MotoGP | GP Stati Uniti – Viñales non sarà in pista ad Austin

Dopo la recente scomparsa del cugino, Maverick Viñales in accordo con Aprilia non prenderà parte al Gran Premio degli Stati Uniti. GP Stati Uniti Viñales

GP Stati Uniti Viñales
Foto: Twitter

Attraverso un comunicato ufficiale, Aprilia ha reso nota la decisione di Maverick Viñales di non partecipare al Gran Premio degli Stati Uniti questo week end. La decisione è stata presa, in accordo con il team, dopo la prematura scomparsa del cugino Dean Berta Viñales, avvenuta durante il round di Supersport 300 sul circuito spagnolo di Jerez. GP Stati Uniti Viñales

Comunicato ufficiale Aprilia GP Stati Uniti Viñales

Maverick Viñales non sarà al via nel GP of the Americas che si correrà in questo weekend sul circuito di Austin in Texas. Non è passata neanche una settimana dall’incidente a Dean Berta Viñales, giovanissimo cugino di Maverick, troppo poco per recuperare la serenità necessaria. Maverick, con il totale e incondizionato supporto di Aprilia Racing, ha così deciso di prendere una pausa nel suo percorso di affiatamento con la moto e la squadra di Noale. Tutta la famiglia di Aprilia Racing sostiene questa scelta e si fa solidale con Maverick e i suoi affetti, ci saranno altri momenti e altre tappe per riprendere il promettente viaggio intrapreso insieme. Un percorso che deve essere fatto nel totale rispetto delle persone e dei sentimenti”.

Le parole di Massimo Rivola

Un po’ me l’aspettavo, ne avevamo parlato gli scorsi giorni, era indeciso, ci ha provato ma poi non ce l’ha fatta. Dopo quello che era successo, gli avevamo lasciato libera scelta. “Non ti forzerò mai, decidi con il cuore”, gli ho detto, e credo che se noi di Aprilia siamo una famiglia, glielo abbiamo fatto sentire anche questa volta. Maverick era legatissimo a Dean che aveva 11 anni di meno e per lui era come un fratellino. Dopo una tragedia così, se non ci sei con la testa non puoi rischiare, per guidare una MotoGP devi essere al 100% fisicamente e mentalmente. Abbiamo pensato di far venire all’ultimo Savadori ma anche lui non è ancora completamente a posto con il piede

Ma tornando a Maverick, non me la sono sentita di forzarlo, questo non è un lavoro a cottimo. Avesse deciso di correre, avrei comunque voluto guardarlo negli occhi prima di scendere in pista. Adesso gli serve solo un po’ di pace, stare con la sua famiglia e la piccola Nina potrà aiutarlo. Da qui a Misano avrà il tempo di fare reset, ripartire e tornare più forte di prima“.

Su Instagram, Maverick Viñales ringrazia la Aprilia per aver capito la sua situazione

“Grazie Aprilia, per il modo in cui avete capito e accettato la mia situazione. Volevo correre per Dean, ma in questo momento le emozioni sono ancora troppo profonde, è davvero difficile tenerle lontane e restare concentrato sulle moto. Grazie a tutti”.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

MotoGP | GP Stati Uniti – Anteprima e orari TV

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.