MotoGP | Iannone spera di essere presente nei test a Sepang

Andrea Iannone spera di essere presente nei test a Sepang. Sia lui che Aprilia sperano nella revoca della sospensione del pilota.

Iannone test Sepang
Foto: Instagram Andrea Iannone

Nella giornata del 7 Gennaio 2020 è stata effettuata la contro analisi sul campione B di Andrea Iannone. Per conoscerne il risultato dovremo aspettare. Iannone test Sepang

La sospensione provvisoria di Andrea Iannone è datata 17 Dicembre 2019. Il pilota italiano era stato trovato positivo in un controllo anti-doping ad una sostanza anabolizzante. Il campione A e B erano stati prelevati durante il week end di gara a Sepang. Iannone test Sepang

Ad Andrea Iannone è vietato partecipare a qualsiasi competizione o attività motociclistica fino a nuovo avviso. Ai sensi dell’articolo 7.9.3.2 CAD, Iannone può richiedere la revoca della sospensione provvisoria in modo tale da poter partecipare ai test di Sepang di inizio Febbraio.

La decisione di sospendere provvisoriamente Iannone è stata presa in seguito alla ricezione di una relazione da parte del laboratorio accreditato dalla WADA di Kreischa b. Dresden dove era indicato il ritrovamento nelle analisi di una non meglio specificata sostanza appartenente alla sezione 1.1a) Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS), che fa parte della lista delle sostanze proibite nel 2019. La sostanza è stata ritrovata in un campione di urine raccolte dopo un test svolto al di fuori del week end di gara, il 3 Novembre 2019 in Malesia.

Ancora i risultati delle contro analisi sul campione B non sono ancora disponibili, ma è difficile che l’esito di questi esami contraddicano quelli degli esami effettuati sul campione A. Iannone test Sepang

La difesa di Andrea Iannone sta lavorando sull’involontarietà dell’assunzione o su qualche prodotto alimentare.

Andrea Iannone: “Sono totalmente tranquillo e ci tengo a tranquillizzare i miei tifosi e Aprilia Racing. Mi sono sempre sottoposto a continui controlli risultando sempre negativo. Ho la massima fiducia nella conclusione positiva di questa faccenda”.

Per Aprilia sarebbe molto importante far partecipare Andrea Iannone nei test di Sepang visto il debutto della nuova moto. Se così non dovesse succedere, Karel Abraham potrebbe sostituire il pilota italiano in attesa di una decisione sulla sua sospensione.


Massimo Rivola: “Noi diamo il massimo supporto ad Andrea. Il primo obiettivo, dopo quello di contestare le accuse, sarà quello di “liberare” il pilota per permettergli di provare la nuova moto. L’esito di questa strategia è tutt’altro che sicuro. Per quanto ci riguarda è quasi più importate che Andrea sia in pista per i test rispetto al rischio di saltare qualche gara. Ci ha dato un grande contributo. La sua sarebbe una perdita grave. Ci ha aiutato a capire cosa non andava ed ha migliorato la velocità della moto sul passo”.

Quali potrebbero essere le sanzioni per Iannone?

Se dovesse risultare positivo alle contro analisi, cosa molto probabile, Iannone può presentare ricorso. Il primo ricorso dovrà essere presentato al CDI, il quale dovrà pronunciarsi entro 45 giorni, ma se dovesse essere respinto c’è la possibilità di rivolgersi al TAS (Tribunale Arbitrale Sportivo). È un iter molto lungo e questo potrebbe essere un problema per la sua partecipazione ai primi test a Sepang.

Il massimo della pena è la squalifica di 4 anni. Il regolamento anti doping è molto complesso e prevede molte postille. Ad esempio se l’assunzione proibita non è stata intenzionale (perché contenuta in altri prodotti), la squalifica prevista è ridotta a 2 anni.

C’è da tenere conto della volontà del pilota di “barare” o meno e se la sostanza è stata assunta in contesti che non hanno relazione con l’aumento delle proprie prestazioni sportive. Se viene dimostrata la buona fede dell’atleta la sanzione sarà solo una reprimenda.

Seguici anche su Instagram e Twitter. Se non vuoi perderti le notizie sul mondo delle due ruote, iscriviti al nostro canale Telegram.

MotoGP | Iannone momentaneamente sospeso per doping

mm

Silvia Maestrelli

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.