloce sia sul dritto che in staccata e riesco a muovermi meglio nel gruppo.”

“Ci sono molte cose che mi hanno sorpreso piacevolmente durante la gara. Sono molto contento. Tutto quello che devo fare è migliorare fisicamente e adattare il setting della moto alla mia guida.”

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

MotoGP | GP San Marino – Sintesi gara: back-to-back di Bagnaia a Misano