MotoGP

MotoGP | GP Stati Uniti – Miller: “Sono soddisfatto a metà”

Jack Miller conquista il primo podio della stagione con un terzo posto nel Gran Premio degli Stati Uniti. GP Stati Uniti Miller

GP Stati Uniti Miller
Jack Miller. Foto: motogp.com

Jack Miller conquista il primo podio della stagione con un terzo posto nel Gran Premio degli Stati Uniti. Il pilota australiano della Ducati è partito dalla seconda posizione in griglia e fin dalle prime curve è riuscito a mettersi in prima posizione. Per quasi tutta la gara Jack Miller ha mantenuto la prima posizione, ma poi Enea Bastianini si è avvicinato e lo ha sorpassato. Negli ultimi due giri della gara, Jack Miller e Alex Rins hanno lottato e il pilota spagnolo ha avuto la meglio su Jack Miller. GP Stati Uniti Miller

Le parole di Jack Miller al parco chiuso GP Stati Uniti Miller


Troppi banner? Stiamo lavorando per rendere il sito più confortevole, seguici e lascia i tuoi feedback sul canale Telegram dedicato.

“Ho sensazioni miste, ho fatto una bella gara, non credo di potermi rimproverare molto. Enea Bastianini mi ha passato in staccata, ho cercato di guidare bene tenendo il mio passo, ma più di così non potevo fare. Anche con Alex Rins ho dovuto arrendermi. Ringrazio i tifosi e gli appassionati, sono veramente fantastici”.

Le parole di Jack Miller ai microfoni Sky

“Diciamo che sono soddisfatto a metà. Penso di avere disputato una bella gara e non credo di potermi rimproverare nulla. Tutto si è deciso quando Enea Bastianini mi ha superato nel finale, quando ho visto che poteva staccarmi ho capito che dovevo cercare di ottenere il massimo possibile”.

“Nel finale ho battagliato con Alex Rins per la seconda posizione ci siamo passati e ri-passati, ma a due curve dal termine ha avuto lui la meglio, anche se avevo provato a riavvicinarmi fino alla fine. Non c’è che dire, mi tengo questo terzo posto, penso che più di così non potessi fare”.  

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP Stati Uniti – Bastianini: “La strategia l’avevamo studiata a lungo”