MotoGP Silvia M.
    Pubblicato il 7 Maggio, 2021 alle 11:21

MotoGP | Jorge Lorenzo senza peli sulla lingua: “Rossi è lento e impreciso”

Jorge Lorenzo, nel suo VLOG “99 Seconds” ha commentato il Gran Premio di Spagna con molti commenti sui suoi ex colleghi. Jorge Lorenzo Rossi è lento

Foto: Instagram Jorge Lorenzo

Dopo il Gran Premio di Spagna, Jorge Lorenzo ha commentato sul VLOG “99 Seconds” l’intero week end. L’ex pilota spagnolo ha giudicato i suoi ex colleghi senza peli sulla lingua. Di seguito alcuni suoi commenti. Jorge Lorenzo Rossi è lento

Acosta è magico Jorge Lorenzo Rossi è lento

“Tecnicamente c’è una cosa che cattura davvero la mia attenzione ed è il modo in cui entra nelle curve facendo scivolare la ruota posteriore in modo super naturale. Lo fa sembrare facile ma è molto complicato. E’ già complicato con una MotoGP, immagina una Moto3 che è molto più piccola e corta, quindi molto più instabile e nervosa in frenata. Lo fa in modo magico”.

Rossi è impreciso nella guida e Morbidelli è più veloce di lui

“Mi aspettavo molto di più da lui a Jerez o almeno un miglioramento dei suoi risultati. Lo hanno inquadrato poco in TV e una delle poche volte stava andando fuori pista, era impreciso. Normalmente lui è uno dei più precisi della MotoGP. Non solo è lento, è lento nei movimenti ma a volte è anche impreciso negli ingressi. Vedremo se sarà capace di sorprenderci”.

“Franco ha dimostrato una forza mentale molto importante. Sa di avere una moto inferiore ma non lascia che questo lo disturbi e continua a spingere. È chiaramente più veloce di Viñales e Rossi”.

Maverick è più adatto a Ducati e Honda

“Viñales ancora una volta ha fatto prove migliori e con un ritmo migliore rispetto al suo risultato finale in gara. L’unica nota positiva è che ha perso meno posizioni all’inizio della gara. Vedo un’entrata in curva più fluida da parte di Quartararo e Morbidelli. Forse il suo stile di guida è più adatto a una Ducati o a una Honda, ma lui ora guida una Yamaha”.

Per Aprilia il podio è vicino

“La casa di Noale ha fatto un’altra grande gara. Hanno migliorato molto la moto. Aleix ha perso una grande occasione per finire tra i primi quattro o cinque. Era un po’ titubante quando ha superato Fabio. Un grande peccato, il quarto posto era alla sua portata. È una questione di tempo prima che lo capisca e arrivi a podio”.

La Ducati è pronta per il titolo

“Miller ha fatto una buona gara ma non eccezionale. Se ottieni quella vittoria su un piatto devi approfittarne e lui ne ha approfittato. Per me gli manca ancora un o’ di precisione e solidità. Bagnaia invece è diventato leader della Ducati e del campionato. Ha un’ottima opportunità davanti a sé perché sta guidando forse la migliore Ducati di sempre. Si può dire che la Ducati ora può vincere su qualsiasi pista. È una moto completa. È vero che non ha ancora il miglior comportamento in curva ma non perde troppo. Ducati è pronta per il titolo”

Marc Maruqez poteva fare meglio senza l’incidente nelle prove

“Marc ha perso fiducia dopo il suo incidente di sabato. Non è la stessa cosa avere degli spaventi perdendo l’anteriore, quando ti parte il dietro con il gas più o meno riesci a controllarlo. Questo, insieme ai problemi fisici che ha ancora, hanno reso difficile ottenere una buona performance in gara. Mi aspettavo molto da lui dopo Portimao che lo ha fatto sentire un eroe. Nel warm ip ha avuto molti spaventi e lui è entrato in modalità sopravvivenza. In gara ha fatto una piccola rimonta ma senza l’incidente nelle prove avrebbe potuto fare sicuramente meglio”.

Seguici anche su Telegram

Misano apre le prevendite dei biglietti per le gare di MotoGP e SBK

Ragazza appassionata del motor sport da sempre, in particolare di Moto Gp, Moto 2, Moto 3 e F1. Sono uno degli amministratori del gruppo Facebook VALENTINIANIDOC46.
Disqus Comments Loading...