MotoGP | Gran Premio di Stiria – Sintesi FP2: Pol Espargaro il migliore, Deludono le Ducati

Pol Espargaro è stato il più veloce nelle seconde sessioni di Prove Libere del Gran Premio di Stiria MotoGP. il secondo e terzo tempo lo segnano Nakagami e Mir. Male Miller, Quartararo e Mir.

Foto: profilo Twitter @polespargaro

A una sola settimana dal GP d’Austria, il Motomondiale torna in pista per il Gran Premio di Stiria. La gara di domenica scorsa è stata segnata da un bruttissimo incidente tra Johann Zarco e Franco Morbidelli. L’incidente, che ha portato con se numerosi strascichi, ha visto Zarco penalizzato. Il francese, infatti, domenica partirà ultimo e dalla Pit Lane. Il pilota del team Avintia non sarà in pista per questa sessione di Prove Libere in quanto dichiarato unfit dalla commissione medica in seguito all’infortunio subito allo scafoide nell’incidente di domenica scorsa.

Queste Prove Libere, come avvenuto settimana scorsa, avranno importanza visto che, nella giornata di domani, è attesa la pioggia che potrebbe andare a scombussolare  i risultati delle terze Prove Libere, e delle qualifiche.


Sintesi Prove Libere 2

Moto3

Domenica scorsa, sempre sul Red Bull Ring, ha visto trionfare, per la terza volta in questa stagione, Albert Arenas, che è sempre più leader della classifica iridata. A tenergli compagnia sul podio c’erano Jaume Masia e John McPhee. In classifica generale, a inseguire il leader Arenas, ci sono McPhee, con un passivo di 28 punti, e Ai Ogura con ben 30 punti di distacco. Con ancora 10 gare ancora da disputare, la sensazione è che lo spagnolo del team Aspar sia il più maturo nello schieramento della classe più piccola del Mondiale.

Nelle prime Prove Libere del Gran Premio di Stiria ha brillato la stella di Celestino Vietti. Il pilota del team Sky VR46 ha fermato il cronometro sul 1.35.997. A seguirlo nei migliori tempi troviamo Arenas e Alcoba. Il campione in carica del CEV Moto3 continua a dimostrare grande solidità a feeling con la moto. Il quarto tempo lo stampa Tony Arbolino. John McPhee segna solo l’undicesimo tempo.

Nella seconda sessione, Tatsuki Suzuki si prende, all’ultimo momento, il tempo più veloce. Il giapponese gira in 1.36.398. A seguirlo ci sono Rodrigo, Arbolino, McPhee e Arenas. Sesto tempo per Masia che si mette davanti a Vietti. Non segnano un buon tempo Ogura (14°), Romano Fenati (18°) e Niccolò Antonelli (19°).

motogp.com

MotoGP

Domenica scorsa abbiamo assistito alla prima vittoria stagionale di Andrea Dovizioso. Il forlìvense vince a un solo giorno dall’annuncio della separazione da Ducati a fine stagione. A comporre il podio ci sono saliti Mir (al primo podio della carriera in MotoGP) e Jack Miller. La gara, spaccata in due dall’incidente tra Zarco e Morbidelli, ha visto ancora in ombra le Yamaha di Quartararo (8°) e Vinales (10°). Va meglio a Valentino Rossi che ha chiuso in quinta posizione. Si accorciano i divari in classifica generale: Quartararo è ancora primo con 67 punti, a +11 da Dovizioso e a +19 da Vinales.

Anche per questo Gran premio di Stiria non correranno Marquéz e Bagnaia. Entrambi saranno sostituiti, rispettivamente, da Bradl e Pirro.

Nelle FP1 del Gran Premio di Stiria, disputatesi stamane, le Ducati e le KTM sono state le protagoniste assolute. Jack Miller e Andrea Dovizioso si sono prese le prime due posizioni, con Oliveira costretto ad accontentarsi della terza. A seguirli, la prima Honda di Nakagami e la Prima Suzuki di Mir. Morbidelli segna il sesto tempo, Vinales il nono e Quartararo il decimo. Prime Prove Libere incolori per Valentino Rossi che si ferma con il diciassettesimo tempo.

Al termine della prima metà della seconda sessione di Prove Libere Pol Espargaro comanda la classifica dei tempi, davanti a Rins e Vinales. Dalla terza alla quinta posizione troviamo tre Yamaha. Infatti, dietro a Vinales, si classificano Morbidelli e Quartararo. Dovizioso segna l’ottavo tempo parziale, davanti ad Alèx Marquéz. Rossi migliora il tempo della prima sessione e si colloca, momentaneamente, in undicesima posizione. Non ha segnato un giro veloce nei primi 25 minuti Jack Miller, che occupa la sedicesima posizione nella classifica dei tempi.

Dieci minuti più tardi, Alex Rins segna un nuovo miglior tempo in 1.24.122. Con questo tempo, lo spagnolo di Suzuki, scavalca Pol Espargaro e si mette davanti a tutti nella classifica dei migliori tempi.

La girandola finale dei tempi ha, come da tradizione, rivoluzionato la classifica. Al termine della sessione, Pol Espargaro si riprende la prima posizione. A inseguire lo spagnolo troviamo Nakagami e Mir.  Dietro di loro segnano i migliori tempi, in ordine, Rins, Vinales, Oliveira, Morbidelli, Aleix Espargaro Rossi e Binder. Fuori dai primi 10 migliori tempi Quartararo, che è andato lungo alla curva quattro nel corso del suo ultimo tentativo, e si ferma in quattordicesima posizione. Dovizioso segna solo il quindicesimo crono davanti a Miller che si classifica diciassettesimo.

motogp.com

Moto2

Nel GP di Austria, sospeso a metà gara per l’incidente tra Bastianini e Syahrin, ha visto trionfare Jorge Martìn che ha battuto la concorrenza di Luca Marini. Il podio è stato completato da Marcel Shrotter. La gara austriaca ha visto il ritiro di Tetsuta Nagashima, con il giapponese di KTM, esce probabilmente dalla corsa alla vittoria del mondiale. La classifica iridata viene, al momento, comandata da Luca Marini, il fratello acquisito di Rossi ha sfruttato la caduta di Bastianini (che rimane secondo in classifica) per mettersi davanti a tutti.

Non prenderà parte a questo weekend Hafizh Syarhin. Il pilota, coinvolto nell’incidente con Bastianini, è stato dichiarato unfit e non potrà prendere parte a questa tappa del Motomondiale.

La sessione di Prove Libere di stamane ha visto Sam Lowes segnare il miglior tempo in 1.28.733, seguito da Gardner e Martìn. Il quarto tempo lo segna, a sorpresa, Nicolò Bulega, Il pilota di Gresini precede Marini, Fernandèz, Bezzecchi e Canet. Non pervenuti Luthi (12°), Roberts (16°) e Baldassarri (22°).

La seconda sessione di Prove Libere viene dominata da Marco Bezzecchi che segna il suo miglior giro in 1.29.092. Il pilota del team di Valentino Rossi è l’unico capace di segnare un giro con settori rossi. Le prime tre posizioni vengono completate da Gardner e Navarro. Ottimo il quarto tempo di Chantra e il quinto di Garzo. Dietro alle due sorprese della sessione, si classificano Marini, Luthi e Martìn. Decima posizione per Nagashima che si tiene dietro le due Marc VDS di Fernandèz e Lowes. Tredicesimo crono per Canet (che cade a pochi minuti dal termine della sessione) e quindicesimo per un Bastianini incolore.

Seguici su Telegram

MotoGP | Misano apre al pubblico: ecco prezzi e informazioni per l’acquisto o il rimborso dei biglietti

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico