Pubblicato il 23 Ottobre, 2020 alle 15:37

MotoGP | GP Teruel – Honda in gran forma, Nakagami è il più veloce nelle FP2

Grande prova per il team LCR Honda, con Nakagami primo e Crutchlow terzo. Più indietro Marquez nelle FP2 del GP Teruel rispetto al mattino. Passo indietro per Yamaha, ancora male le Ducati.

Foto: LCR Honda

Come nelle FP1, anche nella sessione pomeridiana delle FP2 del GP Teruel le Honda si sono confermate davvero competitive. Un vento abbastanza forte ha soffiato per tutto il tempo sulla pista, disturbando i piloti nei loro giri. Nakagami è l’uomo da battere questa settimana, va a lui il miglior tempo del venerdì.

Tutti i team hanno voluto sfruttare le temperature più favorevoli del pomeriggio per provare la gomma media all’anteriore, in modo da avere un riscontro per la gara. Nei primi minuti, Crutchlow sulla sua Honda è sceso in pista addirittura con una gomma dura al posteriore, scelta che sembra però non aver pagato. L’inglese con questo set-up ha accusato un ritardo di circa 3” al giro rispetto ai primi.

La Honda si è di nuovo dimostrata veloce, con Nakagami, ancora a caccia del suo primo podio, che si conferma in grande crescita. Il suo compagno di squadra Crutchlow si porta in terza piazza nelle battute finali della sessione. Bene anche Bradl che per poco non ha ottenuto il suo primo passaggio in Q2 della stagione. Più indietro sul passo gara Alex Marquez, ma entra comunque nei primi 10.

Non c’è fine alle difficoltà di Ducati su questo circuito. La casa di Borgo Panigale è tenuta a galla dal solo Zarco con la sua GP19 che però non riesce ad essere tra i primi 10. Per Dovizioso ci sono problemi al posteriore, con la gomma che slitta visibilmente in accellerazione. Nel finale cade Bagnaia.

Le Yamaha sembrano aver fatto un passo indietro rispetto al GP di Aragon. Vinales più lento rispetto alla scorsa settimana, ma nel giro secco riesce a portarsi in seconda posizione. Quartararo riesce a migliorarsi rispetto al mattino ed entra nella top 10. Molto indietro Morbidelli, che era però stato il migliore tra i piloti Yamaha nel passo gara.

La KTM hanno fatto un bel miglioramento rispetto a domenica scorsa, con Pol Espargaro e Iker Lecuona molto veloci e che riescono ad entrare nei primi 10. Aprilia che a sorpresa riesce per ora ad entrare in Q2 con Aleix Espargaro, dopo che lo spagnolo si è aiutato nel suo giro veloce con il riferimento di Vinales.

Le Suzuki in assetto da gara fanno fatica rispetto alle altre moto giapponesi, ma nel time attack con la doppia gomma morbida vanno molto veloci. Sia Mir che Rins restano a meno di mezzo secondo da Nakagami.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

MotoGP | Nakagami firma un contratto pluriennale con HRC

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.