MotoGP | GP Spagna – Bastianini: “Voglio tornare a guidare la moto che conosco”

Weekend del GP di Spagna non proprio da incorniciare per il team Gresini ed Enea Bastianini, alle prese con le difficoltà nell’interpretare la moto nel corso del weekend del GP di Spagna sul circuito di Jerez.

Credit: Gresini Racing

Il weekend del GP di Spagna segna l’arrivo sulla prima tappa storica del Motomondiale 2022 e il team Gresini ha approcciato con il tracciato di Jerez con qualche difficoltà. Infatti, sin dal venerdì, i piloti hanno accusato delle difficoltà nell’adattamento con la moto.

Già a partire dal venerdì sono emerse le difficoltà, con Bastianini che non è entrato nella top ten delle FP1, prima di cogliere, invece, il secondo tempo nelle seconde Prove Libere. Di Giannantonio, invece, non ha saputo cogliere un tempo migliore del ventunesimo, raggiunto nelle FP1.

Il sabato del team Gresini è iniziato con un Bastianini leggermente in flessione nelle FP3 e un Diggia al miglior piazzamento fino ad allora con un ventesimo tempo. Le Qualifiche hanno visto l’eliminazione di Di Giannantonio nel Q1, dove ha colto il settimo tempo. Bastianini, qualificatosi direttamente al Q2, ha chiuso con l’undicesimo tempo

In Gara, Di Giannantonio è rimasto sempre fuori dalla zona punti e ha concluso in diciottesima posizione, mentre Bastianini, dopo una gara difficile passata alle spalle di Bezzecchi, è riuscito a sorpassare il compagno di marca solo nel corso degli ultimi giri. Il pilota Campione del Mondo Moto2 2020 ha chiuso la gara in ottava posizione.

Con la vittoria di Bagnaia, Bastianini risale in terza posizione, a pari merito con Rins a sessantanove punti, mentre Di Giannantonio rimane ancora senza punti.

Le parole dei piloti Gresini

Enea Bastianini: “Essere contenti di un’ottava posizione no… però considerando tutto abbiamo fatto il massimo. Raccogliamo punti importanti in un fine settimana dove non ho mai avuto il feeling che speravo e in quest’ottica i test di domani cascano a pennello. Vorrei andare via di qui con le idee chiare e tornare a guidare la mia moto come sono riuscito a fare su tutte le altre piste fino ad ora”.

Fabio Di Giannantonio: “Tutto sommato una gara positiva. Purtroppo, ho perso qualche posizione all’inizio, ma come distanza dai primi abbiamo fatto sicuramente uno step in avanti. Il gruppo dei punti non era lontano, ma dobbiamo migliorare ancora. Ci siamo riusciti sul posteriore durante il fine settimana, dovremo riuscirci domani nei test per risolvere qualcosa in frenata”.

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico