MotoGP | GP Spagna – Sintesi FP3: Nakagami segna il miglior tempo, Marc Marquez cade

Il terzo turno di prove libere si è concluso con il miglior tempo di Takaaki Nakagami mentre Marc Marquez è caduto alla curva 7. GP Spagna Nakagami primo

GP Spagna Nakagami primo

Nella giornata di ieri, Francesco Bagnaia ha fatto registrare il miglior tempo della giornata in1’37”209. Continuano le difficoltà per Valentino Rossi che ha sempre gli stessi problemi di grip e cercheranno nella giornata di oggi di provare qualcosa affinché la situazione possa un po’ migliorare. Inoltre, Marc Marquez continua il suo percorso di riadattamento ad un week end di gara completo. Joan Mir ieri non ha effettuato il time attack per un problema sulla propria moto ed ha concentrato il lavoro sul passo gara. GP Spagna Nakagami primo

Il terzo turno di libere tre è l’ultimo turno utile per i piloti di accedere direttamente alla Q2. Nelle prime fasi della sessione, Valentino Rossi riesce a migliorare il tempo fatto registrare nella giornata di ieri ma rimane lo stesso nella parte bassa della classifica.  Anche Marc Marquez nei primi minuti ha migliorato mettendosi all’interno della top 10. La scelta delle gomme per i piloti è differente, alcuni hanno scelto di montare gomme nuove, mentre altri hanno deciso di continuare a girare con gomme usate ieri.

Dopo i primi 15 minuti troviamo la Aprilia di Aleix Espargaro davanti a tutti in 1’37”492 seguito dalla Yamaha di Maverick Viñales e dalla Honda di Marc Marquez. Joan Mir in un giro in cui stava migliorando il proprio tempo avvicinandosi al tempo di Bagnaia di ieri fa un piccolo lungo nella parte finale del circuito perdendo circa mezzo secondo e si è portato in quinta posizione. Brutta caduta per Brad Binder alla curva 5, per fortuna il pilota si è rialzato ed è ok.

Nella seconda parte del turno continua per tutti il lavoro dedicato al passo gara. Montando una gomma nuova media al posteriore, Franco Morbidelli si mette, nella classifica combinata, al secondo posto con un distacco di soli 11 millesimi dal primo. Aleix Espargaro è l’unico in pista con una coppia di gomme nuove soft, ma non riesce a migliorare i tempi.

A 15 minuti dal termine della sessione iniziano i primi time attack con gomme nuove soft. Fabio Quartararo è il primo che fa segnare il tempo veloce e si mette in prima posizione con il tempo di 1’37”010 e continua a far segnare caschi rossi anche nel suo secondo giro veloce senza migliorare il tempo alla fine del giro. Alex Rins riesce a mettersi in sesta posizione provvisoria e Marc Marquez fa segnare il quarto tempo con un distacco di circa 3 decimi dal primo. Con un ottimo quarto settore, Franco Morbidelli riesce a riportarsi in seconda posizione con 73 millesimi di ritardo. Maverick Viñales migliora anche lui facendo segnare lo stesso identico tempo di Franco Morbidelli. Dopo 3 caschi rossi, Joan Mir non riesce a strappare la prima posizione, ma è secondo per soli 26 millesimi.

Franco Morbidelli aveva conquistato la prima posizione ma è stato cancellato quel giro per aver ecceduto i limiti della pista. Caduta pesante per Marc Marquez alla curva 7 che demolisce la moto e sbatte contro gli air fence. Il pilota spagnolo si è rialzato ma era visibilmente scosso dall’impatto. Valentino Rossi è riuscito a migliorare il tempo portandosi in quindicesima posizione. Takaaki Nakagami è il pilota che ha fatto segnare il miglior tempo della sessione.

Top ten GP Spagna Nakagami primo

  1. Nakagami
  2. Quartararo
  3. Bradl
  4. Mir
  5. A. Espargaro
  6. Viñales
  7. Morbidelli
  8. Bagnaia
  9. Zarco
  10. Rins

Classifica FP3

Seguici anche su Telegram

MotoGP | Nadia Padovani è la nuova proprietaria di Gresini Racing

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.