MotoGP | GP San Marino – Rossi: “Per i piloti correre davanti ai tifosi cambia la vita”

Valentino Rossi chiude la sua gara di casa in 17a posizione e si scusa con i suoi tifosi per non essere competitivo come vorrebbe. GP San Marino Rossi

GP San Marino Rossi
Foto: Twitter Valentino Rossi

Non è andato come si aspettava il week end di gara a Misano per Valentino Rossi. Dopo la penultima posizione in griglia ottenuta ieri in qualifica, oggi non è riuscito a fare meglio di una diciassettesima posizione. Fin dalla prima curva si è trovato in ultima posizione per poi durante la gara recuperarne alcune e passare sotto la bandiera a scacchi diciassettesimo. Non è questo il risultato che si aspettava alla vigilia del Gran Premio di casa e si è scusato con i suoi tifosi per non essere competitivo come vorrebbe. GP San Marino Rossi

Le parole di Valentino Rossi GP San Marino Rossi

“La caduta di ieri mi ha fatto partire dal 23° posto, poi alla curva quattro ci sono stati alcuni contatti e confusione e alla fine del giro ero ultimo. Il ritmo però era discreto, quindi ho recuperato, ho superato Dovizioso, Olivera, Morbidelli e Petrucci tanto che ad un certo punto tagliando il traguardo avrei sperato di leggere sulla classifica P3 da tutti i piloti  che avevano passato invece ero solo 19°”.

“Il fatto è che in queste gare nelle retrovie è più difficile che stare davanti. La posizione di partenza mi ha fatto perdere molto tempo, ma è stato altrettanto bello vedere così tanti tifosi, che ringrazio per il supporto. Volevo dare loro una gara migliore e ci ho provato così tanto che sono caduto due volte sabato. Per i piloti, correre davanti ai tifosi cambia la vita”.

“Non ho seguito dallo schermo la gara di Bagnaia perché qui a Misano sono difficili da vedere, ma l’ho visto esultare nel giro d’onore. La vittoria di Aragon lo ha sbloccato, anche mentalmente, peccato abbia perso tanti punti all’inizio. Sarebbe stata una lotta con Quartararo fino alla fine”.

“L’Italia in MotoGP è in una buona situazione anche senza di me e questo è positivo . Pecco lotterà per il mondiale l’anno prossimo lo sta facendo anche in questo. Poi, nel 2022, ci sarà anche Morbidelli, con in pista mio fratello Luca e Bezzecchi, anche se il suo ingresso nel team MotoGP non è ancora ufficiale. E poi c’è Bastianini, non è il nostro pilota, ma guida come un diavolo a Misano ed ha anche segnato il giro più veloce. Avrà un buon futuro”.

 “Oggi è stata una buona giornata per l’Academy: doppio podio con Antonelli e Migno. Sono contento per entrambi, soprattutto per Migno, avevo bisogno di lui, in più con la parrucca arancione stava bene sul podio. E poi c’è stata questa seconda vittoria consecutiva di Pecco, e le due pole position. Inoltre, due vittorie conquistate in testa alla gara dall’inizio alla fine. Li sento anche miei? No, non sentiamo che sia la nostra vittoria, ma siamo orgogliosi di averlo portato fuori dalla Moto3, e quando gli chiediamo qualcosa è sempre pronto a rispondere”.

“I tifosi sono incredibili,  l’ultimo giro qui è stato fantastico. Nella mia lunga carriera ho avuto un supporto incredibile, è commovente. Non mi hanno mai abbandonato, nemmeno nei momenti difficili. Mi dispiace per i tifosi perché vorrei essere più competitivo, sto dando il massimo e mi dispiace non essere competitivo come vorrei. È   bellissimo vederli tutti così gialli”.

“Farò solo un giorno di test perché non abbiamo nulla da provare. Lavorerò sul bilanciamento della moto e delle gomme per preparare Austin. Ci ritroveremo qui per Misano 2, ma in una data difficile. A fine ottobre può essere molto freddo o piovoso o può essere anche una bella giornata. Dovremmo essere fortunati. La prossima gara, invece, sarà ad Austin che è una pista che mi piace”.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP San Marino – Sintesi gara: back-to-back di Bagnaia a Misano

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.