MotoGP | GP Spagna – Prove Libere Venerdì, Marquez già davanti ma c’è grande equilibrio

A Jerez de la Frontera sono andate in scena le prime Prove Libere della MotoGP 2020. Il ritornello è sempre lo stesso, Marquez subito davanti, ma gli altri piloti sono tutti vicini: tutta la griglia racchiusa in un secondo.

prove libere motogp spagna jerez
motogp.com

Inizia finalmente la stagione 2020 della MotoGP, con le prove libere del venerdì a Jerez de la Frontera. Il ritornello è sempre lo stesso, Marc Marquez subito davanti a tutti, ma tutta la griglia è racchiusa in un secondo.

Prove Libere 1

Marc Marquez parte subito a cannone anche in questo 2020, timbrando un 1’37”347 alla prima mattina di Prove Libere. Maverick Viñales lo segue da vicino, a soltanto 24 millesimi dal tempo del connazionale. Dietro di loro la Honda di Cal Crutchlow, anche lui a meno di un centesimo da Marquez; seguito da un ottimo Andrea Dovizioso, che a due settimane dall’operazione alla spalla, perde solo 121 millesimi dal Campione del Mondo. Tutta la griglia è racchiusa in un secondo, sintomo di un grande equilibrio tra tutte le moto, cosa che non si vedeva da anni.

Prove Libere 2

La seconda sessione si conclude con la classifica che resta invariata da quella del mattino, visto che nessun pilota ha migliorato i propri tempi, in quanto la temperatura dell’asfalto ha raggiunto i 56°. Unico a migliorare, Fabio Quartararo, che nella FP1 ha scontato una sanzione. Ma nel corso della FP2 abbiamo assistito a sorprese e conferme. Questa seconda sessione del venerdì si è svolta alla stessa ora della gara di domenica, e anche per via del caldo, ha reso particolarmente interessante l’analisi dei dati del passo gara.

Passo gara

Franco Morbidelli e il suo compagno di squadra, Fabio Quartararo, sono stati i piloti di riferimento della FP2, firmando il primo e il secondo tempo, seguiti dal rookie Brad Binder. Guardando al passo gara, Quartararo è riuscito a concludere 12 giri sul 1:38, con Morbidelli che ha mantenuto lo stesso ritmo per sette tornate. Pecco Bagnaia, decimo nella classifica dei tempi, promette di essere molto competitivo a Jerez, dopo che ha infilato numerosi passaggi sempre sull’1:38, o 1:39 basso.

Sicuramente alcuni piloti avranno girato con più carburante nel serbatoio, o non hanno spinto al massimo, tra questi senz’altro c’è Marc Marquez, ma anche Dovizioso e Vinales. Per scoprire i veri valori in pista, non ci resta che aspettare la gara di domenica.

Cliccate qui per seguire tutti gli aggiornamenti del Motomondiale sul nostro canale Telegram!

MotoGP | Valentino Rossi: “Al 99% correrò con Petronas nel 2021”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1