MotoGP | GP Spagna – Brutta caduta per Rins, salta il primo GP della stagione

Brutta caduta per Alex Rins nelle fasi finali della qualifica della tappa della MotoGP in Spagna. Gli esami del centro medico hanno evidenziato due lussazioni ed una frattura. È stato successivamente trasportato all’ospedale per ulteriori esami ed è dichiarato ‘unfit’ per la gara.

Alex Rins – Credit: Motociclismo.it

Pessimo inizio di stagione per Alex Rins, il quale non correrà la prima gara della stagione domani a Jerez a causa di una rovinosa caduta nei minuti finali della Q2, nella quale ha rimediato una frattura e due lussazioni. MotoGP Spagna caduta Rins

Il pilota Suzuki è stato costretto a passare per il Q1 a causa di un episodio nelle FP3 con Marc Marquez tutt’ora sotto investigazione, era riuscito ad accedere alla Q2 ed era pronto per giocarsi la pole position. In uno dei suoi ultimi tentativi ha perso il controllo della sua moto, finendo nella ghiaia. Rins è uscito molto dolorante dalla pista e si è recato subito al centro medico, dove esami hanno evidenziato una lieve frattura alla testa dell’omero e la lussazione della spalla destra.

Ora Rins è all’ospedale per ulteriori accertamenti e per verificare la presenza di un’altra sospetta lussazione. La Clinica Mobile lo ha subito dichiarato unfit e quindi domani non sarà presente in griglia domani. Si aspettano gli esiti degli esami per capire se il pilota dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Le parole del medico

Il Dottor Michele Zasa spiega qual è la situazione clinica di Alex Rins: “Sicuramente il trauma è stato importante. Rins ha subito una lussazione al livello della spalla destra. In più, le radiografie hanno evidenziato una frattura alla testa omero ed una lussazione acromion-claveale (legamenti che mettono in comunicazione la clavicola con l’acromion, una sporgenza della scapola, ndr). Ora verrà trasportato in ospedale, dove verrà effettuata una risonanza magnetica per valutare eventuali danni ai livelli dei legamenti. È unfit, una lussazione è certa, l’altra è dubbia. Verosimilmente per domani è unfit. È presto per dire se deve operarsi, forse lo capiremo stasera quando avremo i risultati della risonanza”.