MotoGP | GP Stati Uniti – Sintesi FP2: Marquez ancora il più veloce ad Austin

Ad Austin, Marc Marquez si conferma il più veloce anche al termine delle FP2 della MotoGP, disputate in condizioni di pista asciutta. Lo spagnolo della Honda precede Jack Miller e la Yamaha di Fabio Quartararo.

FP2 MotoGP Austin
Foto: Repsol Honda Team Twitter

I piloti della MotoGP tornano in pista per le FP2 sul Circuit of the Americas di Austin. L’inizio del week-end in terra texana è stato caratterizzato da una prima sessione di prove libere in condizioni di pista bagnata. Il tracciato è migliorato nelle fasi finali della sessione ma non ha permesso ai piloti di montare le gomme slick.

In queste condizioni incerte di poco grip, Marc Marquez è stato il più veloce in sella alla sua Honda. Lo spagnolo ha preceduto la Ducati dell’australiano Jack Miller e quella del pilota Pramac Johann Zarco. Anche KTM ha mostrato una buona velocità in condizioni di pista umida. La casa austriaca ha piazzato tre piloti nelle prime dieci posizioni. Oliveira è stato il più veloce con il quarto tempo. Binder ha chiuso nono davanti a Lecuona. La pista bagnata ha creato qualche difficoltà ai piloti Yamaha, soprattutto al leader di classifica Fabio Quartararo che non è andato oltre la quindicesima posizione.


Leggi anche: MotoGP | Valentino Rossi si congratula con Lewis Hamilton: “100 vittorie in F1, numero incredibile!”


Sintesi FP2

Le FP2 della MotoGP partono in condizioni di pista asciutta. Già da subito i tempi sono più veloci della sessione della mattinata. Fabio Quartararo si porta in testa davanti a Jorge Martin, Jack Miller e Johann Zarco. Il francese della Yamaha ha fermato il cronometro in 2’07″529. Transita sul traguardo anche Marc Marquez che si porta in testa alla sessione, abbassando il limite di Quartararo di quasi un secondo e mezzo.

Migliora anche Miller che si porta al secondo posto con 118 millesimi di ritardo dallo spagnolo della Honda. Terza posizione per Quartararo a 237 millesimi. Il tempo di Quartararo viene battuto da Pol Espargaro che si inserisce in seconda posizione. Successivamente, Jack Miller si porta in testa abbassando il limite imposto da Marquez. La leadership dell’australiano della Ducati però dura poco perché Marquez taglia il traguardo facendo segnare il miglior tempo.  Salto in avanti anche per la KTM di Binder. Il sudafricano si porta in terza posizione.

Bagnaia entra nella zona di alta classifica della sessione. Il torinese “salta” dalla undicesima posizione alla quinta a 722 millesimi di ritardo dalla vetta. La maggior parte dei piloti è in pista con gomma dura all’anteriore e media al posteriore. Nakagami si inserisce in terza posizione con la Honda del team LCR. Il tempo del giapponese viene battuto poco dopo da Miguel Oliveira che risale in terza piazza dall’ottava posizione.

Caduta di Lecuona in curva 12. Gli ultimi minuti della sessione segnano il debutto delle gomme morbide. Rins è il primo a montarla all’anteriore ma non riesce a migliorare il suo tempo. Anche i piloti Ducati sono usciti dai box pronti per cercare il time attack. Bagnaia sfrutta la gomma nuova al posteriore e si porta in testa, subito battuto da Nakagami. Secondo tempo per Miller con 0.062s di distacco dal giapponese. Scivolata per la Aprilia di Espargaro e anche per la KTM di Oliveira.

Si vede anche Fabio Quartararo che si porta in testa alla classifica della sessione. Ottimo giro anche per Andrea Dovizioso che segna il sesto tempo con la Yamaha del team SRT. Ottava posizione per Morbidelli.

Anche Marc Marquez ha montato la gomma morbida al posteriore e chiude il suo giro in 2’04″164. Sale in terza posizione Pol Espargaro. Miller chiude il suo ultimo tentativo in seconda posizione con un distacco di soli 15 millesimi da Marquez.

Risultati finali

Allo scadere dei 45 minuti delle FP2 della MotoGP ad Austin, Marc Marquez si conferma il più veloce anche sull’asciutto con il tempo di 2’04″164. Il pilota spagnolo precede ancora Jack Miller che ha fatto segnare un tempo più alto di soli 15 millesimi rispetto a quello del campione spagnolo. La pista asciutta riporta nelle prime posizioni anche Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha chiude con il terzo tempo a due decimi di distanza dalla vetta. Quarta posizione per Pol Espargaro che precede Takaaki Nakagami.

Bagnaia termina la sessione con il sesto tempo a 499 millesimi da Marquez, precedendo le due Ducati Pramac di Martin e Zarco. Rins e un ottimo Bastianini chiudono l’elenco dei primi dieci piloti. Vista la sessione in condizioni di pista umida della mattinata americana, la top 10 di queste FP2 corrisponde alla graduatoria dei piloti che, al momento, accederebbero direttamente al Q2.

Qui la classifica delle FP2 ad Austin

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | Dovizioso: “Ad Austin non so cosa aspettarmi, ma il meteo avrà un impatto importante”