MotoGP | GP Valencia – Valentino Rossi “L’obiettivo era il terzo posto nel mondiale”

Valentino Rossi, dopo una buonissima partenza, cade, si rialza e passa sotto la bandiera a scacchi in 13° posizione.

Valentino Rossi Foto Fan club Valentino Rossi

E’ stata una gara difficile, la prima parte è stata interrotta a causa delle condizioni della pista troppo pericolose per la troppa pioggia. Prima dell’interruzione della gara, Valentino Rossi stava lottando per la vittoria con Alex Rins e Andrea Dovizioso. Alla ripartenza della gara, si è ritrovato nuovamente a lottare con loro per le prime 3 posizioni. Purtroppo quando era secondo, a 5 giri dalla fine, è scivolato in curva 12. Dopo la caduta è riuscito a far ripartire la moto passando così sotto la bandiera a scacchi in tredicesima posizione.

Foto motogp.com

Con la caduta nella prima gara del compagno di squadra Maverick Viñales, Valentino Rossi è riuscito a mantenere la terza posizione nel mondiale.

Valentino Rossi al termine della gara, ai microfoni di Sky fa il bilancio della sua stagione

“Io e tutto il team abbiamo cercato di tenere duro fino alla fine. Speravamo nella pausa estiva di avere qualche aggiornamento da parte di Yamaha, purtroppo quegli aggiornamenti che ci servivano non sono mai arrivati e quello è stato un gran problema. C’è stato un momento di sconforto in tutto il team, perché noi durante la stagione non siamo riusciti a migliorare come volevamo, questo è stato il punto cruciale della stagione. Se fossimo migliorati magari avremo lottato di più, invece senza aiuti non siamo andati da nessuna parte”.

“Nelle ultime gare siamo riusciti ad andare meglio, qualcosa è cambiato. Ancora non siamo ai livelli che ci competono, ma in queste ultime due gare sono stato contento di essere riuscito a lottare per la vittoria anche se alla fine poi sono caduto”.

“Nonostante tutto, sono riuscito a conquistare il terzo posto nella classifica del mondiale, questo era diventato l’obiettivo”.

“I prossimi test saranno importanti, abbiamo molte cose da provare”.

“Se portassero delle cose nuove a Viñales sarei contento, perché così le proverei anche io. Io e Maverick ci troviamo quasi sempre d’accordo sullo sviluppo della moto. Se Yamaha vuole portare tutto ciò che ha chiesto lui va benissimo, basta che porti qualcosa! So esattamente cosa dice Maverick e cosa dico io e al 90% diciamo le stesse cose”.

“Nella seconda gara, le gomme nuove di Dovizioso sono state importanti. Dovizioso è molto forte sotto l’acqua, ma cambiando la gomma davanti mettendo la soft, cosa che ho fatto anche io sulla griglia, ha avuto un grande vantaggio. Nella seconda gara ha tirato fuori dal cilindro anche una gomma nuova all’anteriore e si è visto in gara che aveva un vantaggio”.

“L’errore di oggi è simile a quello della Malesia, appena ho toccato il gas mi è partita la moto, forse dobbiamo stare più attenti nel finale di gara”.

“Oncu è stato impressionante in Moto 3. Lo avevamo già visto nelle prove e ci aveva già stupito, andava come un matto. Uccio aveva scommesso su di lui e ha vinto.. e’ stato bravissimo, va molto forte anche suo fratello. Giornata da record, gli faccio i miei complimenti”.

“L’emozione più bella di questa stagione è stata la pole al Mugello davanti a tutta quella gente e salire poi la domenica sul podio. Invece l’emozione più brutta è stata la caduta in gara a Sepang perché stavo andando molto forte e potevo vincere”.

“Questa non è stata la stagione più brutta che ho fatto con la Yamaha, la peggiore è stata nel 2013 perché non sono mai stato vicino ai top”.

MotoGP | GP Spagna – Dovizioso vince sotto la pioggia. Rossi tredicesimo

MotoGP | GP Valencia – Valentino Rossi “L’obiettivo era il terzo posto nel mondiale”
Lascia un voto
mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.